1.15 – Ritorno – Homecoming (Charlie)

Episodio: 1×15
Titolo Originale: Homecoming
Scritto: Damon Lindelof
Regia: Kevin Hooks
Episodio dedicato a: Charlie

Sono passati 27 – 28 – 29 giorni dal crash

Flashbach: 2003-2004

Charlie fa uso di eroina

Charlie e il suo amico Tommy, fanno abitualmente uso di eroina, visto che sono rimasti senza soldi discutono su come fare a procurarsi la droga.
Tommy ha un progetto, propone a Charlie un piano che ha ideato per uscire da quell’impaccio. L’idea è di andare in un bar dove tra le clienti c’è una ragazza che si chiama Lucy Heatherton e che è figlia di un uomo ricchissimo. Charlie dovrebbe sfruttare la sua popolarità, potrebbe tentare di affascinare Lucy, infilarsi in casa sua dove forse avrebbe modo di rubare qualche cosa per procurarsi il denaro per pagarsi la droga.
Chiarlie accetta e una volta entrato nel bar inizia a conversare con Lucy e le sue amiche, flirta con lei anche se la ragazza non è particolarmente carina.

Charlie ruba un portasigarette

Lucy cade nella trappola, invita Charlie a casa sua, che è evidentemente una casa molto ricca piena di oggetti da collezione di grande valore.
Una volta in casa i due parlano del più e del meno, poi Lucy si allontana per fare del the così Charlie approfitta per guardarsi in giro e constata che in effetti ci sono parecchi oggetti interessanti che potrebbero essere facilmente rubati. Lui nota in particolare un portasigarette d’argento che sembra essere molto prezioso, Lucy dice che apparteneva a Winston Churchill.

Londra – zona Knightsbridge – Royaume-Uni

Lucy vorrebbe che Charlie incontrasse suo padre, lui è felice di accettare l’invito a casa loro per una cena la sera successiva.
Nel corso della la cena, Charlie racconta a Lucy e a suo padre di avere fatto parte del gruppo dei “Driveshaft”, ma ora che suo fratello si è preso una pausa per poter stare vicino a sua figlia, il gruppo si è sciolto
Lucy e suo padre avvertono che questa cosa è per Charlie un motivo di grande tristezza e decidono di aiutarlo.

Un futuro diverso

Più tardi, quando nel bar, Charlie ritrova il suo amico Tommy lo informa di avere preso una decisione: ha accettato l’offerta di lavoro che ha ricevuto dal padre di Lucy che gli ha proposto di vendere macchine fotocopiatrici. Per Charlie questo è il modo migliore per pensare al suo futuro.

Charlie però ha avvertito un legame con il padre di Lucy e anche lei ha notato con piacere che tra i due sembra esserci una intesa particolare.
Charlie stesso comincia a sentirsi legato a Lucy e vorrebbe compiacere sia lei che suo padre.

Tommy però gli ricorda che lui dipende dalla droga e che probabilmente a causa di questa astinenza potrebbe arrivare al suo primo giorno di lavoro in uno stato pauroso, insiste nel dirgli che deve rubare qualche cosa in casa di Lucy e rivenderlo subito, se non lo farà lui non gli fornirà la droga.

Charlie ha trovato un lavoro “La Corporation Heatherton”, venderà fotocopiatrici.
Charlie, è vestito in modo elegante per il suo primo giorno di lavoro.
Purtroppo non si sente in forma, ha passato una lunga notte durante la quale si è sentito male senza la sua dose di droga, è in preda ad una crisi di astinenza che cerca con difficoltà di camuffare.
E’ a casa di Lucy e si sta provando un vestito che lei gli ha regalato per il suo primo giorno di lavoro. Approfittando di un momento in cui la ragazza esce dalla stanza Charlie cede e ruba il portasigarette che apparteneva a Winston Churchill.
Poi è mortificato e sente un profondo senso di colpa, per di più Lucy è stata molto gentile e gli ha regalato anche una valigetta. Poi finalmente si dirige verso il suo primo cliente.

Arrivato nell’azienda dei suoi clienti Charlie illustra ai futuri acquirenti le potenzialità della macchina fotocopiatrice ma, quando la macchina si inceppa durante la dimostrazione, lui viene travolto dal senso di panico e finisce per vomitare sulla macchina fotocopiatrice suscitando in tutti un grande disgusto.

Qualche ora più tardi Charlie bussa alla porta di Lucy, la ragazza gli apre con le lacrime agli occhi: Lucy gli racconta che lo hanno dovuto soccorrere in ospedale e che nella sua giacca hanno trovato il portasigarette di suo padre.
Lucy aveva veramente creduto in lui si era fidata e ora è a pezzi per la delusione, non vuole neanche ascoltarlo. Non gli crede quando lui dice che stava davvero tentando di cambiare.
Prima di buttarlo fuori di casa chiudendogli la porta in faccia gli dice ciò che pensa: “lui non sarà mai in grado di prendersi cura di qualcuno”, Charlie resta senza parole.

18 ottobre 2004 – Sull’isola

Claire è tornata ma ha perso la memoria

Charlie apre gli occhi e sente che nel campo c’è grande agitazione, sfregandoseli si alza e si chiede quale possa essere la ragione di tutto quel trambusto. Proprio allora Locke esce dai cespugli portando in braccio Claire.
Charlie non crede ai suoi occhi.
Charlie riesce a mettersi di fianco a Jack che sta provando dolcemente a fare riprendere conoscenza a Claire, tutti temono che la ragazza sia morta, ma Claire riapre gli occhi e sembra frastornata, guarda perplessa Jack che le sta parlando, vuole sapere dove si trova e chi sono loro.
Claire ha perso la memoria.

Jack le spiega che il loro aereo è precipitato su quella isola e che ormai si trovano li da quasi un mese. Charlie le consegna il suo diario sperando che possa servirle per trovare la memoria.
Più tardi Charlie si avvicina a Claire che è rimasta sola ed è confusa. Lui prova a intavolare un conversazione le spiega che è stata rapita da Ethan il quale ha tentato di ucciderla.
Claire vuole sapere chi è Ethan e Charlie non spendo cosa dire esita un po’ prima di rispondere: è “una persona cattiva”

19 ottobre 2004 – sull’isola

Charlie va con Jin dalla spiaggia verso le grotte, quando Jin improvvisamente viene colpito da una roccia e prima che Charlie possa rendersi conto di quello che sta succedendo si ritrova viso a viso con Ethan che gli stringe alla gola spingendolo contro un albero.
Ethan dice che rivuole Claire, Charlie tenta di colpirlo, ma l’uomo lo afferra per il collo e lo solleva, sbattendolo contro un albero. Gli dice che se non riavrà indietro Claire, ucciderà un sopravvissuto al giorno, fino a quando rimarrà solo lui da uccidere.

Ci vuole un piano per difendere i naufraghi e Claire

Charlie spaventato torna al campo per raccontare tutto a Jack e Locke.
Jack, Locke, Sayid e Charlie discutono sul da farsi. Charlie e Jack vorrebbero organizzare una caccia all’uomo per cercare di catturarlo.
Locke e Sayid invece sono dell’avviso che sia meglio proteggere il campo. Anche se a malincuore Jack e Charlie finiscono per acconsentire.
Claire chiede a Charlie per quale ragione in sua presenza tutti hanno l’aria imbarazzata e sembrano a disagio, Charlie non potendole raccontare la storia di Ethan, mente dicendole che tutto va bene.
Jack rifiuta il consiglio di Kate, che gli suggerisce di usare le pistole, perché pensa che sia una soluzione pericolosa in quando i naufraghi non sono esperti di armi.
Si decide di utilizzare un sistema di allarme studiato da Locke, vengono messe trappole e delle sentinelle su tutto il perimetro del campo che sarà sorvegliato per tutta la notte.

Charlie prova sensi di colpa

Charlie confida a Jack di sentirsi il colpa riguardo il rapimento di Claire, pensa che avrebbe dovuto battersi di più per lei. Jack gli mette una mano sulla spalla e lo rassicura che non succederà nulla alla ragazza, ora è al sicuro.
La notte trascorre apparentemente tranquilla, Boone è stato messo a fare da sentinella, lui lotta per tenere gli occhi aperti ascoltando i rumori che lo circondano ma finisce per addormentarsi seduto.

20 ottobre 2004

Boone riapre gli occhi, ormai è mattina vicino a lui c’è il cane Vincent, poi sente delle grida.
Sulla spiaggia viene ritrovato il corpo senza vita di Scott.
I naufraghi seppelliscono il corpo di Scott, intanto Claire continua ad avvertire un senso di disagio, si sente osservata da tutti.
Qualcuno la guarda con pietà altri con una espressione indecifrabile, la ragazza non sopporta più questa tensione e allora chiede a Shannon perché tutti la fissano.
Shannon le racconta la verità.

Claire si confronta con Charlie, è arrabbiata con lui perché le ha mentito e non lo perdona anche se lui si giustifica dicendo che voleva soltanto proteggerla.
Jack intanto si consulta con Locke e decidono di tendere una trappola a Ethan, questa volta però decidono di usare le armi del sergente Edward Marshall.
Jack dà le armi anche a Sawyer e a Kate, ne resta ancora una.
Charlie vorrebbe unirsi a loro ma Jack non vuole, sostiene che lui non è in grado di farlo, il ragazzo se ne va sentendosi frustrato e inutile.

In quanto a Claire, lei è decisa a impedire che altre persone possano morire a causa sua e accetta di fare da esca per catturare Ethan.

La notte Sayid dice che l’uso delle armi sarà comunque l’ultima risorsa: è importante catturare Ethan vivo per poterlo interrogare.

Jack, Sayid, Sawyer, Locke e Kate restano nascosti dietro agli alberi, sotto una pioggia torrenziale, mentre Claire aspetta al centro di una radura. Ethan non tarda ad arrivare, a quel punto Jack esce dal nascondiglio svelando una insospettata aggressività, inizia a colpire Ethan che dopo un intenso combattimento resta steso a terra.

Mentre Ethan è tenuto sotto tiro Jack lo fa alzare per poterlo legare quando improvvisamente partono una serie di colpi che uccidono il prigioniero. Charlie, ha approfittato dell’arma che Jack aveva lasciato a terra prima di iniziare a battersi, e ha ucciso Ethan senza esitare.
Ora purtroppo qualsiasi speranza di avere delle risposte ai misteri dell’isola è senza dubbio svanita.
Charlie dice che Ethan meritava di morire per quello che ha fatto a lui e a Claire, non voleva che potesse farle del male ancora una volta, “quell’uomo meritava di morire”.

Finalmente fra i naufraghi torna la calma, l’unica che si sente più sola di Charlie è Claire che gli confida d’ignorare tutto del suo passato ma che vuole fidarsi di lui.
Lui con un sorriso le offre del burro di arachidi “immaginario” e così nasce la loro amicizia.
Poi i due si separano augurandosi la buona notte.


Fatti rilevanti di questo episodio

Drive Shaft

Drive Shaft è il gruppo di Charlie (lui è autore, compositore, contrabbassista e, su certi pezzi, chitarrista) e del suo fratello maggiore Liam (cantante), l’intera band è composta da 4 persone.
Prima della separazione del gruppo, i Drive Shaft hanno prodotto una canzone di successo: You All Everybody.

Mistero

Per quale ragione Claire viene liberata ma poi invece Ethan la rivuole?

Vita e morte

Ethan uccide Scott.
Charlie uccide Ethan.

Numeri che ricorrono nella serie

Locke dice che loro dovrebbero piazzare 4 trappole attorno al campo.
La fotocopiatrice che Charlie cerca di vendere è una C815.

Strane analogie

Charlie faceva uso di droga e aveva cercato di derubare Lucy Heatherton, una ragazza che si fidava di lui, che non accetta le sue scuse e non lo perdona per avere mentito.
Sull’isola Charlie mente a Claire riguardo a Ethan eppure la ragazza gli dirà che vuole fidarsi di lui.
Non sappiamo ancora perché Charlie sia capitato sul volo Oceanic 815.

Ethan viene definito “cattivo”

(autrice: Katrina)

Rispondi