1.10 – Un figlio – Raised by another (Claire)

Episodio: 1×10
Titolo originale: Raised by Another
Sceneggiatura: Javier Grillo, Marxuach
Regia: Stephen Williams
Episodio dedicato a  Claire

1001

Il sogno: 6 ottobre 2004

Claire si sveglia nella notte per il pianto di un bambino, si alza e non ha più il pancione, segue il pianto del bambino nella giungla, incontra Locke che seduto ad un tavolino le legge i tarocchi. Ha un occhio bianco e uno nero, dice che la responsabilità era sua e ora ne pagheranno tutti le conseguenze, non lo doveva dare via. Claire non capisce e sente sempre il pianto del bambino e qualcuno che si allontana, cerca di seguirlo ma vede un lettino nella foresta con un degli aeroplanini della Oceanic, guarda nel lettino, sposta la coperta le sue mani entrano nel sangue, Claire urla.

Claire si sveglia urlando nella notte, Charlie e Hurley cercano di calmarla ma lei è sconvolta e sembra non riconosce Charlie, continua ad urlare, finalmente si calma, è stato un brutto incubo le dice Charlie, le prende le mani ma sono piene di sangue.
Jack visita Claire e riparlano dell’incubo visto che si è affondata le unghie nei palmi dalla paura, le chiede come mai la ginecologa le abbia dato il permesso di volare al non mese e Claire dice che stava bene e ha acconsentito.

Flashback: febbraio 2004

Claire fa un test di gravidanza a casa del fidanzato e aspettano con ansia il risultato. E’ positivo e Claire si agita molto, Thomas la tranquillizza ma ha lei sei settimane di ritardo ed è sicura che la madre la rinnegherà, lui propone di provarci e Claire si dispera pensando al suo lavoro in rosticceria, Thomas fa il pittore e può contribuire, Claire lo ringrazia ma non è quello che volevano, invece Thomas pensa che potrebbe essere una cosa meravigliosa e le dice che la ama.
Due giorni dopo Claire si incontra con Rachel, un’amica, che le aveva promesso di accompagnarla da un sensitivo, le racconta che Thomas ha svuotato il suo loft e il martedì traslocherà in via ufficiale. Arrivate dal sensitivo Richard Malkin prende le mani di Claire, chiude gli occhi e percepisce che aspetta un bambino ma poco dopo si fa molto serio, quasi spaventato, toglie le sue mani da quelle di Claire dicendo che è dispiaciuto e non può farlo e chiede a Claire di andarsene.

Aprile 2004

Claire mette le tende nuove, è serena e si vede il pancione, Thomas rientra a casa e le comunica che non se la sente più, pensano solo al bambino e lui non sa nemmeno come fare il padre, lui non vuole rinunciare alla sua pittura e alla sua vita, Claire si arrabbia molto visto che era stato lui ad insistere perché tenessero il bambino ma lui le ricorda che lei avrebbe dovuto prendere la pillola. Si prende la giacca e se ne va lasciando Claire.
Una settimana dopo Claire torna dal sensitivo con 200 dollari, appena le prende le mani capisce che è stata lasciata, Claire allora chiede se era questo che aveva visto l’altra volta ma il sensitivo dice che l’altra volta aveva visto qualcosa di molto confuso, Claire vuole sapere e il sensitivo chiude gli occhi. Dice solo che il bambino deve stare con lei, che lo deve crescere lei perché un pericolo lo circonda e solo la sua bontà e la sua natura lo può evitare, Claire dice che voleva sapere se il bambino avrà una vita felice in adozione ma il sensitivo si arrabbia dicendole che non ci sarà nessuna vita felice se non lo cresce lei, le restituisce i soldi e insiste che lo deve crescere lei, Claire se ne va decisa per l’adozione.

Primi 15 giorni di settembre 2004

Claire riceve nella notte la telefonata di Richard Malkin che da mesi insiste perché lei non dia il bimbo in adozione proponendole un piano ma Claire non lo ascolta e chiude il telefono.
Nello studio di un avvocato Claire incontra una coppia, Arlene e Joseph Stewart per dare in adozione il bambino, una volta uscita dall’ospedale riceverà una somma di 20.000 dollari e solo la coppia deciderà se parlare al bambino di lei, Claire chiede di cantare la stessa ninnananna che le cantava suo padre da piccola al bambino e la signora acconsente, mentre Claire sta per firmare ben tre penne non scrivono e allora ci ripensa. Esce di fretta scusandosi.

21 settembre 2004

Si reca da Richard Malkin per sapere quale sia il suo piano. Richard Malkin le parla di una coppia di Los Angeles disposta ad adottare il bambino, Claire non capisce perché per mesi ha insistito sul fatto che doveva crescerlo lei ed ora trova una coppia, il sensitivo dice che è meglio così anche se lei non ci crede ed è scettica, le offre 12.000 dollari rassicurandola che sono brave persone, le da un biglietto della compagnia aerea Oceanic per partire il giorno dopo per Los Angeles, deve partire con quel volo, il volo 815 e la coppia la aspetterà all’arrivo.

Sull’isola: 6 ottobre 2004

Jack sulla spiaggia porta l’acqua e prende del pesce per riportarlo alle grotte, incontra Kate che ancora si domanda, dopo una settimana, dove sia Sayid, Jack invece pensa a Claire e dice che partorirà molto presto.
Claire scrive il suo diario, vicino alle grotte e Charlie le porta del tè e le fa il verso, è ancora turbata dal sogno, Charlie le racconta di un suo sogno; Guidava un autobus e iniziano a cadergli i denti, la madre è seduta dietro e mangia biscotti e c’è odore di pancetta, è strano ma non si sveglia urlando. Claire ripete che sta bene ma Charlie si preoccupa per lei perché ci tiene e può contare sulla sua presenza visto che è sola ma Claire non ha voglia di parlarne, Charlie si scusa.
Claire in piena notte viene aggredita, mentre dorme, con un coltello, urla e Charlie Hurley e Jack accorrono, Claire ha visto qualcuno che la aggrediva ed è fuggito nella giungla, Charlie e Hurley vanno a vedere nella giungla e Jack la tranquillizza, Claire che dice che qualcuno voleva fare male al suo bambino con una specie di ago l’ha trafitta. Hurley dopo aver fatto un giro con le torce dice a Jack di non aver trovato nulla ma non sanno nemmeno chi vive alle grotte e chi è rimasto in spiaggia, propone di fare un censimento con nomi, descrizioni e parentele e delle regole così da evitare risse e aggressioni.
Charlie molto premuroso porta una coperta a Claire, vuole starle vicino tutta la notte perché nessuno si avvicini e lei possa dormire tranquilla.

7 ottobre 2004

Charlie chiede a Kate sulla spiaggia se nella notte qualcuno si è allontanato ma Jack dice che potrebbe non essere successo perché Claire ha detto che l’aggressore l’aveva punta ma non aveva nessun segno e potrebbe essere sonnambula, è preoccupato perché non ha gli strumenti per aiutarla durante il parto, Charlie invece è convinto che non sia solo nella sua mente e che l’aggressione sia avvenuta davvero.
Hurley nel frattempo è impegnato a fare il suo censimento, chiede a Ethan il suo cognome dato che lo confondeva con un altro.
Jack alle grotte spiega a Claire che potrebbe trattarsi solo di paura e ansia per la situazione in cui si trovano, Jack le fa prendere un sedativo adatto alle donne in gravidanza ma Claire capisce che Jack non le crede e si arrabbia, prende le sue cose e parte per la spiaggia non badando nemmeno ad Charlie che chiede spiegazioni a Jack.
Charlie raggiunge Claire nella giungla che cammina tenendosi il pancione, è diretta alla spiaggia e Charlie le fa notare che forse non è una buona idea, Claire dice di non essere pazza.
Hurley alla spiaggia nel fare il censimento approfitta anche per fare domande sulla sera prima, Shannon non vuole andare alle grotte perché ha paura e Boone dice che c’è una lista di passeggeri con spuntati i nomi dei morti e ce l’ha Sawyer.
Hurley si liscia per bene Sawyer e si fa dare la lista.
Nella giungla Claire discute con Charlie del fatto che non ha bisogno di aiuto e che se la cava da sola ma le iniziano una serie di contrazioni dolorose e Charlie conta con lei gli intervalli, Claire dice che deve correre a chiamare Jack ma Charlie è deciso a non lasciarla e le confessa che se ce l’ha fatta a smettere con la droga, perché era un tossico…, Claire lo guarda sbalordita e gli dice di correre, Charlie inizia a correre nella giungla per avvertire Jack, ad un certo punto incontra Ethan e dice a lui di correre ad avvertire Jack, Charlie ritorna di corsa da Claire. Claire gli racconta che qualcuno le aveva già promesso di starle accanto ma non è stato così, è stata anche da un sensitivo, gli racconta la storia ma dice che era un ciarlatano, Charlie le mette il sospetto che invece il sensitivo sapeva tutto, Claire giunge alla conclusione che non c’era nessuna coppia a Los Angeles e lui sapeva che con quel volo non sarebbe mai arrivata a destinazione tenendo con se il bambino. Nella giungla intanto Sayid cammina da giorni sempre aiutandosi con un bastone. Claire si sente meglio e Charlie le propone di tornare alle grotte e le promette di non far avvicinare nessuno, Claire accetta.
Sayid finalmente raggiunge le grotte e crolla davanti a Jack e Kate dicendo di aver trovato la francese, Locke ascolta incuriosito, gli danno un po’ d’acqua e Jack guarda la ferita sulla gamba, Sayid ripete che non sono soli sull’isola. In quel momento li raggiunge Hurley dicendo che c’è un problema con il censimento dei 46 sopravvissuti, lui ha intervistato tutti e uno di loro non è sulla lista di imbarco.
Charlie e Claire incontrano nella giungla Ethan che li fissa, è inquietante anche perché non è andato a chiamare Jack.

(autrice: mondrian)

Rispondi