Ragazza del lago, La

Marta, di sei anni, sparisce, nel paese sperduto arriva il commissario Sanzio, un poliziotto esperto, da poco trasferitosi lì. Con l’aiuto dei colleghi del luogo scaveranno tra i misteri e i conflitti delle famiglie, il tutto appare immobile come l’acqua di un lago, lì si ritroverà il cadavere di una ragazza posta con cura vicino alla riva. Cosa c’è sotto al pelo del lago?

Lette le critiche entusiaste io m’aspettavo chissachè, ma il film non m’ha convinto fino in fondo, non m’ha appassionato, non m’ha emozionato, coinvolto, avvinto.

Alla fine tutto si regge sugli attori, Servillo magistrale come sempre, la Golino intensa, la Bonaiuto brava ma con l’accento diverso non mi sembrava lei, l’assassino bravo e si vede che son tutti competenti perchè hanno anni di teatro alle spalle, compreso l’autista di Servillo, anche il padre paralitico e il “matto”.
Ma per il resto il nulla, io l’ho trovata una brutta copia delle Le conseguenze dell’amore, con gli stessi sprazzi di musica psichedelica e convulsa di tanto in tanto, un pò di paesaggi e percorsi in macchina, ma non c’è la genialità di Sorrentino, non ci sono tutte le emozioni che ti passa il personaggio Titta Di Girolamo, qui c’è solo quell’aria immobile e depressa, dalla Svizzera al Friuli.
E anche a Servillo sembra che gli hanno dato lo stesso personaggio depresso.
Si vede che il regista è ancora in fasce.

Si può dare di più.

Ma mi è piaciuta molto l’immagine del lago, del paesaggio che in esso si riflette e ne esce un’immagine speculare.
Forse questo è il messaggio? O cosa c’è sotto a tutta questa perfetta immagine immobile?
Ma è tutto molto annacquato
Però di questi tempi comunque resta un buon noir italiano.

Rating: ★★★★★★★☆☆☆ 

Regia: Andrea Molaioli

Cast

moglie Sanzio: Anna Bonaiuto
Corrado Canali: Fabrizio Gifuni
Mario: Franco Ravera
Davide Nadal: Marco Baliani
Alfredo: Nello Mascia
padre Mario: Omero Antonutti
commissario Sanzio: Toni Servillo
Chiara Canali: Valeria Golino
Anno: 2007

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *