5.11 – Quel che è stato è stato – Whatever Happened, Happened (Kate)

Episodio: 5×11
Titolo originale: Whatever Happened, Happened
Titolo italiano: Quel che è stato è stato
Sceneggiatura: Carlton Cuse & Damon Lindelof
Regia: Bobby Roth
Dedicato a: Kate

511

Isola, 1977

Nella giungla Jin riprende i sensi e mentre parla via radio con Phil si rende conto che Ben giace a terra sanguinante e lo carica sul furgoncino. Al villaggio Horace sta istruendo gli altri membri della Dharma su come comportarsi dopo la fuga di Sayid. Alla domanda di Jack su come il prigioniero sia potuto fuggire Horace risponde dicendo che qualcuno dall’interno deve averlo aiutato, poiché non è stata rilevata la presenza di altri ostili.
Il padre di Ben, Roger, chiede aiuto a Kate per spostare un furgone e i due cominciano a socializzare. Mentre stanno parlando arriva Jin. L’

uomo prende in braccio Ben per portarlo in infermeria e quando Roger vede suo figlio ferito si precipita al loro seguito.

Flashback, 2005

Insieme al piccolo Aaron Kate va a fare visita a Cassidy, che è sorpresa di vederla alla sua porta. Kate le dice che è stato Sawyer a mandarla da lei. Kate le rivela che in realtà è ancora vivo e che le ha chiesto di prendersi cura di sua figlia, Clementine. Non è tornato con gli altri perché si è sacrificato per loro quando l’elicottero, che li ha condotti fuori dall’

isola, stava perdendo carburante. Cassidy afferma che Sawyer è soltanto un vigliacco, in realtà con quel gesto stava solo cercando di allontanarsi da Kate. Cassidy capisce che Aaron non è davvero suo figlio, ma Kate le dice che è costretta a mentire sulla sua identità per il suo bene.

Isola, 1977

Kate raggiunge il centro di sicurezza dove Sawyer sta controllando i monitor alla ricerca di Sayid. James le dice che deve smetterla di fare domande altrimenti attirerà l’attenzione di qualcuno. Accompagnato da Phil, Miles e Jin, arriva Horace. L’uomo è sorpreso di vedere Kate, ma Sawyer lo informa che le stava solo chiedendo se aveva notato qualcosa di sospetto e poi la fa andare via. Horace vuole controllare la stanza del prigioniero per capire cosa sia successo. Vedendo le chiavi sulla porta della cella Horace si rende conto che Sayid non è evaso ma qualcuno lo ha liberato. Quel mazzo di chiavi appartiene ad un inserviente e al villaggio ce ne sono solamente tre, Roger, Willie e il nuovo arrivato Jack. James decide di andare a parlare con Jack e si fa accompagnare da Miles. Sawyer gli ordina di trovare Jack, Kate e Hurley, di chiuderli in una casa e non farli uscire; nessuno deve parlare con loro.
Fuori dall’infermeria James incontra Roger. Juliet sta operando Ben e gli ha chiesto di aspettare fuori. Prima di entrare Sawyer gli chiede le sue chiavi, ma non trovandole Roger gli risponde che probabilmente le ha dimenticate a casa. Juliet sta cercando di salvare Ben ma non riesce a fermare l’emorragia e dice a James che hanno assoluto bisogno di un chirurgo.
Nella casa dove li ha portati Miles, Hurley si domanda se i viaggi nel tempo e la possibile morte di Ben possano influire anche su di loro. Miles gli spiega che quello che stanno vivendo adesso è già successo anche se non l’hanno ancora vissuto, ma niente potrà cambiarlo. Sawyer chiede aiuto a Jack per salvare Ben, ma il dottore si rifiuta.
Kate non capisce perché Jack si stia comportando in questo modo. Jack le spiega che ha sempre cercato di sistemare le cose, ma magari è stato solamente di intralcio e ora ripone la sua fiducia nell’isola. Kate gli dice che questo suo modo di essere non le piace, preferiva la persona che era prima, quella che non se ne stava ad aspettare che le cose accadessero da sole, ma Jack le risponde che in realtà non le piaceva nemmeno prima.
Kate va all’infermeria per donare il sangue a Ben. Mentre Juliet tiene sotto controllo il ragazzo, Roger rivela a Kate che suo figlio gli ha rubato le chiavi per far scappare il prigioniero e si sente in colpa per non essere stato un padre all’

altezza. Improvvisamente le condizioni di Ben peggiorano e Juliet fa allontanare Roger.
Hurley parla nuovamente con Miles riguardo i viaggi nel tempo. Miles gli spiega che dopo che Ben ha girato la ruota il tempo per loro ha smesso di essere una linea retta. Le esperienze che hanno vissuto nel passato e nel futuro sono avvenute prima di quello che per loro sta accadendo ora. Hugo si chiede perché Ben nel futuro non dovrebbe ricordarsi di essere stato ferito da Sayid, ma Miles non sa rispondergli.
Juliet è riuscita a stabilizzare Ben e chiede a Roger di andare alla stazione medica a prendere delle attrezzature, poi rivela a Kate che non è in grado di curarlo e il ragazzo morirà presto. Kate non vuole rimanere con le mani in mano e Juliet le dice che forse gli Altri sono in grado di aiutare Ben.
Senza farsi scoprire Kate e Juliet caricano Ben su un furgoncino e Kate decide di andare nella giungla da sola per non mettere a rischio Juliet.


Flashback, 2008

Kate lascia il molo insieme ad Aaron mentre Jack, Sun e Ben parlano di come tornare sull’isola. Poco dopo si ferma in un supermercato per prendere del latte ad Aaron. Il cellulare suona, è Jack che la sta chiamando, ma Kate non risponde. Dopo aver riposto il telefono nella borsa si accorge che Aaron è sparito. Disperata lo cerca ovunque, fino a quando nota una donna bionda che lo tiene per mano. Aaron si era perso e lei lo stava portando vicino alle casse per fare un annuncio all’

altoparlante. Kate ancora sconvolta prende in braccio il bimbo e la ringrazia.

Isola, 1977

Kate arriva alla barriera sonica quando viene raggiunta da Sawyer che le dice che non ha intenzione di fermarla ma di aiutarla.


Flashback, 2008

Dopo aver lasciato il supermercato Kate va a trovare Cassidy. Clementine apre la porta e la saluta chiamandola zia. Kate rivela a Cassidy che gli altri stanno per tornare sull’isola e che poco prima ha perso di vista Aaron. Si aspettava che qualcuno da un momento all’

altro glielo portasse via e non ne capisce il motivo. Cassidy le dice che anche lei lo ha portato via, ma Kate le dice che Claire era scomparsa, Aaron aveva bisogna di lei e doveva assolutamente occuparsene. Cassidy le dice che era lei ad aver bisogno di Aaron perché Sawyer le aveva spezzato il cuore.


Isola, 1977

Sawyer disabilita la barriera sonica in modo da raggiungere gli Altri senza essere scoperto. Kate gli chiede perché la stia aiutando e James le risponde che lo sta facendo per Juliet, perché lei crede sia sbagliato lasciar morire un bambino.
Arrabbiata Juliet va da Jack per chiedergli il motivo per cui ha deciso di non aiutarla quando aveva bisogno di lui. Jack le risponde che non ha voluto fare niente perché si tratta di Ben. Juliet le dice che di lui se ne stanno occupando Kate e Sawyer, poi gli chiede perché ha deciso di tornare sull’isola. Jack le dice che sta cercando di salvarli, ma Juliet gli risponde che non ne hanno bisogno. Jack le dice che è tornato perché doveva farlo, ma ancora non ha capito che cosa debba fare.
Mentre portano Ben nella giungla Kate rivela a Sawyer che si è presa cura di Clementine come le aveva chiesto. James le dice che tra loro due non avrebbe mai funzionato, perché non era pronto ad essere il suo ragazzo così come non era pronto ad essere padre, ma negli ultimi tre anni passati sull’

isola è cresciuto molto. Improvvisamente vengono circondati da un gruppo di ostili che li accusano di aver violato la tregua ed oltrepassato il confine e Sawyer chiede di essere portato da Richard Alpert.

Flashback, 2008

Kate va al motel dove si trova Carol Littleton, la madre di Claire. Kate le rivela che Aaron in realtà è suo nipote e che Claire si trova sull’isola ed è ancora viva, non è morta nell’incidente aereo. Lei si è presa cura di Aaron perché Claire era sparita e perché aveva bisogno di lui. Kate gli ha detto che lei è sua nonna e si occuperà di lui mentre sarà via. Ha deciso di tornare sull’

isola perché ha intenzione di ritrovare Claire. Mentre Aaron sta dormendo Kate gli dice addio in lacrime e poi se ne va.

Isola, 1977

Gli Altri conducono Kate e Sawyer da Richard, che chiede se quel ragazzo è Benjamin Linus. Kate dice che gli hanno sparato e gli domanda se sono in grado di salvarlo. Richard dice che se lo porterà con sé non sarà mai più lo stesso, non si ricorderà di quello che è accaduto e perderà la sua innocenza. “Sarà sempre uno di noi”

Alpert.
Un suo uomo cerca di fermarlo dicendo che Ellie e Charles potrebbero non gradire, ma Richard gli risponde che non rende conto a nessuno dei due. Poi con in braccio Ben si inoltra nella giungla ed entra nel Tempio.

Isola Hydra, 2008

Ben si risveglia e alla vista di Locke rimane sconvolto. “Ciao Ben. Bentornato nel mondo dei vivi”

gli dice John.

(autrice: la_ale78)

Rispondi