Turchia | Mezarlık

Quattro episodi, troppo pochi, per una serie turca fatta per Netflix, anche se inspiegabilmente sparita dal colosso.

Un poliziesco crime che affronta casi di femminicidio tema più attuale che mai, infatti per esempio da quando sono iniziate le riprese, il 7 dicembre 2021, a quando sono terminate, il 2 marzo 2022, in Turchia sono state uccise 72 donne.

Il commissario Önem Özülkü viene messa a capo di un’unità speciale con il compito di risolvere casi di femminicidi per ingraziarsi l’opinione pubblica, tra un maschilismo nelle posizioni di comando dilagante e il potere che vuol preservare solo le proprie poltrone, Önem e il suo team di outsider vengono relegati in un seminterrato buio e con pochi mezzi.

Chi è in procinto alla pensione spostato li dall’archivio, chi il figlio del capo messo li in punizione, chi un nerd che nessuno ascolta, chi non ha mai fatto lavoro di team, inizialmente litigano come all’asilo ma man mano che i casi si susseguiranno faranno fronte compatto per arrivare alla verità e catturare il vero colpevole e non quello più facile.

Attendiamo, se ci sarà, ansiosi una seconda stagione.

Ben fatto e interpretato.

Rating: ★★★★★★¾☆☆☆ 

Regista: Abdullah Oğuz
Sceneggiatore: Onur Böber, Özden Uçar, Evren Oğuz

Cast

Birce Akalay
Olgun Tolker
Şehsuvar Aktaş
Anno: 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *