Lost in Austen

Oscenamente tradotto in italiano con il titolo di “Il romanzo di Amanda”, questa miniserie è un adattamento fantasioso del romanzo di Jane Austen Orgoglio e pregiudizio, in cui però la trama viene tutta scompigliata e quindi non si sa cosa ci aspetterà.

Amanda Price, una ragazza londinese della nostra epoca, si rifugia nel mondo signorile elegante e ritualizzato dei romanzi di Jane Austen per fuggire dalla propria realtà, in cui lavora come agente assicurativo, vive da due anni con un fidanzato che però l’ha tradita due volte e che le fa la proposta di matrimonio ubriaco con una linghetta di lattina come anello e a suon di rutti per inebriare ancor più l’atmosfera.

La stessa sera Amanda trova Elizabeth Bennet nel suo bagno, la giovinetta le dice che è grazie a lei che la porta che ha in soffitta a casa sua finalmente s’è aperta per sbucare li, Amanda è la chiave.

Elizabeth convince Amanda a scambiarsi i luoghi in cui vivono, lei accetta per curiosità e ammirazione, la porta si chiude ma non si riaprirà per un bel pò, così Amanda volente o nolente si ritroverà a vivere a casa Bennet ad inizio romanzo.

Mentre l’ardita Lizzie si getterà nell’avventura più grande della sua vita, vivere nel nostro secolo, fare la bambinaia in una casa in cui si dovrà occupare anche di tutti quegli elettrodomestici, ce la farà? Vorrà tornare alla sua vita di 200 anni indietro nel tempo?

Per la scomparsa di Elizabeth e le intromissioni di Amanda nella storia tutta la trama del romanzo cambierà, riuscirà Amanda ad aggiustare gli avvenimenti e farli accadere come dovrebbero?

Tante insospettabili rivelazioni ci attendono, e voi siete pronti a varcare quella porta?

Miniserie in 4 episodi da 45 minuti ognuno.

Divertente.

Rating: ★★★★★★★☆☆☆ 

Sceneggiatore: Guy Andrews
Regista: Dan Zeff

Cast

Jemima Rooper: Amanda Price
Alex Kingston: Signora Bennet
Hugh Bonneville: Signor Claude Bennet
Elliot Cowan: Fitzwilliam Darcy
Gemma Arterton: Elizabeth Bennet
Morven Christie: Jane Bennet
Christina Cole: Caroline Bingley
Lindsay Duncan: Lady Catherine de Bourgh
Tom Riley: George Wickham
Anno: 2008

Rispondi