6.10 – Il pacco – The Package

1.46 Flocke “Lo so che io e te non abbiamo ancora parlato, ma mi chiedevo… se James ti avesse messo al corrente di ciò che gli ho mostrato sulla scogliera” Jin “Vuoi dire la caverna? Quella coi nomi sul muro?” Flocke “La maggior parte dei nomi sono stati cancellati, ormai. Ne sono rimasti ancora pochi. E Kwon è uno di quelli” Jin “E che significa? Si riferisce a me… o a Sun?” Flocke “Beh, Jin, non ne sono sicuro. Ma senza dubbio significa che l’unico modo che abbiamo per lasciare l’isola è che tutti i nomi che non sono stati ancora cancellati vadano via assieme” Jin “Ma Sun non è qui” Flocke “Tu preoccupati della gamba, al resto ci penso io”.

3.13 (fs) Jin “Ho saltato l’incontro al ristorante” Sun “A che servivano i soldi?” Jin “Non lo so. Me li ha dati tuo padre prima che partissimo. Mi ha detto di consegnarli con l’orologio. Non faccio mai domande a tuo padre”

3.40 (fs) Receptionist “Una prenotazione a nome Paik… Eccola qui. Abbiamo per voi… una bellissima stanza con vista sull’oceano all’ottavo piano”. Jin dice che lui e Sun non sono sposati. Receptionist “Giusto, c’è una prenotazione per un’altra stanza a nome Kwon. Stanza 842, ecco a lei, signore”.

4.26 Sayid “Non provo più nulla” Flocke “Come, scusa?” Sayid “Rabbia. Felicità. Dolore. Non provo più nulla di tutto ciò” Flocke “Forse è meglio così, Sayid. Ti aiuterà a superare ciò che sta per accadere”.

5.36 Tutto il gruppo in spiaggia viene narcotizzato con dei dardi. Viene prelevato Jin da Zoe e il suo team.

7.05 Ilana “Jacob non mi ha mai mentito prima. Se ha detto che Richard sa cosa fare, allora Richard sa cosa fare. Tornerà”.

7.35 Jack “Come vanno i pomodori?” Sun “Sono morti” Jack “Mi ricordo quando li hai piantati qui per la prima volta. Sembra passato un secolo. Non credi che Alpert tornerà, vero?” Sun “Non mi interessa se tornerà” Jack “E che mi dici del fatto… che noi saremmo i Candidati?” Sun “Tu che dici?” Jack “Hurley mi ha portato a un faro. Al faro di Jacob. E… c’era uno specchio, E lì c’erano… c’erano scritti centinaia di nomi” Sun “Non mi interessa. Non mi interessa di Alpert o di essere una Candidata” Jack “Sun… C’è un motivo per cui siamo stati…” Sun “Non voglio sentire di come questo sia il nostro scopo o il nostro destino!”

9.09 (fs) Sono le 11.30. Sun è andata a Los Angeles per fare shopping. Jin per consegnare orologio e soldi. Sun “Forse dovresti dirmi di abbottonarlo… come hai fatto sull’aereo?” Jin “Sun, era un volo affollato. Non sapevo chi ci potesse guardare” Sun “Non ci guarda nessuno!”

10.59 Dietro Sun c’è una pianta rossa che non si vede quando inquadrano entrambi. Flocke “Brutta giornata?” Sun “Cosa ci fai qui? Ho trovato tuo marito” Sun “Cosa?” Flocke “Ti ho promesso… che vi avrei riuniti. Mi ci è voluto un pò di più di quanto pensassi. Ma è tornato con la mia gente al mio accampamento dall’altra parte dell’isola. Posso portarti da lui anche subito” Sun “Non ti credo. Hai ucciso tutte quelle persone al Tempio” Flocke “Quelle persone sono state confuse. A loro erano state dette delle bugie. Non volevo far loro del male. Ognuno di loro avrebbe potuto scegliere di venire con me. E adesso sto dando a te questa possibilità. Non ti farei mai fare qualcosa contro la tua volontà. Te lo chiedo. Ti prego. Vieni con me. Jin ti aspetta. Sun! Sun, aspetta!” Sun scappa, Flocke la rincorre, Sun sbatte la tempia contro un albero e cade a terra.

12.53 (fs) Sun “Ho un’idea…” Jin “Di che si tratta?” Sun “Scappiamo” Jin “Cosa?” Sun “Dico sul serio. Scappiamo” Jin “E come faremmo?” Sun “Ho un conto corrente” Jin “Era questo il tuo piano, fin dall’inizio?” Sun “Sei arrabbiato?” Jin “No… ma quello che proponi… è proibito” Sun “Vuoi stare con me… o no?” Jin “Certo che sì. Io ti amo” Sun “Bene. Allora c’è una cosa che devi sapere…” bussano alla porta.

14.17 (fs) Sun si specchia. Alla porta è Martin Keamy “Sono un amico di suo padre. Le dispiace se entro? Credo che lei abbia qualcosa per me”.

14.34 Sun viene risvegliata da Ben e alle domande fattele comprende ma gli risponde in coreano.

16.14 Jin si risveglia chiuso nella Stanza 23, accendendo l’interruttore appaiono le immagini con le scritte “Pensa alla tua vita. Noi siamo la causa delle nostre sofferenze. Tutto cambia” Zoe “Inquietante, vero?” Jin “Dove mi trovo?” Zoe “Viene chiamata “Stanza 23”. Qui dentro la Dharma Initiative conduceva esperimenti sui messaggi subliminali. Ma lei sa tutto sulla Dharma Initiative, vero, signor Kwon?” Jin “Perchè mi avete portato qui?” Zoe “Si rilassi, è al sicuro” Jin “Me ne vado” Zoe gli da una scarica elettrica, “Mi spiace. Ma abbiamo affrontato molte difficoltà per portarla qui dall’altra isola. E non posso lasciarla andar via” Jin “Cosa volete da me?” Zoe “Queste sono carte topografiche che quelli della Dharma usavano per segnare le sacche di elettromagnetismo. Chiunque le abbia usate potrebbe aiutarmi tantissimo. So… So che è la calligrafia non è facile da leggere, ma… sembra proprio che ci sia scritto… “Jin-Soo Kwon”” Zoe “Perciò… è lei o no?” Jin “Se vuoi avere delle risposte alle tue domande, allora portami dal tuo capo. Voglio parlare con Charles Widmore” Zoe “Beh, allora è fortunato… signor Kwon, perchè anche lui desidera parlare con lei”.

18.30 Flocke “C’è qualcosa che non va, Claire?” Claire “Quello che hai detto a Jin… sui nomi sulla parete. Gli hai detto che avevi bisogno di tutti per andar via dall’isola” Flocke “Sì, esatto” Claire “C’era… C’era anche il mio nome sulla parete?” Flocke “No” Claire “Quindi non è importante se io salgo su quell’aereo, non hai bisogno di me” Flocke “No, questo non è vero. Ho bisogno di te. E su quell’aereo c’è abbastanza posto per tutti” Claire “Quando torneremo a casa, Aaron non mi riconoscerà. Per mio figlio sono una sconosciuta. Lui crede che Kate sia sua madre. Il suo nome c’è sulla parete?” Flocke “No, Claire, non c’è. Non più. Ma ho bisogno di Kate” Claire “Perchè?” Flocke “Perchè mi mancano tre persone per andare via da quest’isola e Kate può aiutarmi a farle salire su quell’aereo. Ma, una volta che mi avrà aiutato… Quel che succede succede”.

20.03 James “Cosa fate con le pistole? Andate da qualche parte?” Flocke “Facciamo un giro in barca sull’altra isola” James “A cosa ti serve una barca? Non puoi trasformarti in fumo e far volare il tuo culo sull’acqua?” Flocke “Credi che se potessi farlo, mi troverei ancora su quest’isola?” James “No, perchè sarebbe ridicolo. Comunque, perchè diavolo state andando lì? Pensavo che stessi cercando di evitare Charlie Widmore” Flocke “Hanno preso uno dei nostri, James. Perciò vado a riprendermelo”.

21.03 (fs) Keamy “La sua guardia del corpo dovrebbe darmi dei soldi” arriva Omar “Ho controllato la sua stanza. Non c’è” trovano Jin, Keamy “Signor Kwon… Venga qui e si unisca a noi. Senta, grazie per l’orologio… Ok? Ma avreste dovuto portarmi una busta con dei soldi, dollari, capito?” Sun e Jin parlano tra loro in coreano, Jin “Cosa possiamo fare?” Sun “Daremo loro un pò dei nostri soldi” Jin “Vuoi che siamo noi a pagarlo?” Keamy “Smettetela. Mi sembra di essere in un maledetto film di Godzilla. Come si chiama quell’uomo… quell’uomo russo che parla nove lingue, l’amico di Danny” Omar “Mikhail” Keamy “Mikhail. Credi che sappia parlare coreano?” Omar “Penso di sì” Keamy “Bene, vai a prenderlo”…. Keamy a Mikhail “Tu porta lei in banca… e io porto il nostro Casanova al ristorante. Ci vedremo lì”.

24.25 Jack riferendosi a Sun “Potrebbe essere afasia è una patologia causata da un trauma e colpisce l’area del cervello che governa il linguaggio. Di solito è temporanea” Richard torna in spiaggia

25.31 Flocke “Calma, amico. Vengo in pace” Widmore “Sai chi sono?” Flocke “Charles Widmore. Tu sai chi sono?” Widmore “è ovvio che tu non sia John Locke. Tutte le altre cose che so sono una combinazione di mito, storie di fantasmi e rumori notturni nella giungla. Credo che tu sappia molto di più a giudicare da questi… piloni” Widmore “Perchè sei venuto qui?” Flocke “Hai preso uno dei miei, Jin Kwon” Widmore “Non so di cosa tu stia parlando” Flocke “Una volta, un uomo saggio disse che stava per arrivare la guerra su quest’Isola. Penso sia appena arrivata”.

26.35 Jack “Dove andiamo di preciso, Richard?” Richard “Dov’è Locke?” Ben “Cosa?” Richard “Hai detto che è venuto a reclutarti. Ha detto dove sarebbe andato?” Ben “All’isola dell’Idra” Richard “Ed è lì che hai fatto atterrare l’aereo che ti vi ha riportato qui, giusto?” Lapidus “Esatto” Richard “Quest’uomo vuole lasciare l’Isola. E può farlo soltanto usando quell’aereo. Vuoi sapere dove andiamo? A fermarlo” Ilana “E come gli impediremo di salire sull’aereo?” Richard “Dovremo distruggerlo” Sun in coreano “Cosa? Vuoi distruggere l’aereo? Come faremo ad andarcene dall’Isola?” Richard “Perchè non parla inglese?” Jack “Ha battuto la testa mentre scappava da Locke” Richard “è tornato qui? Cosa… cosa voleva? Cosa ti ha detto? Mi capisci?” Sun “Sì. Ti capisco, razza di idiota… ma se credi che ti aiuterò a distruggere l’unico mezzo per andarcene dall’Isola… tu sei pazzo! Sono venuta qui per trovare mio marito… per riportarlo a casa, e non per salvare il mondo. Lei dice che sono importante. Se questo è vero, avete bisogno di me! Quindi vediamo se “capisci” questo… Io non vado da nessuna parte!”

28.08 (fs) Mikhail in banca “C’è qualche problema? La signorina Paik vorrebbe sapere se c’è qualche problema” bancaria “Mi dispiace, ma da quel che vedo il suo conto è stato chiuso. Il saldo è stato azzerato” Mikhail “Dice che il suo conto è stato chiuso” Sun “No, ci dev’essere un errore. Nessuno oltre a me se della sua esistenza” Mikhail “Se è permesso saperlo, chi è stato a chiuderlo?” bancaria “A quanto pare, suo padre. L’accesso è stato effettuato dal signor Woo-Jung Paik. La liquidità è stata trasferita in uno dei suoi altri conti della nostra sede di Seoul”

29.21 (fs) Keamy “Tu va a prendere il tizio arabo” … “Non credo che tu abbia capito… quanto fosse scontento il signor Paik quando ha scoperto che ti facevi la sua bambina. Hai presente quei venticinquemila dollari… che dovevi consegnare? Erano il mio compenso per farti fuori. Da quello che ho capito, tutti quelli che lavorano con Paik conoscono la regola fondamentale: “La figlia del capo non si tocca”. Ma tu non sei riuscito a resistere, vero? Al cuor non si comanda. Grazie. Mi dispiace. Certe persone non sono fatte per stare insieme”.

31.06 Widmore “Cosa diavolo ti passa per la testa?” Zoe “Mi dispiace. Lo so, ci siamo fatti prendere dal panico…” Widmore “Siamo in anticipo di diversi giorni, dobbiamo rispettare il programma” Zoe “Sì, ma stava per lasciare l’accampamento” Widmore “Allora avreste dovuto lasciarlo fare e catturarlo in mezzo alla giungla” Zoe “Beh, allora avresti dovuto mettere al comando un mercenario, e non una geofisica” Widmore “Beh, quel che è fatto è fatto. Ma adesso devi prendere il pacco dal sottomarino e portarlo in infermeria”.

31.40 Widmore “Signor Kwon, le mie scuse più sentite per tutto quello che le è stato fatto. Mi chiamo…” Jin “Lo so chi è lei. Perchè mi ha portato qui?” Widmore “Abbiamo perquisito il volo dell’Ajira, abbiamo trovato la valigia di sua moglie e dentro c’era questa. Ho pensato che avrebbe voluto vederla. Forza. La accenda. Si chiama Ji Yeon. è sua figlia. Da quello che ho capito, non l’ha mai vista prima d’ora. Anch’io ho una figlia. So cosa si prova a non poterla vedere. A quanto ho capito… l’unica cosa che desidera è ricongiungersi con sua moglie e sua figlia, ma durerebbe poco… se quella… cosa che si spaccia per John Locke riuscisse a lasciare l’Isola. Sua moglie, sua figlia, mia figlia, tutti i nostri cari… semplicemente smetterebbero di esistere. Sono qui per assicurarmi che non succeda” Jin “Come?” Widmore “Mi segua. Credo che si arrivato il momento di mostrarle il pacco” Jin “Che cosa c’è in questo pacco?” Widmore “Non è un “cosa” è un “chi””.

34.21 (fs) Sayid libero Jin legato nella cella del ristorante. Jin uccide Mikhail colpendolo all’occhio destro. Sun viene ferita al ventre, dice che è incinta.

38.07 Jack “Sono tornato al tuo giardino per vedere se lui era là. Non c’era. Ma ho trovato questo. Un pomodoro testardo. Nessuno gli ha detto che doveva morire”.

41.51 Il “pacco”


Domande/considerazioni

9.09 Sono le 11.30 come l’ora dell’appuntamento che Sun aveva all’aeroporto di Sidney per fuggire da Jin

10.59 Quando Sun rase al suolo il suo giardino nella 2° stagione, perchè aveva perso la fede regalatele da Jin, (quando lui era con i Losties della sezione di coda dall’altra parte dell’Isola) Locke le si avvicinò dicendole “Brutta giornata?”.

18.30 Flocke “Quel che succede succede” come il titolo dell’episodio dedicato a Kate nella 5° stagione

Di citazioni a parole e frasi dette nelle scorse stagioni di Lost ce ne sono a bizzeffe, Flocke con il suo “vengo in pace” è identico a quello detto da Goodwin ad ana Lucia quando venne scoperto d’essere uno degli Others, ci son titoli di episodi, un “quel che è fatto è fatto” e un “Certe persone non sono fatte per stare insieme” come disse Juliet un po’ prima di morire, etc.

Rispondi