Turchia | Erkenci Kuş

Quando meno te l’aspetti, volando di serie in serie, nei vicoletti di un quartiere di Istanbul si può trovare un poetico profondo ma allo stesso tempo leggero e ironico Uccellino del mattino (da cui il titolo in turco Erkenci kus) e la sua grande storia d’amore con un Albatros.

L’uccellino è Sanem, intelligente vitale fantasiosa piena d’amore e profonda comprensione verso l’altro che, durante il suo viaggio di crescita, toccherà il cuore di tutti quelli che incontrerà sul suo cammino.

L’Albatros è Can, un fotografo viaggiatore di fama internazionale che ama la libertà e torna a casa per prendere le redini dell’azienda di famiglia in difficoltà, sotto richiesta del padre malato che si fingerà in pensione per andarsi a curare; questa scelta a capo dell’azienda scatenerà l’invidia e l’ira del fratello minore Emre, capo del reparto economico della società da sempre, che tenterà in tutti i modi di spodestare il “Re” leone Can.

Gli spunti e i richiami alle favole sono molteplici, su tutti La bella e la bestia passando per Cappuccetto rosso, Tarzan, il Re Leone, Titti e Silvestro, un Pirata, un taglialegna, la Sirenetta e tutte le favole in cui ci sia un Principe Charming senza macchia e senza paura; ma gli omaggi e citazioni non son finite qui, nell’ufficio del protagonista c’è un enorme quadro ritraente Betty Draper, la moglie dell’affascinate e iconico pubblicitario Donald dei Mad Men New Yorkesi, con un senso profondo inconsio che mi ha fatto pensare al film Casa Howard e tanto altro.

Una sceneggiatura brillante, poetica e profonda ci guida nel viaggio, volando dal vicolo di un quartiere modesto ma sincero semplice e saggio fino alla casa del protagonista appartenente all’alta società, portando con se la domanda: possono due specie diverse, provenienti da mondi differenti, volare insieme per il resto della vita?

Quasi tutto il mondo gli sarà avverso, tra invidie, pregiudizi, brame, competizioni, odi e rivalse.

Ma l’incontro tra Sanem e Can cambierà per sempre le loro vite ed anche la vostra, perché non potrete non amarli alla follia e con loro tutti i personaggi surreali che conosceremo.

Questa Soap-opera ha vinto il premio come migliore serie romantica al Golden Butterfly Awards; in Italia, dopo che Canale 5 ha doppiato e mandato in onda la serie turca con lo stesso protagonista, Can Yaman, Bitter Sweet ha acquistato i diritti anche per quest’altro prodotto turco, che andrà in onda dal 10 giugno 2020.

In tutto 51 puntate dai 120 ai 140 minuti, la prima stagione è di 39 puntate la restante da 12, che per ora potrete gustarvi su youtube in turco con sottotitoli in italiano, ovviamente ringraziamo sentitamente chi ha fatto e reso disponibili i sub, in Italia gli episodi saranno resi da 40 minuti circa ognuno.

Per Can Yaman questo è il ruolo della vita, dando corpo a tutte le sfumature dellla gnoccaggine e di quel che tutte le donne desidererebbero da un Principe Charming, ottenendo qui un salto di qualità notevole rispetto a Bitter Sweet, in cui interpretava un protagonista emotivamente stitico e monoespressivo; la lei Demet Özdemir è di una bellezza fresca spontanea e travolgente da non riuscire a resistere dall’innamorarvi perdutamente dell’uccellino Sanem, finendone anche voi ossessionati come il protagonista.

Da Bitter Sweet ritroviamo anche Öznur Serçeler, li migliore amica/coinquilina della protagonista, qui è Leyla sorella di Sanem e segretaria di Emre nella società della famiglia Divit in cui, grazie a lei, Samen inizierà a lavorare e ad aver contatti con quest’altro mondo.

Assolutamente da non perdere perché si parla d’amore, di coppia, familiare, amicale ma anche di tanto altro.

Appassionante, coinvolgente, surreale e molto divertente.

Rating: ★★★★★★★½☆☆ 

Cast

Can Yaman : Can Divit
Demet Özdemir: Sanem Aydin
Öznur Serçeler: Leyla Aydin
Birand Tunca: Emre Divit
Berat Yenilmez: Nihat Aydin
Özlem Tokaslan: Mevkibe Aydin
Cihan Ercan: Zebercet
Tugçe Kumral: Deren
Anil Çelik: Cey Cey
Feri Baycu Güler: Melahat
Sibel Sisman: Güliz
Ceren Tasci: Ayhan
Ali Yagci: Osman
Anno: 2018-2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *