Omicidio in paradiso

Come attuare l’uxoricidio perfetto? Basta andare a chieder consiglio al miglior avvocato parigino esperto in cause familiari, che preso dalla foga e dalla passione del caso esposto dal campagnolo Jojo Braconnier, come assassinio già avvenuto, gli spiega come dovrebbe agire per avere attenuanti sicure.

Jojo e sua moglie Lulu, proprietari di una fattoria nella campagna francese, non si sopportano proprio più, lei è una donna alcolizzata sgraziata che lo insulta costantemente e gli fa mille umilianti dispetti, ma il divorzio è fuori discussione visto che gli interessi comuni sulla tenuta li tengono legati per l’eternità.

Un po’ di furbizia, un po’ di fortuna e la passione per i francobolli gli procurano un occhio benevolo da parte del giudice, anche lui appassionato, la bravura dell’avvocato Jacquard e Jojo se la caverà brillantemente ottenendo anche il consenso popolare dei suoi concittadini.

Gli attori tutti bravi, la sceneggiatura è curata ma qualcosa manca per rendere questa black comedy eccellente.

La pellicola si rifà a un classico del cinismo di Sacha Guitry ‘La poison’, in italiano ‘Ho ucciso mia moglie’, del 1951.

Rating: ★★★★★★☆☆☆☆ 

Regia: Jean Becker

Cast

André Dussollier
Jojo Braconnier: Jacques Villeret
Lulu Braconnier: Josiane Balasko
la maestra: Suzanne Flon
Anno: 2001

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *