3.13 – L’uomo di Tallahassee – The man from Tallahassee (Locke)

Episodio: 3×13
Titolo Originale: The Man From Tallahassee
Scritto da : Drew Goddard & Jeff Pinkner
Diretto da : Jack Bender
Episodio dedicato a Locke

Kate e Sayid vogliono salvare Jack, che invece sembra che abbia stretto un accordo con gli « Others », Locke intanto decide di trovare il sottomarino.

Fb di Locke anno 2000

Locke decide di interrompere la terapia per la cura della depressione perché lo considera tempo perso.
Un giorno mentre guarda la televisione (Exposè) bussa alla sua porta un ragazzo di nome Peter Talbot che vuole sapere se conosce un uomo che si chiama Adam Seward il quale vuole sposare sua madre.
Peter facendo delle ricerche su Steward ha scoperto che è un imbroglione che in realtà si chiama Antony Cooper ed è per questo che è arrivato a contattare Locke.
Subito dopo Locke va a cercare suo padre esige che rinunci al suo matrimonio e che la smetta di imbrogliare le persone. Cooper finge di essere conciliante ma poi lo prende alla sprovvista e lo spinge fuori dalla finestra. Locke precipita per otto piani e si salva per miracolo ma perde l’uso delle gambe e resta paralizzato.

sull’isola 12 dicembre 2004

Ben ha promesso a Jack e Juliet che subito dopo l’intervento li avrebbe lasciati liberi di andarsene e che subito dopo avrebbe liberato Kate Sayid e Locke.
Locke invece non intende per nessuna ragione lasciare l’isola così trova il sottomarino e lo fa saltare.
In questo modo, secondo quanto detto da Ben, annienta qualsiasi possibilità di lasciare l’isola e di riprendere contatto con il resto del mondo.
Ora non è più possibile partire ma nessuno potrà incolpare Ben di non avere mantenuto la parola data a Jack e Juliet.
Jack da parte sua si sente tradito non riesce a capire il comportamento di Locke e prova un profondo senso di frustrazione
Intanto tra Ben e Locke sta nascendo un forte sentimento di gelosia e rivalità, l’isola è stata molto “generosa” con Locke che è tornato a camminare al contrario di Ben che si è gravemente ammalato e per muoversi deve usare una sedia a rotelle. Certo non è Ben il “figlio” prediletto dall’isola.

12 dicembre 2004

Ben racconta a Locke che sull’isola esiste una specie di enorme e meravigliosa “scatola magica” che è in grado di realizzare qualsiasi desiderio.
Locke diffida di Ben non crede a una sola parola ormai di quello che lui dice e risponde in modo sarcastico:
“I’d say I hope that box is big enough to imagine yourself up a new submarine…”

13 dicembre 2004

Quella mattina Ben con Richard Alpert va da Locke e durante la conversazione vuole sapere se ha paura di suo padre, insiste nel dire che lui è “in comunione” con l’isola e questo lo rende una persona molto importante. In questo luogo Locke può senz’altro sentirsi finalmente al sicuro.
Poi tutti e tre insieme si dirigono verso una stanza : “la scatola magica” di cui parlava Ben.
Percorrono un corridoio poi si fermano davanti ad una porta … e quando la aprono davanti a loro imbavagliato e legato ad una sedia c’è Anthony Cooper, l’imbroglione per eccellenza ma anche l’ultima persona al mondo che Locke avrebbe voluto incontrare.

Commenti

Kate e Jack restano soli per un momento lei ignora che sono sorvegliati dalle telecamere e si stupisce del fatto che lui sia piuttosto freddo nei suoi riguardi e che sia pronto ad andarsene dall’isola senza di lei.
Kate si sente tradita ma Jack approfitta di un momento in cui sono vicini per sussurrarle all’orecchio:
“I will come back here for you”…
Kate probabilmente è innamorata di Jack ma ha sempre temuto di non essere abbastanza “perfetta” per lui che sicuramente ricambia i suoi sentimenti ma ormai in questa situazione nessuno dei due farà mai il primo passo.
Nella catena delle complicazioni sentimentali ora sembra esserci un coinvolgimento di Juliet nei confronti di Jack.
In amore comunque spesso le cose vanno così: si ama tanto qualcuno che invece è innamorato di un altro che è innamorato di un altro che è innamorato di un altro …

Curiosità

In questo episodio tutti si sentono un po’ truffati, del resto il titolo come sempre dà dei suggerimenti.
Tallahasse è la capitale della Florida ed è salita agli onori della cronaca perchè nel 2000 era governata dal fratello di Bush che vinse le elezioni contro Al Gore.
Ci fu però una lunga controversia che andò avanti per giorni e giorni e l’esito di questo voto non ha mai convinto completamente gli americani.
Ecco perché il nome di questa città Tallahasse viene associato all’imbroglio.

(autrice: Katrina)

Rispondi