4.01 – L’inizio della fine – The beginning of the end (Hurley)

Episodio: 4×01
Titolo Originale: “The Beginning of the End”
Sceneggiatura di Damon Lindelof e Carlton Cuse
Regia di Jack Bender
Episodio dedicato a Hurley

Ai naufraghi che ormai cominciano a sognare di tornare a casa arriva il messaggio di Charlie: “i soccorritori non sono quello che dicono di essere” e nessuno sa più cosa sia meglio fare.

FF Los Angeles
Una macchina corre impazzita per le vie della città e la polizia la insegue, intanto Jack è nel soggiorno di casa sua e vede la scena in televisione.
Il guidatore scende dalla macchina con le mani alzate, si tratta di Hurley e quando i poliziotti lo fermano inizia a urlare: “Voi non sapete chi sono io, sono uno degli Oceanic Six”.“I’m one of the Oceanic Six!”

Sull’isola 23 dicembre 2004
Jack, Kate, Ben e tutti gli altri sono ancora alla torre radio, si rendono conto che Naomi è scomparsa e Jack vuole seguire le tracce.
Ben intanto chiede a Danielle di portar via “sua figlia” Alex perché secondo lui è in pericolo ma Danielle lo colpisce e gli ricorda che Alex non è sua figlia.
Jack e gli altri seguendo le tracce di Naomi si dirigono verso la spiaggia mentre Kate saluta Jack lo abbraccia e ne approfitta per rubargli il telefono e da sola segue un’altra pista.
Hurley è insieme a Bernard ed è felice perché finalmente stanno arrivando i soccorsi si butta nel’oceano con un tuffo a bomba e quando riemerge avvista la barca con Desmond.
Desmond spiega che Charlie è morto ma prima è riuscito ad avvertirlo che la nave dei soccorsi “Non è la nave di Penny” “Not Penny’s boat”.
Il gruppo discute sulla necessità di avvertire Jack che qualche cosa che non va ma Hurley prende il walkie talkie di Sawyer e lo getta nell’oceano, poi tutti si incamminano verso la torre radio.
Sawyer cerca parlare con Hurley per confortarlo ma lui non ha voglia di parlare. .

FF Distretto di Polizia
Hurley viene interrogato da un’agente di polizia che coincidenza su coincidenza era un collega di Ana Lucia.
Il poliziotto vuole sapere da Hurley perché era fuggito improvvisamente da un negozio come se qualche cosa lo avesse improvvisamente terrorizzato e poi gli fa delle domande anche su Ana Lucia.
Hurley non vuole parlare e sostiene di non avere mai visto Ana Lucia poi però quando viene lasciato solo vede Charlie nello specchio della sala interrogatori della polizia.
Charlie ha scritto sulla sua mano, “They need you” “loro hanno bisogno di te”
A quel punto urla terrorizzato e quando gli dicono che se non si calma finirà in un istituto di igiene mentale, lui è felice!

Sull’isola 23 dicembre 2004
Hurley resta un po’ distanziato dal gruppo che si dirige verso la torre radio quando improvvisamente si trova davanti alla casa di Jacob. Sente dei rumori allora si avvicina e dalla finestra vede un uomo seduto su una sedia, poi vede l’occhio di una persona che lo sta fissando dall’altra parte del vetro.
Spaventato fugge via, ma cade a terra e quando riapre gli occhi si ritrova davanti Locke.
Hurley racconta tutto quello che è successo e che le persone che stanno arrivando non sono mandate da Penny. Locke è molto dispiaciuto ma soprattutto vuole fermare quelle persone, altrimenti Charlie sarà morto invano.
Intanto Jack arriva in un punto dove le tracce di Naomi finiscono e si accorge di non avere più il telefono Satellitare.
Ben lo guarda e sorride e gli dice che avrebbe dovuto fidarsi di Kate e Jack capisce che è stata lei a prendergli il telefono.

FF: Istituto di Igiene Mentale
Hurley è ricoverato all’istituto Istituto di Igiene Mentale Santa Rosa quando arriva un’infermiera che lo informa che c’è una visita per lui.
Ad aspettarlo c’è un uomo di colore, che si chiama Abbadon e si presenta come il legale della Oceanic Airlines e gli offre la possibilità di sistemarsi in una stanza più bella con vista sull’oceano.
Hurley rifiuta però l’offerta. e si allontana da Abbadon che prima di andarsene gli chiede:
“Sono ancora vivi”?

Sull’isola 23 dicembre 2004
Kate seguendo le tracce di Naomi riesce a trovarla e la convince di essere dalla sua stessa parte e che non vuole farle del male.
Naomi prende il telefono e parla al telefono con un certo Gorge, riconfigura il suo segnale e dice al suo contatto di essersi ferita quando è atterrata sull’isola con il paracadute e vuole che dicano a sua sorella che lei le vuole bene e poi muore. Hurley e Locke raggiungono Sawyer,Juliet, Bernard, Jin, Sayid e Desmond.
Arriva anche gruppo che era con Jack.
Sun e Rose riabbracciano i loro compagni mentre Claire cerca Charlie ma non lo vede e quando vede Hurley che si dirige verso di lei, si guardano negli occhi e lei capisce…Il gruppo è ormai diviso Sayid discute con Locke, e Jack sferra un pugno in faccia a Locke. Jack riesce a prendergli la pistola a Locke e preme il grilletto ma l’arma è scarica. Locke dice di aver cercato di aiutarli che Julie è una traditrice.

FF: Istituto di Igiene Mentale Santa Rosa
Hurley è in giardino quando arriva Charlie che si siede al tavolo di fianco a lui che chiude gli occhi e inizia a ripetersi che Charlie è morto e tutto è solo frutto della sua mente.
Charlie insiste nel dirgli che i suoi amici hanno bisogno di lui ma Hurley chiude gli occhi e conta fino a cinque per farlo andare via e infatti quando li riapre… Charlie non c’è più.

Sull’isola 23 dicembre 2004
Locke parlando di Naomi dice a Jack: Lei vuole che la sua gente venga qui….e credimi quando arriveranno faremo meglio ad essere ben lontani da qui, se volete sopravvivere dovete venire con me….
Bernard dice a Rose di capirla se vuole andare con Locke, perché vorrebbe restare sull’isola, ma Rose risponde che non andrà da nessuna parte con quell’uomo.
Hurley visto quello che è successo a Charlie decide di seguire Locke e poco dopo lo seguono Claire con Aaron e anche Sawyer.
Ben chiede a Jack il permesso di andare con Locke e Jack acconsente. “Jack, with your permission I’d like to go with John.”
Tutti gli altri vanno con Jack mentre la Rousseau, Alex e Karl vanno per la loro strada, ma restano nel gruppo di Locke, perchè con loro c’è Ben.

FF: Istituto di Igiene Mentale
Hurley è nell’istituto di igiene mentale e sta giocando a basket quando arriva Jack che è passato a salutarlo e inizia a fargli delle domande, tra loro è evidente un forte senso di imbarazzo.
Hurley è infastidito e gli chiede se ha paura che lui sia diventato pazzo e possa raccontare tutto.
Proprio mentre Jack sta andando via Hurley dice che gli dispiace di essere andato con Locke e che sarebbe dovuto andare con lui.
Jack risponde “Ormai è acqua passata”.
Hurley: “ non credo che abbiamo fatto la cosa giusta Jack, penso che ci rivoglia indietro.. e farà tutto il possibile per..”
Jack : “non torneremo mai indietro”
Hurley : “Mai dire mai, coso!”.
sull’isola 23 dicembre 2004
Kate e Jack sono soli vicino al relitto dell’aereo e ripensano a Charlie intanto piove a dirotto e ci sono tuoni e fulmini poi si sente sempre più distintamente il rumore di un elicottero che arriva e vedono qualcuno che si sta paracadutando sull’isola.
Jack e Kate corrono verso la persona che si è appena lanciata e trovano si trovano davanti un uomo che subito chiede “Sei Jack?”

Commenti
Riguardo la divisione in due gruppi, in realtà nessuno ha le idee chiare.
Le persone che stanno arrivando non sono quello che dicono di essere ma questo non significa che siano dei nemici.
L’unico non vacilla mai è Locke ma lui non ha nessuna prova di quello che dice e molti lo ritengono ormai un pazzo.
Così il gruppo si divide seguendo l’intuito ma nessuno ha la certezza di fare la scelta giusta.
Ancora una volta sono fede e ragione a confrontarsi: Fidarsi di Jack o di Locke?
Quello che è sicuro è che ognuno pensa che l’altro stia andando incontro a gravi pericoli con il proprio gruppo.
Anche Ben non ha dubbi e dice che quelli che stanno arrivando uccideranno tutti.

Come mai Hurley ha scelto di restare con il gruppo di Locke ed è tornato a casa con Jack?
Perché anche lui riesce a vedere Jacob?
Perché il fantasma di Charlie gli appare diverso da come era sull’isola?

Riferimenti culturali
Abaddon è l’angelo satanico dell’abisso Ap 9:11. Il nome è ebraico e sta per ‘(luogo di) distruzione’. La traduzione in greco è ‘Apollion’. Apollion, è un angelo caduto, Signore degli Abissi nella Bibbia.
“Abaddon” è anche il titolo di un romanzo di fantascienza l’autore è James Morrow.

(autrice:katrina)

Rispondi