Turchia | Fatmagül’ün Suçu Ne?

Tratto da una storia vera il cui caso è stato ricostruito dagli articoli di giornale e così scritta la sceneggiatura idea di Vedat Türkali “Fatmagül’ün Suçu Ne ?” che è stata anche trasformata in un film nel 1986, Hülya Avşar come Fatmagül.

Fatmagül Ketenci è una ragazza piena di gioia e sogni che vive a Ildır, un villaggio sulla costa egea appartenente al distretto amministrativo di Çeşme, nella provincia di Izmir.

Qui vive con suo nipote Murat, suo fratello Rahmi dal gran cuore anche se un po’ tonto lasciando le redini di casa a sua moglie Mukaddes furba avida e impicciona, insieme gestiscono il caseificio di famiglia di lui.

Fatmagül sta per sposare tra un mese un pescatore di nome Mustafa Nalçalı, mentre lui si guadagna i soldi per terminare la casa che sta costruendo per loro due, lei sogna di allontanarsi finalmente dalla cognata assillante Mukaddes, che la odia e invidia profondamente.

Kerim Ilgaz è un apprendista fabbro ben educato che vive con sua zia Meryem Aksoy, proprietaria terriera conosciuta affettuosamente come “Ebe Nine” (“Nonna Ebe”), che è una guaritrice fitoterapica; Meryem l’ha cresciuto con amore dopo che il padre abbandonò lui e la madre quando era piccolo, per trasferirsi in Australia, e per questo poi la madre si suicidò.

Il grande evento mondano della stagione è la festa di fidanzamento di Selim, figlio dell’uomo d’affari più ricco e influente della zona Reşat Yaşaran, con Meltem, figlia del politico Turaner Alagöz.

Così Kerim incontra i suoi vecchi amici di scuola Vural, e i cugini Erdoğan e Selim, che vivono tutti a Istanbul.

In una giornata di sole di festeggiamenti e bagordi i quattro in jeep sulla loro strada vedono per la prima volta Fatmagül al fiume mentre cerca di tirar fuori una pecora dall’acqua finendoci però lei, già a quella visione i quattro vengono colpiti dalla di lei bellezza.

Nella villa degli Yaşaran Kerim e Vural rincontreranno sulle scale la ragazza, li per esser stati assunti per il banchetto del ricevimento anche a base di formaggi.

Durante il party oltre all’alcool Erdoğan darà delle pasticche di ecstasy ai suoi amici, all’inizio riluttante poi anche Kerim si farà convincere per far parte del gruppo anche se non era suo uso e la prima volta nel prendere una droga, dopo il party prenderanno tutti una seconda pasticca continuando anche a bere per finire tutti in spiaggia.

Di qui durante la notte passerà Fatmagül, che correva per andare a salutare il fidanzato prima che salpasse per una nuova uscita di pesca sul peschereccio su cui lavorava.

Kerim incredulo della visione indicherà la ragazza agli amici per poi acchiapparla, questi a turno la stupreranno sotto lo sguardo attonito di Kerim che non li fermerà.

L’indomani Fatmagül verrà trovata li per terra sotto shock e portata in ospedale da Meryem Aksoy, Mukaddes scoperto uno dei colpevoli andrà a ricattare la famiglia Yaşaran, in cambio di soldi farà tacere la ragazza, per coprire l’accaduto anche l’avvocato della famiglia interverrà per addossare tutta la colpa a Kerim, che non ricorda nemmeno di non aver partecipato in realtà allo stupro, pagheranno tutti faranno sposare a lui la ragazza distruggeranno le prove e spediranno tutti a Istanbul per allontanarli dal fidanzato di lei che medita vendetta.

Mustafa non crederà allo stupro di gruppo non ascolterà la fidanzata, verrà allontanato da lei anche dai propri genitori, darà fuoco alla casa dei loro sogni e vorrà uccidere lei e Kerim che crede esser stato il suo amante segreto, che poi ha fatto sesso con lei consensualmente su quella spiaggia per così sposarla.

Fatmagül si ritroverà incastrata, da tutte le trame di Mukaddes, sposata con Kerim, che odia con tutta se stessa credendolo uno degli stupratori, e con tutta la famiglia a Istanbul; poi si unirà a loro Meryem a cui per lungo tempo verrà occultata la verità per paura che denunci gli Yaşaran, che avevano sborsato per il loro silenzio.

Da qui inizia la storia della coraggiosa Fatmagül che verrà continuamente minacciata e spaventata dagli artefici del fatto e da Mustafa che vuole uccider invece lei e Kerim per il tradimento.

Storia intricatissima e piena di colpi di scena che però avrebbe retto meglio in 50 puntate invece di 80, risultate così ripetitive e noiose per la risoluzione/processo solo nell’ultimo episodio.

Un cammino doloroso di crescita e ritorno alla vita ed anche all’amore per questa giovane eroina dei diritti delle donne, e di tutti quelli che non le hanno mai lasciato la mano durante il suo difficile cammino di cura e rinascita da tutte le ferite e violenze subite fisiche e psicologiche.

Coinvolgente.

Rating: ★★★★★★¾☆☆☆ 

Cast

Beren Saat
Engin Akyürek
Fırat Çelik
Musa Uzunlar
Murat Daltaban
Buğra Gülsoy
Engin Öztürk
Kaan Taşaner
Anno: 2010-2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *