Turchia | Kördügüm – Intersection

Potrebbe spacciarsi per una grande storia d’amore e invece non lo è, lui potrebbe spacciarsi per un novello Prince Charming e invece non lo è, potrebbe spacciarsi per la storia di una Salvatrice e invece non lo è, potrebbe spacciarsi per una storia con un happy ending e invece non lo è; è solo una storia su tutte le donne che hanno la disgrazia d’innamorarsi di Ali Nejat Karasu per poi pagarne il prezzo più alto.

L’unica vera ragione per guardare questa serie turca, che potrete trovare disponibile su Netflix in turco con i sottotitoli in italiano, è Kaan (Aybars Kartal Özson) un bambino intelligente sensibile buono e dolcissimo che illuminerà le vite di tutti quelli che lo conosceranno.

Gli ingredienti sono drama drama e ancora drama, e “l’incidente” che avviene nel pilot ne sarà solo l’esempio lampante, ma partiamo per gradi:

Ali Nejat è un ricco e affascinante uomo d’affari a capo dell’azienda di famiglia ma con un sogno a se, costruire la prima auto completamente turca in memoria del nipotino morto nell’incidente stradale da cui solo Ali Nejat fortuitamente ne uscì vivo. Dopo la sua morte tutto è cambiato tra i sensi di colpa per l’incidente, il rapporto con la sorella maggiore madre del bambino che è quasi impazzita dal dolore e che si separò dal marito, e con la sua fidanzata grande amore del tempo che sentendosi anche lei coresponsabile lo lasciò per trasferirsi all’estero.

Da allora Ali Nejat non ha amato nessun altra, ma un giorno a Milano insieme al suo miglior amico e consigliere hanno un fortuito incontro, che salverà anche letteralmente la vita all’amico, con Naz pediatra dal cuore d’oro con maniere positive e rassicuranti.

Già dal loro primo incontro Ali Nejat ne restò colpito, anche se lei era già sposata, al punto d’invitarla alla sua festa di compleanno/cerimonia in grande anche per l’azienda; ma, mentre lui era sul palco, accade l’inaspettato una donna arriva al centro della sala, annuncia a tutti che suo figlio è anche di Ali Nejat e per cedergli irrevocabilmente la custodia si spara al petto davanti a tutti.

Da qui inizia la storia di Ali Nejat e della sua novella paternità nei riguardi del dolce Kaan e di Naz che li aiuterà in quel cammino.

E visto che le disgrazie non vengon mai sole tutto intorno c’è chi vuol distruggerlo per invidia o per vendetta, il padre che osteggia fermamente il suo sogno di costruir quella macchina, soldi, potere, ricatti, sensi di colpa, drami e ancora drami, il tutto con un finale a sorpresa che lascerà tutti con un palmo di naso, visto che la serie sembra una cancellata improvvisamente lasciando un happy ending paralizzato su una sedia a rotelle mentre il male vince, o forse la salvezza sta già solo nell’allontanamento della nuvola nera che li ha attanagliati tutti da sempre?!

Lasciate ogni speranza o voi che entrate… in questa ship.

Indizisti avvisati mezzi salvati.

In tutto 31 episodi, 2 stagioni da 13 e l’ultima da soli 5 puntate da 120-160 minuti ognuna.

Rating: ★★★★★★☆☆☆☆ 

Regista: Gökçen Usta
Sceneggiatore: Yiğit Okan (1-26), Sedef Bayburtluğlu (1-9), Yasemin Kırbaş (1-5), F. Klavye (27-31)

Cast

İbrahim Çelikkol : Ali Nejat Karasu
Alican Yücesoy : Umut Özer
Saadet Aksoy : Eylül Eren (20-)
Rojda Demirer : Neslihan
Murat Daltaban : Oğuz
Ayda Aksel : Ayşen İşleyen
Ege Aydan : Ayhan
Mehmet Aslantuğ : Enver Eren (18-)
Tülay Günal : Feyza Karasu
Tuğrul Çetiner : Tarık Karasu
Ferit Aktuğ : Genco Alacra
Gözde Cığacı : Gökçe Özer
Tuncer Salman : İbrahim, İbo
Sabriye Kara : Cahide
Teoman Kumbaracıbaşı : Murat Seyhanlı (11-)
Serdar Yeğin : Mert
Nurcan Eren : Gülümser
Ali Tutal : Hasan Yılmaz
Mesut Can Tomay : İsmail, İsot
Ayşegül Çaylı : Leyla (1-26)
Erol Aydın : Müşfik
Yelda Alp : Ayşegül
Nuray Erkol : Hacer
Aybars Kartal Özson : Kaan Karasu
Semra San : Zeynep (20-31)
Kaya Akkaya : Amir (20-26)
Itir Esen : Süreyya/Muazzez (27-31)
Zeynep Kumral : Aslı (27-31)
Burcu Kara : Nihan (28-31)
Gözde Mutluer : Melisa
Cihan Yenici : Emre
Naz Elmas : Didem Yılmaz (1-2)
Cenk Kangöz : Kenan (1-9)
Mehmet Aslan : Demir (11-12)
Anno: 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up