5.04 – Il piccolo principe – The little prince

Titolo originale: The Little Prince
Titolo italiano: Il piccolo principe
Sceneggiatura: Brian K. Vaughan & Melinda Hsu Taylor
Regia: Stephen Williams
Dedicato a: tutti

0400

Sulla Searcher: 2 gennaio 2005

L’episodio ha inizio sulla “Searcher”, la nave di Penelope Widmore, qualche giorno dopo che gli Oceanic Six, Desmond e Lapidus sono stati soccorsi. È notte.
Kate è preoccupata per il futuro di Aaron e ne parla con Jack. Dopo Michael, Jin e Sawyer non vuole perdere anche lui e pensa che sia il caso di mentire e raccontare che sia suo figlio, partorito sull’isola tre mesi dopo lo schianto del volo 815. Jack è convinto che per rimanere al sicuro e proteggere le persone che hanno lasciato indietro saranno costretti a mentire, ma per riuscire a convincere gli altri compagni di viaggio avrà bisogno del suo aiuto e chiede a Kate se è dalla sua parte. Lei risponde che lo è sempre stata…

Los Angeles: Tre anni dopo, 2008

Siamo a Los Angeles, nella stanza di albergo di Sun.
Kate si prepara per andare da Dan Norton, l’avvocato che, in base all’ordinanza di un giudice, vuole eseguire un test sui campioni di sangue per appurare se Aaron è realmente suo figlio. Mentre Kate se ne va, lasciando Aaron in custodia a Sun, un fattorino consegna a quest’ultima un pacco con quella che sembra essere una relazione di sorveglianza, delle foto di Jack e Ben, e una scatola di cioccolatini, che al suo interno nasconde una pistola.

Isola: 2 Novembre 2004 (mattino, 101° giorno sull’Isola)

Dan e Juliet cercano di far riprendere i sensi a Charlotte, che all’ennesimo salto temporale dell’isola era svenuta nello scorso episodio. Sawyer è piuttosto nervoso e preoccupato e Juliet vorrebbe sapere qualcosa in più da Faraday al riguardo. Daniel le spiega che potrebbe essere un problema neurologico, dato che il cervello ha una sorta di senso del tempo che i continui flash mettono alla prova.

Los Angeles: Inizio 2008

Kate è nell’ufficio di Norton. Dice all’avvocato che è disposta a fornire i campioni di sangue richiesti a condizione di poter parlare con il suo cliente. Norton ribatte che lei non è nella posizione per fare un accordo del genere e che perderà sicuramente la custodia di Aaron.

Isola: 2 Novembre 2004 (giorno, 101°)

Locke dice a Sawyer che devono tornare alla Stazione Orchidea per porre fine ai continui flash, è convinto che tutto ciò sta accadendo a causa di coloro che hanno lasciato l’isola e che tutto si fermerà se riuscirà a portarli indietro. Sawyer dice che la nave dei soccorritori è esplosa e molto probabilmente anche l’elicottero, ma John dice che sa che sono ancora vivi ed è disposto a morire per poter farli tornare. Per arrivare all’Orchidea suggerisce di usare il gommone rimasto alla spiaggia vicino al loro campo e costeggiare l’isola per risparmiare tempo. Locke chiede a Sawyer se non vuole che tornino indietro tutti e soprattutto non torni lei. Ma Sawyer replica che quello che lui vuole non ha importanza. Miles richiama la loro attenzione poiché Charlotte sta riprendendo conoscenza.

Los Angeles: Inizio 2008

Jack è all’ospedale con Sayid, il quale si sente meglio e vorrebbe andarsene, dato che è preoccupato per Hurley. Jack non è d’accordo perché è rimasto incosciente per 42 ore e gli dice che Ben non ha nessuna intenzione di far del male ad Hugo. Vengono interrotti dalla dottoressa Ariza che vuole parlare con Jack. I due si allontanano a discutere. La dottoressa ricorda a Jack che è stato sospeso per uso di sostanze stupefacenti e l’ospedale è responsabile delle sue azioni. Il telefono di Jack suona, è Hurley che vuole sapere se Sayid sta bene. Sta chiamando dalla prigione, ora è al sicuro in un posto in cui Ben non potrà mai catturarlo. In quell’istante Ben fa il suo ingresso nell’ospedale.
Nel frattempo un infermiere entra nella stanza per dare delle medicine a Sayid. In realtà è lì per catturarlo ma Sayid si rende conto del pericolo e riesce a disarmare l’uomo. Mentre tenta di strangolarlo gli chiede chi lo manda; l’uomo dice di avere un indirizzo nella tasca dei pantaloni. Dopo avergli sparato due dardi narcotizzanti Sayid fruga nelle sue tasche e su un foglietto trova la scritta 42 Panorama Crest. In quel momento arrivano Ben e Jack, il quale rivela che quello è l’indirizzo di Kate.
Jack preoccupato chiama immediatamente Kate e prima che lei riagganci riesce a convincerla a farsi dire dove si trova per poterla raggiungere. Ben decide di occuparsi di Hugo e Sayid va con lui perché non si fida. Si danno appuntamento più tardi al molo, ma Ben si raccomanda di fare in fretta perché non hanno più molto tempo.

Isola: 2 Novembre 2004 (notte, 101°)

Mentre camminano nella giungla Sawyer chiede a Locke che cosa dirà a Kate per farla tornare indietro, visto che non vedeva l’ora di salire sull’elicottero e tornarsene a casa. In quell’istante a poca distanza da loro si vede un raggio di luce provenire da terra. Miles si chiede che cosa possa essere, ma Locke capisce in che momento si trovano e decide di prendere un’altra strada per arrivare alla spiaggia. Mentre Daniel si preoccupa per Charlotte e Miles comincia a sanguinare dal naso, sentono delle urla di una donna poco lontano. Sawyer va a controllare e scopre Kate che sta assistendo Claire nel parto. Colpito dalla scena è incapace di muoversi e rimane nascosto dietro ad un cespuglio fino a quando avviene un altro flash. Adesso è giorno e Kate e Claire sono scomparse. Ancora scioccato viene raggiunto da Locke che gli chiede se ha visto qualcosa, ma lui non risponde.

Los Angeles: Inizio 2008

Jack arriva da Kate e lei gli rivela i piani dell’avvocato. In quell’istante Norton si allontana, Jack sale in macchina e si mettono a seguirlo.

Isola: 2005 (giorno, 101°)

Locke chiede nuovamente chi ha visto Sawyer, perché la luce di prima proveniva dalla botola la notte che Boone morì. Sawyer non capisce perché John abbia deciso di prendere un’altra strada invece di andare da se stesso a dirgli di comportarsi in modo diverso per risparmiarsi un sacco di dolore. Ma Locke gli risponde che aveva bisogno di quel dolore per arrivare dove è ora.
Miles confida a Faraday che il naso ha cominciato a sanguinargli, ma non vuole dirlo agli altri per non spaventarli. Daniel gli spiega che la causa potrebbe essere la quantità di tempo che uno passa sull’isola ma Miles non si spiega perché agli altri non stia capitando niente visto che lui si trova lì soltanto da due settimane mentre loro sono sull’isola da mesi. Daniel gli chiede se è sicuro di non esserci mai stato prima…
Finalmente trovano il loro campo, ma non c’è nessun altro e le provviste sono finite. Anche il gommone non si trova e sulla spiaggia ci sono due canoe di legno mai viste prime. Sembrano alquanto vecchie ma all’interno di una trovano una bottiglia d’acqua della Ajira Airways, una compagnia aerea indiana a detta di Juliet. Non sapendo cosa fare decidono di usare una canoa per andare all’Orchidea.
Mentre Sawyer confida a Juliet che cosa ha visto nella giungla prima dell’ultimo flash, alcune persone sull’altra canoa li stanno inseguendo e cominciano a sparare. Juliet risponde al fuoco colpendo uno degli inseguitori e improvvisamente avviene un alto salto temporale con il gruppo che si ritrova nel bel mezzo di una tempesta durante la notte.

Los Angeles: Inizio 2008

Seguendo l’avvocato Norton, Jack e Kate arrivano ad un motel in cui presumibilmente si trova il suo cliente. Jack tenta di dissuadere Kate dal fare qualsiasi cosa, vuole trovare un’altra soluzione per risolvere il problema. Ma la porta di una stanza si apre rivelando la presenza di Carole Littleton, la madre di Claire. Kate vorrebbe andare via, ma Jack decide di andare a parlare alla donna per spiegare il motivo per cui hanno deciso di mentire su Aaron. La signora Littleton è stupita di rivedere Jack dopo il funerale di suo padre e quando Jack comincia a parlare veniamo a sapere che lei non sa nemmeno dell’esistenza di Aaron. Jack torna in macchina da Kate e le spiega che la madre di Claire in realtà si trova a Los Angeles perché ha fatto causa alla Oceanic, non ha niente a che fare con la richiesta di affidamento. Poi le dice di chiamare Sun per darle l’appuntamento al molo.

Ben e Sayid si incontrano con Norton in un parcheggio sotterraneo. L’uomo dice a Ben che le accuse contro Hurley non hanno fondamento e che il mattino seguente dopo l’udienza preliminare Hurley verrà sicuramente rilasciato. Alla domanda di Sayid su chi sia quell’uomo Linus svela che è il suo avvocato.

Isola: 1988 (notte, 101°)

Locke e gli altri riescono ad arrivare a riva ma non capiscono dove si trovano visto che è notte. Juliet parla ancora di Kate con Sawyer dopo che lui l’ha vista nella giungla, ma all’improvviso le comincia a sanguinare il naso.
Nel frattempo sulla spiaggia Charlotte nota dei rottami, probabilmente appartenenti ad una nave che a causa della tempesta ha subito un incidente. Locke su una tanica trova una scritta in francese.
In mezzo al mare, in un gommone a forma ottagonale, si trovano alcune persone che parlano francese mentre discutono tra di loro. Poco lontano vedono un uomo disteso su un pezzo di legno che galleggia nell’acqua e lo traggono in salvo; si tratta di Jin che è ancora vivo.

Los Angeles: Inizio 2008

Jack e Kate si trovano al molo ma ancora non c’è nessuno degli altri. Kate vuole sapere perché oggi l’ha chiamata e lui gli spiega che era preoccupato poiché aveva trovato il suo indirizzo addosso ad un uomo che aveva cercato di rapire Sayid. Qualche istante dopo arrivano anche Ben e Sayid. Kate è scioccata nel vedere Ben, ma Jack le dice di stare tranquilla, perché Ben si trova lì per aiutare loro e tutti quelli che sono rimasti sull’isola. Kate realizza che è lui a voler portarle via Aaron e non capisce perché Ben non vuole lasciarli in pace, ma lui replica che Aaron non è suo figlio.
Poco lontano Sun sta osservando la scena a bordo di un auto e nel retro si trova Aaron che sta dormendo. Sun prende la pistola dalla borsetta ed esce dalla macchina.

Isola: 1988 (giorno, 102°)

È giorno, i francesi sono riusciti a raggiungere la spiaggia e due di loro armeggiano con una radio dalla quale sentiamo una voce elencare la famosa frequenza di numeri. Una donna si avvicina a Jin e comincia a parlare con lui, vuole sapere come sta e come ha fatto ad arrivare lì. Un altro del gruppo vuole sapere da Jin come ha fatto a ritrovarsi nel mezzo dell’oceano. Jin parla di una nave che però è affondata. La donna è incinta e si presenta a Jin come Danielle Rousseau.

(autrice: la_ale78)

Rispondi