Caesar – Saïd Taghmaoui

Aeroporto di Los Angeles – 2007

La prima volta che vediamo Caesar è all’Aeroporto di Los Angeles, è in in fila al chek-in dietro Jack per prendere il volo Ajira 316 per Guam, gli dice “Condoglianze. Mi dispiace che abbia perso il suo amico”, poiché aveva ascoltato la conversazione tra l’Assistente di terra della compagnia aerea e Jack, l’uomo aveva chiesto in che rapporti era con l’occupante della bara, John Locke, che il Dottor Shephard portava con se a Guam. (5.06 – 316)

Sull’isola – 2007

Una parte degli occupanti del volo Ajira 316 precipita sull’isoletta in cui vi è la Stazione Dharma dell’Hydra.

In uno studio nella Stazione Dharma Caesar trova una mappa, un disegno, un fucile nascosto attaccato sotto al tavolo, lo mette nella sua borsa, Ilana lo scopre e gli chiede cosa ha nascosto, lui tira fuori dalla borsa e le lancia una torcia.
Ilana “Abbiamo trovato qualcuno… un uomo. Roxanne stava esplorando una zona a sud di qui, e l’ha trovato in piedi in mezzo all’acqua. Indossa un completo” Caesar “Nessuno l’ha riconosciuto?” Ilana “No, chiunque sia, non era insieme a noi” Caesar “E allora come sappiamo che non è uno di quelli che sono scomparsi?” Ilana “Non è uno di loro” Caesar “E tu come fai a saperlo?” Ilana “Perché non era sull’aereo”

Successivamente Locke va in quello studio a parlare con Caesar, Locke “Quel simbolo… appartiene ad un’organizzazione chiamata Darmha Initiative. Facevano degli esperimenti qui, tempo fa” Caesar “Come lo sa?” Locke “Ho passato più di 100 giorni su quest’isola, so parecchio” Caesar “giorni? Quindi quando ci siamo schiantati… era già qui?” Locke “No, No. Io… me n’ero andato” Caesar “Quanto tempo fa?” Locke “Parlare di tempo ti confonderebbe…” Caesar “Beh… Come è ritornato?” Locke “Sinceramente quella parte è un pò un mistero anche per me…” Caesar “Ok, John Locke. Anche io ho un mistero. Magari mi può aiutare” Locke “Ci provo volentieri” Caesar “Sull’aereo, ero seduto vicino al tizio grosso coi capelli ricci. Quando l’aereo ha cominciato a ballare, molto forte, c’è stato un gran rumore, e una forte luce. E questo tizio grosso coi capelli ricci… era sparito. Letteralmente sparito. E non solo lui. Alcuni di noi l’hanno visto succedere ad altri. Quindi, signor John Locke… Ha idea di cosa sia successo?” Locke “Credo… di sapere come sono arrivato qui. Ma ciò significa che devo trovare i miei amici. Avete una lista passeggeri?” Caesar “No, l’ha presa il  pilota quando se n’è andato” Locke “E tutti gli altri ci sono? Tutti? A parte quelli… quelli scomparsi…” Caesar “Sì sì, eccetto i feriti” Locke “I feriti?”. Lo porta a visitare i feriti, Caesar “Lo conosce?” Locke “Sì… È l’uomo che mi ha ucciso”, c’è Ben nel letto. (5.07 – Vita e morte di Jeremy Bentham – The Life and Death of J. B.)

In spiaggia Caesar cerca d’indagare sul misterioso John Locke, e va proprio da Ben a cercar risposte, gli chiede “Che ne dici di lui?” Ben “Non ne sono sicuro. Lui che ti ha detto?” Caesar “Quando eri privo di sensi, ha passato il tempo a vegliare su di te. E ha detto che lo hai ucciso” Ben “L’ho ucciso? Davvero? Perché a me sembra che stia benissimo. Sai, non mi ricordo davvero di averlo visto sull’aereo. E tu?” Caesar “No, per niente” Ben “E se… si fosse trovato già qui, prima che noi precipitassimo? Se pensa che io lo abbia ucciso, allora è pazzo. Potremmo avere a che fare con un uomo pericolosamente squilibrato. Quindi la domanda è: che ne facciamo di lui?” Caesar “Non preoccuparti, amico mio. Ti guardo io le spalle”e gli mostra il fucile che ha nascosto nella sua borsa.

Caesar scopre John e Ben che trafugano una delle canoe, gli chiede “Che stai facendo?” Locke “Stiamo prendendo una barca” Caesar “Per andare dove?” Locke “Sull’isola principale” Caesar “Non credo proprio, amico mio” Locke “Sono tue queste barche?” Caesar “Sono tue?” Locke “Caesar, giusto? Avevo l’impressione che le aveste trovate qui, quindi ne prenderò una in prestito. Sarò felice di lasciare l’altra barca a voi in caso voleste seguirci” Caesar “”Ci”? Vai con lui?” Ben “Non mi ha lasciato molta scelta” Caesar “Mi dispiace, ma sono io che decido qui, e dico che non prenderete proprio niente. Quello che farete è sedervi e spiegarci come sapete così tante cose su quest’isola, amico mio” Locke “Hai l’abitudine di chiamare la gente “amico”. Ma non credo tu lo intenda davvero” Caesar “Allontanati dalla barca” Locke “No. Non mi allontanerò dalla barca. La prenderò, e tu me lo lascerai fare, amico mio” Locke “Tu non prenderai niente” Ben “Stai cercando questo?” – Ben spara a Caesar – “Questo gentiluomo e io prenderemo una barca. Qualcun altro ha qualcosa in contrario? Fai conto che questo valga come le mie scuse”. (5.12 – Ciò che è morto è morto – Dead is dead)

Curiosità

Nel casting call di Caesar viene descritto come:

[Casear]
Uno pericoloso, materiale ed estremamente intelligente di sesso maschile di età compresa tra i 35 e 45. Anche se le sue intenzioni non sono chiare, una cosa è certa: è abile ad affascinare le persone quanto ad ucciderle. Ha anche un oscuro passato.

Filmografia Saïd Taghmaoui

autrici:losttuttalavita e keira
fonte filmografie: imdb.com
Scroll Up