2.16 – Tutta la verità – The whole truth (Sun)

Episodio: 2×16
Titolo Originale: The whole truth
Scritto: Elizabeth Sarnoff & Christina M. Kim
Regia: Karen Gaviola
Episodio dedicato a: Sun

60-61 Giorni dopo il crash

FB – anno 2001- Corea del Sud

Un figlio potrebbe cambiare tutto

Sun e Jin sono nella loro camera da letto, i due si baciano teneramente, ma finiscono per avere una discussione poiché Jin vorrebbe che sua moglie si facesse visitare da un medico della fertilità, visto che è ormai un anno che tentano invano di avere un figlio.
Sun ribatte che lui è un marito troppo impegnato e avrebbe poco tempo da dedicare a suo figlio, e aggiunge “che lavoro fa un uomo che torna a casa con le mani insanguinate?”.
Jin risponde che ha fatto quello che gli ha chiesto Mr. Pike, il padre di Sun, e visto che lei scoppia a piangere l’abbraccia dicendole che probabilmente se avessero un figlio le cose cambierebbero. Se riuscissero a dare la gioia a Mr. Pike di diventare nonno, a Jin verrebbe affidato un lavoro più sicuro, insomma con un bambino andrebbe tutto meglio.

Isola – sabato 20 novembre 2004

Sun sta lavorando al suo giardino quando arriva Jin che si arrabbia tantissimo poiché la trova da sola proprio nel luogo dove gli “Altri” l’hanno rapita. Urlando le ordina di lasciare quel posto e di seguirlo, quando Sun si oppone sostenendo di non avere bisogno della sua protezione, lui si fa prendere dalla rabbia e distrugge tutte le piantine del suo giardino; e dal momento che non c’è più nessuna ragione di restare in quel posto convince Sun a seguirlo.

Non mi serve il permesso

Ana Lucia rientra alla sua tenda dopo aver fatto jogging e trova Locke seduto ad aspettarla. Lui le dice chiaramente che da tre giorni hanno un prigioniero alla stazione del cigno, visto che sospetta che possa trattarsi di uno degli “Altri” vorrebbe che lei (che è sicuramente la persona più qualificata) si occupasse di interrogarlo per scoprire la verità. Ana Lucia vuole sapere se Jack è a conoscenza di questo fatto e Locke le risponde di non aver bisogno del permesso del dottore per parlarle.
Rose passeggia sulla spiaggia con Bernard e intanto discute con lui perché si è dimenticato che quello è il giorno del suo compleanno, in quel momento si imbattono in Sun che è sola e che chiaramente non si sente bene. I due cercano di aiutarla ma visto che lei non vuole le suggeriscono di parlarne almeno con Jack.

Fb: Anno 2001 in Corea del Sud

Sun e Jae Lee

Sun si incontra di nascosto con Jae Lee che le da lezioni di inglese, ma non ne ha fatto parola con suo marito perché pensa che lui non capirebbe.

Nel Bunker il 21 di novembre 2004

Jack esce dalla doccia e trova Locke davanti al lavandino impegnato a farsi la barba che ne approfitta per informarlo che in quel momento Ana Lucia è sola nel locale armeria e sta interrogando Henry.

Locale Armeria

Ana Lucia parla di se stessa e racconta ad Henry Gale che lei ed altri passeggeri della sezione della coda sono sopravvissuti all’incidente, ma erano dall’altro lato dell’isola e hanno raggiunto il campo dopo avere camminato parecchio.

Perché non mi aiuti ad uscire di qui?

Ana Lucia cerca di farsi raccontare da Henry Gale la sua storia ma lui si rifiuta, dice di averne già parlato con tutti più che a sufficienza, anzi le chiede di dargli una mano a farlo uscire da li.

Non ripeto due volte lo stesso errore

Ana Lucia racconta che quando era dall’altra parte dell’isola si era convinta (sbagliando) che fra loro ci fosse un ragazzo che non era fra i passeggeri dell’aereo e sulla base di questa convinzione, dopo averlo tenuto prigioniero in una buca che lei stessa aveva scavato, lo aveva ucciso.
Henry Gale sembra terrorizzato, ma Ana Lucia per tranquillizzarlo lo spinge a raccontarli la sua storia, lei sostiene che non commette mai due volte lo stesso errore, proprio per questo vuole capire bene come stanno le cose.
Il colloquio fra i due dura parecchio tant’è che Jack è preoccupato, tuttavia Henry Gale risponde alle domande di Ana Lucia ripetendo ancora una vola la sua versione, poi si impegna a disegnare una mappa che le permetterà di ritrovare il luogo dove c’è la mongolfiera e dove lui ha sepolto sua moglie.

Mi uccideranno comunque

Henry Gale è certo che se dovesse sbagliare qualche dettaglio i Losties lo uccideranno, perché sono arrabbiati e si sfogheranno su di lui in ogni caso. Ana Lucia non si lascia impietosire in nessuno modo, è irremovibile: se lui non disegna la mappa tutte le sue paure diventeranno realtà.

Mi serve tempo

Ana Lucia esce dall’armeria e Jack tira un sospiro di sollievo. La ragazza comunque dichiara di essere sospettosa, il prigioniero le ha raccontato la solita storia ma lei prima di esprimere un parere vuole prendersi altro tempo, quindi se ne va dicendo che non ha ancora certezze. Ana Lucia ha bisogno di altro tempo con il prigioniero per arrivare a capire la verità.

Isola 21 novembre 2004

Are You There God? It’s Me, Margaret

Sawyer è impegnato nella lettura (come sempre) e Sun si rivolge a lui per avere delle pubblicazioni mediche, poi alla fine anche se controvoglia gli dice cosa le serve veramente: deve fare un test di gravidanza.

Ognuno ha i suoi segreti

Sun si appresta a fare il test di gravidanza e si addentra nella giungla, così si trova faccia faccia con Hurley, i due si osservano l’un l’altro con imbarazzo. Lei sperava di non incontrare nessuno e anche Hurley non avrebbe voluto essere scoperto nel mangiare una barretta di cioccolato, tuttavia i due si scambiano un saluto e si separano.

Fb: Anno 2001 – Corea del Sud

Sun e Jin sono nello studio del Dr. Kim, specialista della fertilità, e sono nervosi poiché aspettano l’esito degli accertamenti. Quando il medico arriva, per prima cosa si raccomanda di fare avere i suoi saluti al padre di Sun e poi legge i risultati dell’esame che purtroppo non sono buoni. Sun soffre di un disturbo che non potrà essere risolto neanche chirurgicamente. In pratica il medico dice che non ci sono possibilità che Sun possa concepire un figlio.

Diffidenza

Jin chiede a Sun se sapeva anche prima del matrimonio di questo problema, a quel punto lei è talmente ferita che risponde in maniera offensiva di star cercando di nascondere il figlio di un pescatore. Davanti al medico, che non nasconde il suo stupore e il suo imbarazzo, Jin mostra tutta la sua rabbia e butta a terra un plico di documenti che si trovava sulla scrivania, poi abbandona lo studio.

Isola – 20 novembre 2001

Vero o falso

Ana Lucia è riuscita ad ottenere da Henry Gale un disegno con la mappa del luogo dove ritrovare la mongolfiera (con la quale sostiene di essere arrivato sull’isola), poi si rivolge a Sayid perché ha fiducia in lui e vorrebbe essere accompagnata a verificare in quel luogo.
Sayid chiede se Jack e Locke sono a conoscenza di questa decisione e Ana Lucia risponde che i due sono troppo impegnati a controllarsi a vicenda. Intanto Charlie è presente alla conversazione, decide di unirsi a loro, così poco dopo i tre si mettono in viaggio perché li aspetta un giorno di cammino.

Sempre in tre

Durante il cammino Ana Lucia si accorge che Charlie ha con se una pistola, allora vorrebbe farsela consegnare perché lui non sa usare le armi, a quel punto Charlie seccato risponde che è lei quella che l’ultima volta che ha tenuto in mano un’arma ha ucciso una persona. Tocca a Sayid fare da paciere, e per mettere fine alla discussione si fa consegnare la pistola da Charlie, i tre riprendono il loro cammino seguendo la mappa.

Fiducia

Kate ancora una volta si dimostra una amica fidata e sulla spiaggia tiene compagnia a Sun mentre aspetta di vedere il risultato del test di gravidanza.
Sun ringrazia Kate per la sua comprensione, perché non fa domande e non chiede per quale ragione non ci sia Jin al suo posto, poi arriva il momento di leggere il risultato del test che si rivela sorprendente, infatti è positivo. Sun aspetta un figlio!

E’ complicato

A quel punto Sun e Kate decidono di parlare con Jack che conferma la validità del test, infatti dice che non si può sbagliare: “positivo è positivo!”. Questo non sembra rendere Sun felice, infatti dice che è preoccupata per la reazione di Jin e chiede a Jack di non parlare di questo argomento, perché è un questione complicata e lei dovrà trovare il momento giusto per parlarne con il marito.

Tutta la verità

Jack consiglia a Sun di parlare a cuore aperto con Jin, la cosa migliore è senz’altro quella di non nascondergli nulla e raccontargli tutta la verità, lei lo ascolta pensierosa e ricorda un momento del suo passato durante un incontro con Jae Lee.

Fb: 2001 in Corea del Sud

Non scappare dalla tua vita

In un albergo meraviglioso Sun incontra Jae Lee che le da lezioni di inglese, anche se lei non ne avrebbe più bisogno. Jae Lee la invita a riflettere e a dire la vera ragione per la quale lei lo ha raggiunto in albergo. Con fatica Sun riesce ad ammettere di essere addirittura felice di non potere avere figli, ma non solo, in realtà lei sta pensando di lasciare Jin, vuole partire per l’America e non tornare.

Resta per me

Anche Jae Lee racconta di essere fuggito in America per inseguire una donna che credeva di amare, salvo scoprire che non era quello che voleva. Sun non deve lasciare la Corea, deve restare, non per suo marito, deve restare per lui, per Jae Lee!!

Sull’isola – Sabato notte, 20 novembre 2004

E’ ormai notte e seduti davanti al fuoco, mentre Charlie dorme, Ana Lucia chiacchiera con Sayid.

Sono quella che sono

Ana Lucia dice che lei non piace a nessuno, d’altra parte è quella che è e le persone non l’apprezzano, mentre Sayid ha una buona ragione per odiarla. Lei si sente in colpa e chiede perdono per la morte di Shannon. Sayid si dimostra molto comprensivo e sostiene che Shannon è morta per colpa degli “Altri”, e se dovessero appurare che Henry è uno di loro occorrerà fare giustizia.

Isola – 21 novembre 2004

La mattina appena svegli senza perdere tempo i tre riprendono il cammino, quando arrivano sul posto indicato sulla mappa dividono la zona in tre aree e iniziano a cercare.

Non posso parlare con nessuno

Bernard è sulla spiaggia e cerca di comunicare con Jin, con i gesti gli spiega che cerca delle ostriche, spera di trovare una perla per sua moglie Rose. Dal campo arriva Sawyer che si congratula con Jin perché sta diventando papà, ma è Bernard a commentare la notizia poiché Jin ascolta senza capire una parola.

Aiutami ho bisogno di te

Jin torna all’orto di Sun e si mette a sistemare le piantine che aveva strappato poi, quando lei lo raggiunge, si scusa per il suo comportamento. Jin si sente in difficoltà, non capisce le persone e non riesce a parlare con nessuno, per questo ha più che mai bisogno di averla vicina.
Turbata da quelle parole Sun dice a Jin di essere incinta, rendendolo pazzo di gioia, ma a quel punto lei gli racconta una cosa della quale non aveva mai fatto parola prima di allora.

Fb: anno 2001 – Corea del Sud

La verità

Sun passeggia con il suo cane al guinzaglio quando arriva una macchina che si accosta vicino a lei, alla guida c’è il dottor Kim il quale la invita a salire a bordo perché ha bisogno di parlarle.
Il Dr. Kim sente il bisogno di dire la verità. In pratica il medico dice che è Jin che non può avere figli, ma sapendo che lavora per Mr. Paik ha avuto paura, addirittura ha temuto che avrebbe reagito dando fuoco al suo studio. Giustamente Sun chiede al medico come mai ora si è deciso a parlare, lui risponde è un suo diritto conoscere la verità. Sun è davvero sorpresa, tuttavia preferisce non dire nulla a Jin.

Sull’isola – Bugie e verità

Sun decide che è arrivato il momento di raccontare a Jin del suo incontro con il dottor Je-Guy Kim, ora lo informa che in realtà è lui che non può avere figli. Jin naturalmente è confuso, ma dal momento che Sun giura di non avere mai avuto un altro uomo, sostiene che quello che sta capitando non può che essere un miracolo e i due si abbracciano.

I love you

Più tardi Sun e Jin lavorano insieme all’orto e pensano al nome da dare al loro bambino, lui vuole mettere almeno una lettera del nome di suo padre e lei una lettera del nome di sua madre. Ora devono anche informare il gruppo di questo felice evento, poi riflettendoci si rendono conto che a quel punto sarà una fortuna trovare qualcuno che ancora non lo sa. Al momento di tornare alla spiaggia Sun chiede a Jin di lasciarla sola qualche minuto, lui acconsente e, prima di allontanarsi, riesce a sorprenderla perché pronuncia le sue prime parole in inglese: “I love you”.

Stazione del Cigno

Profezia

Jack va a parlare con Henry Gale il quale è ancora occupato nella lettura del libro di Dostoevskij, a voce alta ne legge un piccolo brano: “Gli uomini rifiutano i loro profeti e li uccidono, ma amano i loro martiri sicché alla fine onorano quelli che hanno ucciso”.
Henry Gale domanda a Jack quale differenza c’è fra un assassinio e la sua profezia, lui risponde che in qualunque modo vada, sembra che il prigioniero debba morire. “Già!”… dice Henry Gale “è questo lo spirito!”.

Cereali Dharma

Jack fa uscire Henry dalla cella e lo fa accomodare a tavola dove Locke sta facendo colazione con i cereali confezionati in una scatola che ha in evidenza il simbolo della Dharma. Il prigioniero inizia a fare delle domande, prima sul computer e poi sul cibo, e si stupisce che i suoi carcerieri invece non sono curiosi e non si fanno domande. Poi inizia a fare colazione e aggiunge che quello è un premio, probabilmente per avere disegnato la mappa ad Ana Lucia.

Non vi fidate l’uno dell’altro

Henry Gale si rende conto che Ana Lucia non li ha informati della questione e senza imbarazzo aggiunge che la cosa non lo stupisce, infatti si è accorto anche che fra Locke e Jack non c’è un rapporto di fiducia reciproca e che passano il tempo a litigare.

Un’imboscata

Henry Gale continua dicendo che se lui fosse davvero uno degli “Altri” avrebbe depistato Ana Lucia con un falso disegno e avrebbe fatto in modo che fosse catturata dai suoi compagni che l’avrebbero usata come ostaggio in cambio della sua liberazione…ma per fortuna lui non è uno degli “Altri”.
A quel punto Locke e Jack si guardano, chiaramente la preoccupazione si fa strada nelle loro menti, mentre il prigioniero con aria ormai distratta chiede di avere un pochino di latte.

Osservazioni

Tutta la verità” è il titolo di questo episodio. Tutti i fatti raccontati sono un continuo riferimento a quanto sia difficile riconoscere la verità da una bugia.
E’ una cosa difficile dare o avere fiducia, mentre è molto facile sbagliare.

Henry Gale e le sue frasi sibilline
Il prigioniero ha insinuato in Locke il sospetto che Jack lo considerasse suo subalterno, in questo modo lo ha spinto, seppure in modo occulto, a compiere un’azione in segreto.
Di conseguenza il comportamento di Locke ha spinto Ana Lucia a mentire, poiché si è resa conto che fra Locke e Jack non esiste un rapporto di fiducia.
Henry Gale dopo avere ripetutamente raccontato di essere un naufrago improvvisamente ha voluto insinuare il dubbio sull’autenticità della sua storia. Ha detto che potrebbe essere uno degli “Altri” e che potrebbe avere teso un’imboscata ad Ana Lucia, che sarà usata dalla sua gente per uno scambio. Ora Locke e Jack lo sorvegliano da qualche giorno, hanno provato con lui diversi modi per farlo parlare, eppure sono in difficoltà nello stabilire l’autenticità delle sue parole.

Sun è brava a mentire
Sun sembra veramente sincera con suo marito eppure sta mentendo e lui, malgrado la conosca, non capisce quando lei dice una bugia o la verità. La ama e le concede fiducia.

Avere cura del giardino oppure coltivare l’orto. Nel linguaggio poetico, queste immagini vengono usate come metafora, come modello della vita.
Il giardino come l’orto sono una metafora della vita spirituale, anche l‘anima ha bisogno di cure continue e necessita protezione. Il giardino è il luogo del perpetuo rinnovamento, ma anche della distruzione.
In questo episodio Jin all’inizio distrugge l’orto di Sun poi alla fine ne ha cura insieme a lei. In un primo tempo loro sembrano destinati a lasciarsi, non fanno altro che mentirsi a vicenda, ora invece sono legati e si preparano a diventare genitori. Sicuramente sull’isola i loro rapporti sono molto migliorati anche se a quanto pare Sun ancora non riesce a dire tutta la verità.

Bernard cerca le ostriche per sua moglie. Anche La Perla (un brutto animale produce un oggetto prezioso) viene usata spesso come simbolo. La conchiglia e la perla coinvolgono l’acqua e la vita. La conchiglia è l’involucro protettivo dell’essere vivente, quindi viene associata al concepimento.

Bene e male, rivalità, amicizia, sono temi molto presenti in questo episodio.
Jin era temuto anche da Sun, non era considerato una brava persona, da quando è sull’isola sembra essere migliorato.

Il numero tre

Il numero tre ricorre spesso in questo come in altri episodi di Lost. Questo numero è ritenuto molto importante anche nella Divina Commedia, dove il tre e i suoi multipli hanno un valore simbolico.
Per i Cinesi il tre è perfetto, perché numero della totalità cosmica: cielo, terra, uomo. Ma al tre sono stati attribuiti significati magici e simbolici da tutte le civiltà e in tutte le epoche.
Il tre è il primo numero dispari, la famiglia minima costituita da padre, madre e figlio, l’unione tra Cielo, Terra e Spirito, le tre dimensioni.

Soprannomi
Sawyer chiama Jin “Daddy-o” e “Papa-san”, chiama Sun “Sunshine”.

Libri
Are You There God? It’s Me, Margaret – scritto da Judy Blume.
Si tratta di un romanzo che viene considerato per ragazzi in realtà, anche se in modo divertente, tratta un argomento molto delicato. Margaret, la protagonista della storia, è una ragazzina che ha i genitori che appartengono a religioni diverse, lei inevitabilmente vive un forte conflitto e cerca di trovare la sua identità.
I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij, romanzo con forti contenuti filosofici e religiosi, che racconta del legame fra tre fratelli che odiano il padre e provano fra loro sentimenti contrastanti, come l’amore e la gelosia.

Musica
“Pushing Too Hard”: Locke ascolta questa canzone del gruppo “ The Seeds”.
Testo:
“You’re pushin’ too hard every night and day, You’re pushin’ too hard, you’re pushin’ too hard, On me… Well all I want is to just be free, Live my life the way I wanna be, All I want is to just have fun, Live my life like it’s just begun, But you’re pushin’ too hard, pushin’ too hard, On me…”.

Riferimenti a fatti che conosciamo perché già visti in altri Episodi
Charlie ricorda ad Ana Lucia di avere ucciso Shannon, si riferisce all’episodio 2.06 – Abbandonata.
Ana Lucia dice a Henry di essersi sbagliata nei confronti di Nathan, si riferisce all’episodio 2.07 – Gli altri 48 giorni.
Jin parla del rapimento di Sun, si riferisce all’episodio 2.13 – Il lupo.
Henry Gale dice che ha raccontato tante volte la sua storia, compreso Sayid e Mr.Eko, episodi 2.14 – Uno di loro e 2.15 – Maternità.
Sun prende lezioni di Inglese da Jae Kee, episodio 2.05 – Oggetti smarriti.
Hurley mangia una barretta di cioccolato, episodio 2.14 – Uno di loro.

Indizio:
Sul Test di gravidanza c’è il marchio “Widmore”.

Autrice: Katrina

Rispondi