Bridget Jones’s Baby

Molto più carino e divertente questo terzo film della saga su Bridget Jones del precedente, sarà anche perchè sulla sceneggiatura ha messo le mani tra gli altri la radiosa Emma Thompson, che qui ha ritagliato per se il ruolo della ginecologa.

I precedenti film sono Il diario di Bridget Jones del 2001 e Che pasticcio, Bridget Jones! del 2004.

Dieci anni dopo aver rotto con Mark Darcy, che nel frattempo si è sposato, Bridget Jones si dedica anima e corpo al suo nuovo lavoro di produttrice di uno show televisivo.

Alla soglia dei 40 anni Bridget è ancora single, mentre tutti quelli che la circondano parlano di figli. Quello di cui ha bisogno, secondo la sua amica anchorman, è del sano sesso easy.

Per questo la porta ad un raduno musicale molto hippy, qui finisce in una pozzanghera di fango da cui verrà tirata fuori dall’affascinante Jack, la sera stessa si ritrova per sbaglio nella di lui tenda, qui daranno vita a sei ore di sesso sfrenato, ma l’indomani Bridget si dilegua.

Una settimana dopo Bridget si ritrova ad un battesimo e per rimpiazzo del padrino viene reclutato Mark Darcy, la sera stessa i due avranno un rapporto ma la mattina dopo Bridget è scomparsa lasciandogli una lettera di spiegazioni.

Poco tempo dopo Bridget scopre d’essere incinta, ma chi è il padre? Come informare i due? Come scoprire chi è il padre del bambino? Come la prenderanno?

A tutte queste domande troverete risposta con annessi incidenti e affini alla Bridget Jones.

Il film è divertente e brillante ma la cosa che fa ridere di più sono le espressioni impassibili di Colin Firth che valgono veramente il prezzo del biglietto.

Forse è una commedia come un’altra ma Bridget Jones è sempre un personaggio simpaticissimo e unico, nella sua umana imbranataggine e le sue domande esistenziali.

Rating: ★★★★★★★☆☆☆ 

Sceneggiatore: Sharon Maguire, David Nicholls, Emma Thompson
Regista: Sharon Maguire

Cast

Renée Zellweger: Bridget Jones
Colin Firth: Mark Darcy
Patrick Dempsey: Jack Qwant
Sarah Solemani: Miranda
Sally Phillips: Sharon ‘Shazza’
James Callis: Tom
Shirley Henderson: Jude
Neil Pearson: Richard Finch
Emma Thompson: dott.ssa Rawlings
Kate O’Flynn: Alice
Jim Broadbent: Colin Jones
Gemma Jones: Pamela Jones
Celia Imrie: Una Alconbury
Joanna Scanlan: Cathy
Patrick Malahide: George Wilkins
Ed Sheeran: se stesso
Hugh Grant
Anno: 2016

Rispondi