Charles Widmore – Alan Dale

1954

Sull’Isola

Jones/Widmore e Cunningham trovano e catturano Sawyer e Juliet, finiti nel 1954 per i Flash di spostamenti temporali.

Jones “Cosa ci fate sulla nostra isola? Ve lo spiegherò in maniera semplice. Mi direte cosa state facendo, quanti siete e come siete arrivati qui” Sawyer “Lasciala andare” Jones “Parla solo per rispondere alle mie Domande! Ditemi tutto o le taglio l’altra mano” S “Cosa?” J “La prima è già andata. Giusto per farvi capire che faccio sul serio”

Ma Locke alle loro spalle interviene e capovolge la situazione, ora Jones/Widmore e Cunningham sono loro prigionieri, Locke vuole esser condotto al loro campo, i due ragazzi comunicano tra loro in latino, ma Juliet capisce e convince Cunningham a fidarsi di loro, ma Widmore spezza il collo all’amico prima che riveli il luogo dell’accampamento Others e scappa. Locke decide di non sparargli.

Al campo Ostili

Widmore “Richard! Richard!” R “Che diavolo ti è successo?” w “Cunningham ed io… uno gruppo dei loro ci ha sorpresi. Erano in troppi, ma sono scappato”… “Questo chi è?” R “Ci aiuterà a risolvere il nostro problema. Meglio che andiate” W “Aspetta, è uno di loro” R “Mi hai sentito, Ellie, andate” W “Non puoi fidarti di loro” R “Come sei scappato?” W “Mi sono messo a correre” R “E non hai pensato che potessero seguirti?” W “Seguirmi? Il loro capo è un vecchio tutto coperto di fango. Pensi che possa seguire le mie tracce? Pensi che conosca quest’isola meglio di me?”

Ma Locke li raggiunge al campo dopo poco, “Richard, devo parlarti!” Widmore “Chiudi la bocca!” Richard “Tu chi sei?” Locke “Mi chiamo John Locke” R “Dovrebbe dirmi qualcosa?” L “Mi ha mandato Jacob” R “Abbassa il fucile” W “Come? Richard, seriamente, non puoi fidarti di lui” R “Ho detto… abbassa il fucile, Widmore” L “Ti chiami Widmore? Charles Widmore?” W “Che ti importa?” L “Nulla. è un piacere conoscerti”

1977

charles young

Widmore “Cos’hai fatto, Richard?” Alpert “Calmati, calmati. Non ha niente a che vedere con te” W “Quindi è vero? Hai portato davvero uno di loro al nostro tempio?” Richard “È solo un ragazzino e stava morendo” W “Allora avresti dovuto lasciarlo morire” Richard “È stato Jacob a volerlo. L’isola sceglie chi sceglie. Questo lo sai”

In una tenda

Widmore “Ciao, Benjamin” Ben “Cos’è successo?” W “Eri rimasto ferito” B “Come?” W “Non te lo ricordi?” B “Dove mi trovo?” W “Sei tra amici. Ci prenderemo cura noi di te” B “Mio padre… è qui?” W “Tornerai da lui molto presto” B “No. No, non voglio tornare indietro” W “Ok, stai calmo. Stai calmo…” B “Non voglio tornare indietro. Voglio restare. Voglio essere uno di voi” W “Solo perché vivrai con loro, non significa che tu non possa essere uno di noi. Dovresti essere morto, Benjamin. Ma quest’isola… ti ha salvato la vita” B “Chi sei?” W “Mi chiamo Charles. Charles Widmore”. (5.12 – Ciò che è morto è morto – Dead is dead)

Al campo Ostili

Widmore arriva defilato dopo aver catturato Jack e Kate poco distanti da lì

Charles Widmore “Cos’è successo?” Richard Alpert “Quest’uomo è entrato nell’accampamento, mi ha puntato contro una pistola. Ed Eloise… Ha reagito. Loro dove li hai trovati?” Charles “Nascosti nei cespugli. Come dei ratti”.

Widmore guardando il viso di Daniel Faraday morto, rivolgendosi a Richard “Spiegami una cosa. Com’è che quest’uomo ha un viso così… familiare?”
Widmore a Eloise “Sono preoccupato per te. Non nelle tue condizioni”, è incinta. (5.15 – Il nuovo leader – Follow the leader)

1989

Al campo Ostili

Widmore aveva ordinato ad un giovane Ben e a un piccolo Ethan di uccidere Danielle la francese

Widmore “Beh… Ce l’avete fatta?” Ben “Abbiamo avuto un… imprevisto” Widmore “Scusa, ma quello è… un bambino? Avevate ordine di uccidere la donna” Ben “Per quale motivo? Non è una minaccia per noi, è pazza, Charles. E poi, non mi avevi detto che aveva una figlia. Cosa avrei dovuto farne?” Widmore “Liberartene” Ben “Liberarmene? Ma è una bambina” Widmore “Potresti trovarlo difficile da capire, Benjamin… ma ogni decisione che ho preso, l’ho presa per proteggere quest’isola” Ben “Quello che Jacob vuole era che uccidessi la bambina? Beh, ecco, prendila. Fallo tu”

Dopo il 1992

Otherville

Richard “Il sottomarino sta per partire. Non devi salutarlo per forza, Ben” Ben “Invece devo, Richard”

Widmore viene cacciato dall’Isola.

Ben “Charles! Sono venuto a salutare” Widmore “Non è vero. Sei venuto a gongolare” Ben “No, non comportarti come se fossi stato io a volerlo. Hai fatto tutto da solo” Widmore “Sei proprio sicuro di volerlo fare, Benjamin?” Ben “Te ne andavi in continuazione dall’isola. Hai avuto una figlia con una di fuori. Hai infranto le regole, Charles” Widmore “E cosa ti fa pensare di meritare di poter prendere ciò che è mio?” Ben “Perché io non sarò egoista. Perché io sacrificherò ogni cosa per proteggere quest’isola” Widmore “Non hai voluto sacrificare Alex” Ben “Sei tu quello che voleva che morisse, Charles. Non l’isola” Widmore “Spero che tu abbia ragione, Benjamin. Perché se ti sbagli, ed è davvero l’isola a volere che muoia, lei morirà. E un giorno ti troverai esattamente dove mi trovo io ora. Sarai tu quello che verrà esiliato. E finalmente capirai che non puoi opporti all’inevitabile. Ti tengo d’occhio, ragazzino”. (5.12 – Ciò che è morto è morto – Dead is dead)

Oxford – Il giorno della laurea di Daniel Faraday

Daniel “Sei stata scortese con Theresa” Eloise “Dici sul serio?” Daniel “Theresa è la mia ragazza…” Eloise “È la tua assistente di laboratorio. Dovresti concentrare le energie sul tuo lavoro” Daniel “Sul mio lavoro…” Eloise “Sì, è quella la cosa importante” Daniel “Sì, sei stata abbastanza chiara. Perché sprecare il mio dono con una donna?” Eloise “Mi spiace dirtelo, Daniel, ma non avrai tempo per le relazioni. Le donne della tua vita non riceveranno altro che dolore” Daniel “E quello che vorrebbe significare?” Eloise “Significa che il tuo lavoro sarà sempre al primo posto, tutto qua” Daniel “Solo Perché è quello che mi hai sempre spinto a fare, mi hai spinto, mi hai spinto e mi hai spinto, ma quando sarà abbastanza, mamma? Quando? Sono il più giovane dottore che si sia mai laureato a Oxford, ho appena ricevuto una sovvenzione di un milione e mezzo di sterline per la ricerca. Cos’altro devo fare?” Eloise “Una sovvenzione? Magnifico. Da parte di chi?” Daniel “Non lo so, mamma… Un industriale… Widmore, mi sembra. Charles Widmore” Eloise “Non voglio litigare con te, Daniel. Non sono venuta qui per questo” Daniel “E allora Perché sei venuta?”. (5.14 – Costanti e variabili – The variable)

Londra – Ufficio Signor Widmore

Widmore “Penny non mi aveva detto che eri un attore, Desmond” Des “No, in verità sono uno scenografo per la “Royal Shakespeare Company”” W “impressionante. Non ti sei laureato” D “No, signore. Ho dovuto prendermi cura dei miei tre fratelli dopo che mio padre…” W “Hai prestato servizio militare?” D “No, signore. è bellissima. La sua barca” W “La mia fondazione, sponsorizza una regata in solitario intorno al mondo. Qualcosa che non va?” D “No. No, signore” W “Bene, Desmond, farò in modo di farti avere un posto nel nostro dipartimento di amministrazione. Non il più prestigioso dei lavori, ma… è un inizio. Parlerò all’ufficio del personale” D “Uh, con tutto il rispetto, Signore…Non sono venuto qui per fare un colloquio di lavoro per la sua compagnia” W “No?” D “No, Signore. Sono venuto qui per chiedere la mano di sua figlia. Stiamo insieme da due anni ormai, e… Pen si è trasferita da me… E… La amo. Il suo consenso significa tutto per me” W “Sono impressionato, Hume. Un gesto molto nobile. Te ne intendi di whisky?” D “Uhm no, ho paura di no, signore” W “Questo è un McCutcheon invecchiato 60 anni. In onore a Anderson McCutcheon, stimato ammiraglio della Flotta Reale. è andato in pensione, con più medaglie di qualsiasi altro uomo. Ha trascorso gli ultimi anni di vita in montagna. L’ammiraglio McCutcheon era un grande uomo, Hume. Questo è stato il coronamento della sua carriera. Questo sorso vale più di quanto riesci a guadagnare in un mese. E condividerlo con te, sarebbe uno spreco e un disonore per il grande uomo che l’ha fatto. perché tu, Hume…Non sarai mai un grande uomo” D “Signor Widmore…So che non sono..” W “Quello che non sei… è essere degno di bere il mio whisky. Come potresti mai essere degno di sposare mia figlia?”. (3.08 – Deja-vu – Flashes before your eyes)

1996

Desmond va ad un’asta per parlare con il Signor Widmore e ricevere il nuovo indirizzo di Penny. Il banditore ““La Roccia Nera” salpò da Portsmouth, Inghilterra, il 22 Marzo 1845, per una spedizione commerciale verso il Regno del Siam, quando tragicamente scomparve in mare. L’unico manufatto conosciuto di questo viaggio è il diario di bordo dell’ufficiale in seconda della nave, che fu ritrovato tra i manufatti dei pirati sull’isola Saint Marie, nel Madagascar, sette anni dopo. Il contenuto di questo diario di bordo non è mai stato reso pubblico, nè è noto a nessuno al di fuori della famiglia del venditore, Tovard Hanso. Apriamo l’asta sul lotto 2-3-4-2 a 150.000 sterline…Venduto… per 380.000 sterline all’offerente 7-5-5. Grazie”. Desmond alla fine dell’asta riesce a parlare con Charles e gli chiede “perché mi odia così tanto?” Widmore “Non sono io che ti odio. Ecco il suo indirizzo. Lascerò che sia lei stessa a dirtelo”. (4.05 – La costante – The constant)

Southway Garrison – All’uscita di Prigione

Desmond esce di prigione, dopo esser stato espulso dal reggimento reale scozzese delle Forze Armate della Regina.
All’uscita lo attende una macchina in cui vi è Charles Widmore, ha intercettato tutte le lettere che Desmond ha scritto a Penny. Widmore “quando lei era preoccupata tu l’hai abbandonata, si sta per sposare……perché sei un codardo”. Desmond decide di partecipare alla regata in solitario intorno al mondo, sponsorizzata da Widmore, per riacquistare il suo onore, dice a Penny che dopo un anno tornerà. (2.23 – Si vive insieme si muore soli – Live together, die alone)

Otherville – In un videotape

Ben fa vedere a Locke un videotape per fargli capire in che tipo di guerra si trovano per salvaguardare l’Isola. Su una vhs su cui c’è scritto “Red Sox?” Ben “Ho registrato sopra la partita. Quello è Charles Widmore. Quello è l’uomo la cui nave è ormeggiata a largo. Quello è l’uomo che sta cercando di trovare l’isola” Locke “Chi è l’uomo bendato?” B “Uno dei miei che ha avuto la disgrazia di essere catturato” L “Come fa Widmore a sapere dell’isola?” B “Non ne ho idea, ma lo sa” L “Che cosa vuole?” B “John, tre mesi fa a Gainesville, Florida, pare che la vergine Maria sia comparsa in una macchia di muffa sulla facciata di un vecchio palazzo. Quando la voce si è sparsa, più di 5,000 persone sono andate a vedere il suo volto di persona. Tu sei sopravvissuto allo schianto di un aereo su quest’isola. Un minuto prima, sei su una sedia a rotelle. Quello dopo, stai saltando la corda. Se 5,000 persone sono andate a vedere un pò di muffa, quante persone credi che verrebbero a vedere te? Charles Widmore vuole sfruttare quest’isola, e farà tutto quello che è in suo potere pur di possederla. Tutto quello che so su Charles Widmore è in questo fascicolo. Alcune cose sono vaghe, alcune sono congetture, altre sono concrete. Ma questo è tutto, e adesso è tutto tuo. Mi dispiace non avertelo detto prima…ma era l’unica pedina di scambio che mi era rimasta”. (4.06 – L’altra donna – The other woman)

Il reclutamento per salire sulla Kamara

Los Angeles – In una camera d’albergo

Tom “Non mi capita spesso di venire sulla terraferma, perciò quando succede, mi piace concedermi qualche vizio” Michael “E così voialtri potete tranquillamente andare e venire?” T “Alcuni di noi si. Vuoi da bere?” M “Quello che voglio è che tu mi dica che ci fa il mio aereo in fondo all’oceano?” T “Quello non è il tuo aereo. è un falso. L’ha messo là sotto un uomo di nome Widmore, e ha inscenato tutto il ritrovamento dei resti” M “Inscenato? perché avrebbe inscenato un…” T “perché non vuole che qualcun altro scopra dov’è finito il vero aereo… tranne lui” M “Dovrei crederci?” T “La pallottola ti è rimbalzata sulla testa, oppure la pistola ha semplicemente fatto cilecca?” M “Dimostrami che questo tizio, Widmore, ha fatto quello che dici” T “Quello è il cimitero in Thailandia dove Widmore ha disseppellito i 300 e passa corpi di cui aveva bisogno. E c’è anche la ricevuta per l’acquisto di un vecchio 777, comprato tramite una compagnia fantoccio. E ci sono pure i registri d’imbarco della nave da carico che ha usato per scaricare tutto quell’ammasso di roba in una fossa oceanica abbastanza profonda da garantire che nessuno di quei cadaveri possa mai essere identificato. Hai idea di quanto costerebbe recuperare quei corpi?” M “Che vuoi da me, amico?” T “Tra pochi giorni, una nave da carico approderà alle Fiji. è la nave di Widmore. Abbiamo ragione di credere che sia finalmente riuscito a trovare le coordinate dell’isola, e che vi si stia dirigendo. Perciò congratulazioni, Michael, il tuo congedo a terra è terminato. Hai appena ottenuto un lavoro su quella nave. Ti presento Kevin Johnson. Ti imbarcherai alle Fiji come marinaio” M “Vuoi farmi andare sotto copertura? perché diavolo dovrei tornare a lavorare per voialtri?” T “perché se Widmore trova l’isola, sarà la fine per tutti quelli che vi si trovano. Li ucciderà tutti senza pensarci due volte. Vuoi redimerti per quello che hai fatto? Questa è la tua unica possibilità. Puoi salvare tutte le loro vite” M “No, non posso. Non posso ritornare su quell’isola” T “Non ho detto che devi tornare sull’isola. Non andrai a bordo di quella nave per ramazzare i ponti, Michael. Andrai su quella nave per uccidere tutti quelli a bordo”. (4.08 – Vi presento Kevin Johnson – Meet Kevin Johnson)

Per strada Naomi avvicina Miles

Naomi “Miles Straume?“ Miles “Si” Naomi “Salve. Mi chiamo Naomi Dorrit. Il mio datore di lavoro segue il suo lavoro da un pò ormai, ed è interessato ad approfittare dei suoi servizi decisamente unici. C’è un ristorante non lontano da qui. Sarebbe interessato a sentire cosa ho da dirle?” Miles “Sì, certamente”.

In un obitorio, davanti a un cadavere

Naomi “Il tuo provino” Miles “Senti, qualsiasi cosa tu stia facendo, non è la mia specialità” Naomi “Da quanto ho sentito, Miles, se il prezzo è adeguato questa è esattamente la tua specialità” Naomi “Allora, cosa puoi dirmi su quest’uomo?” Miles “Si chiama Felix. Stava… per consegnare qualcosa a… un tizio di nome Widmore” Naomi “Consegnare cosa?” Miles “Un mucchio di scartoffie, foto… immagini… di tombe vuote. Un ordine d’acquisto… per un vecchio aereo. Allora… mi avete preso?” Naomi “Condurrò una spedizione su un’isola. Su quest’isola c’è un uomo che sarà molto difficile trovare. È per questo che ho bisogno di te” Miles “A cosa ti servo?” Naomi “Su quest’isola c’è un certo numero di persone decedute che vi risiedono. E dato che quest’uomo è il responsabile della loro morte… crediamo che potrebbero fornire informazioni preziosissime sulla sua posizione” Miles “Per quanto dare la caccia ad un pazzo omicida sembra davvero sicuro… credo che passerò. Grazie per il provino” Naomi “Il mio datore di lavoro è disposto a pagarti 1.6 milioni di dollari”  Miles “Quando si parte?”. Si sente per un attimo uno dei rumori che produce il Fumo Nero mentre Miles legge quel che era nella mente dell’uomo morto.

Miles viene rapito per strada e tirato dentro un furgone nero

Bram “Ehi, Miles” Miles “Ci conosciamo?” Bram “Miles, mi chiamo Bram” Miles “Mi devi un taco al pesce” Bram “Mi spiace, ma il tuo appartamento è sorvegliato e abbiamo fatto del nostro meglio per dissuaderti dal lavorare per Charles Widmore” Miles “Non so chi sia” Bram “È colui che ha noleggiato la nave su cui ti imbarcherai settimana prossima. E amico mio, non ti conviene salire su quella barca. Sai cosa giace all’ombra della statua?” Miles “No, non posso dire di saperlo” Bram “Allora non sei pronto per andare su quell’isola. Ma se verrai con noi… tutte le risposte che hai cercato per tutta la vita? Le avrai. Saprai chi sei, Miles, Perché hai questo dono, e soprattutto saprai la verità su tuo padre” Miles “Non so dove tu abbia preso queste informazioni ma ho smesso tempo fa di preoccuparmi di mio padre tempo fa. Quello che mi interessa sono i soldi. Quindi, facciamo così. Vuoi che non vada sull’isola? Ti costerà il doppio di quello che mi hanno offerto. 3.2 milioni” Bram “Non ti daremo un soldo. Tutti i soldi del mondo non riempiranno mai quel vuoto dentro di te, Miles” Miles “Triste, vero?” Bram “Scaricatelo! Stai giocando con la squadra sbagliata!” Miles “Davvero? E voi per chi giocate?” Bram “Per quelli che vinceranno”. (5.13 – Il padre che non c’era – Some like it Hoth)

Essex, Massachusetts – A casa di Daniel Faraday

Bussano alla porta, la Badante di Daniel fa entrare l’ospite “Hai una visita, Dan. Le andrebbe del tè?” Widmore “Sarebbe splendido. Ciao, Daniel” Daniel “Mi… Mi scusi, signore. Non… Caroline non le ha detto che ho… una malattia che incide su… sulla memoria” Widmore “Non essere imbarazzato. Non ci conosciamo. Mi chiamo Charles Widmore” Daniel “Charles… Lei è il Charles Widmore… che ha sovvenzionato la mia ricerca? È davvero un piacere conoscerla, signore. La prego, si accomodi. C’è un pò di disordine… Avevo intenzione di… ringraziarla, prima… prima di lasciare Oxford” Widmore “Intende, prima di essere licenziato” Daniel “L’ho testato… L’ho testato su di me prima” Widmore “Va tutto bene, Daniel” Daniel “Non avrei mai voluto… far del male a Theresa” Widmore “Per favore, va tutto bene. Non è per questo che sono qui. Sono venuto per offrirti un’altra opportunità” Daniel “No, io… No, mi spiace. Non posso. Non penso di poter…” Widmore “Ho detto qualcosa che ti ha turbato?” Daniel “È questo… incidente aereo. Non so Perché mi addolori così tanto. È così triste. Sono morti” Widmore “Daniel. E se ti dicessi… che non sono morti. E se ti dicessi… che l’aereo è una messa in scena. Una complicata… e costosa messa in scena” Daniel “E come fa a saperlo?” Widmore “Perché ce l’ho messo io là” Daniel “Perché me lo sta dicendo?” Widmore “Perché domani non ti ricorderai nulla. Daniel. Il vero volo 815 della Oceanic è precipitato su un’isola. Un’isola speciale. Con proprietà scientifiche uniche. Voglio che tu vada su quell’isola. Ciò ti aiuterà nelle tue ricerche, ti mostrerà cose che non hai nemmeno sognato. E cosa più importante… ti guarirà, Daniel. La tua mente, la tua memoria…” Daniel “Mi guarirà? Perché sta facendo tutto questo per me?” Widmore “Perché sei un uomo dalle doti immense, e sarebbe un peccato che andassero sprecate” Daniel “Lei parla come mia madre” Widmore “Perché siamo amici di vecchia data”.

Successivamente va anche Eloise a trovare Daniel

Eloise “Ciao, Daniel” Daniel “Madre…Quando sei arrivata?” Eloise “Sono appena arrivata. Ti avrei chiamato ma…” Daniel “Me ne sarei comunque dimenticato” Eloise “Ho sentito che ti hanno offerto un lavoro” Daniel “Come fai a saperlo?” Eloise “Sapere è il mio lavoro. Sono venuta qui, Daniel… per dirti quanto sia importante che tu dica sì al signor Widmore. Che tu accetti questa… opportunità” Daniel “Non posso. Ha bisogno di qualcuno capace… di compiere calibrazioni spazio-temporali molto, molto complesse, calcolare coordinate e io… Non ne sono più capace” Eloise “Daniel… questo posto che ti ha menzionato, questa… isola… Ti ha detto che potrebbe farti stare meglio? E se fosse vero? Potresti proseguire con il tuo lavoro. Pensa soltanto a tutto quello che potresti realizzare” Daniel “Vuoi davvero che vada?” Eloise “Si” Daniel “Ti…Ti renderebbe fiera di me?” Eloise “Sì, Daniel, lo farebbe” Daniel “Allora lo farò”. (5.14 – Costanti e variabili – The variable)

Sulla Kamata

Lapidus “Allora qual è la tua storia, Kevin?” Michael “Prego?” L “Come sei finito su questa bagnarola?” M “Ero in cerca di avventura” L “Ah, avventura. Beh, che te ne pare di questa avventura? Hai mai sentito parlare del volo Oceanic 815?” M “Si” L “E cosa diresti se ti dicessi che l’aereo che hanno ritrovato in quella fossa oceanica non fosse l’Oceanic 815?” M “Allora cos’è?” L “Hai presente quei pazzoidi che credono che l’allunaggio sia stata una messa in scena? Beh, qui è la stessa cosa solo che è vero. è per questo che mi sono imbarcato in questo viaggio, perché il proprietario di questa nave mi crede. Charles Widmore. Crede che l’815 sia ancora là fuori da qualche parte. Cioè, riesci a immaginare cosa succederebbe…se scoprissimo che alcune di quelle persone sono ancora vive? (4.08 – Vi presento Kevin Johnson – Meet Kevin Johnson)

Il Capitano Guilt fa vedere a Desmond e Sayid la scatola nera dell’815 Oceanic, l’aereo trovato in una fossa Oceanica con 324 cadaveri dentro era un falso, il Signor Widmore ha speso ingenti somme per recuperarne i resti, ecco perché tra le altre cose stanno cercando Benjamin Linus, l’autore di quella messa in scena. (4.07 – Ji Yeon)

Nella cassaforte c’è un “secondo protocollo” scritto da Widmore che già sapeva dove si sarebbe diretto Ben appena avesse capito che i mercenari avrebbero dato fuoco all’intera isola. Capitano Gault “Non erano questi i patti. Ho acconsentito a portarvi qui, per una missione di recupero”, Keamy gli ordina d’aggiustargli la pistola. (4.11 – Ricerca febbrile – Cabin fever)

2005 – Londra – Nell’attico del Signor Widmore

Ben “Svegliati, Charles” Widmore “Mi chiedevo quando ti saresti fatto vivo. Vedo che hai preso altro sole. L’Iraq è splendido in questo periodo dell’anno” B “Quando hai iniziato a dormire con una bottiglia di scotch di fianco al letto?” W “Quando sono cominciati gli incubi. Sei venuto qui per uccidermi, Benjamin?” B “Sappiamo entrambi che non posso farlo” W “Allora perché sei qui?” B “Sono qui, Charles perché hai ammazzato mia figlia” W “Non restartene lì a guardarmi con quei tuoi orribili occhi ad incolpare me per la morte di quella povera ragazza. Sappiamo entrambi molto bene che non l’ho affatto ammazzata io, Benjamin. Sei stato tu” B “No, non è vero” W “Si, Benjamin, è così. Ti insinui nella mia camera da letto nel cuore della notte come un ratto e hai la sfrontatezza di pretendere di essere la vittima? Io so chi sei, ragazzo. Cosa sei. So che tutto quello che hai, l’hai preso da me. Perciò te lo chiedo di nuovo perché sei qui?” B “Sono qui, Charles per dirti che ucciderò tua figlia. Penelope, giusto? E quando lei non ci sarà più quando sarà morta allora capirai come mi sento. E desidererai di non aver cambiato le regole” W “Non la troverai mai. Quell’isola è mia, Benjamin. Lo è sempre stata. Lo sarà di nuovo” B “Ma tu non la troverai mai” W “Allora suppongo che la caccia si apre per entrambi” B “Suppongo di si. Dormi bene, Charles”. (4.09 – Cambio delle regole – The shape of things to come)

Tunisia 2007

John Locke si è ritrovato lì nel deserto dopo aver girato la ruota nelle profondità dell’Isola.

Widmore “John, svegliati. Avevi una frattura esposta. I dottori hanno fatto del loro meglio, ma ho fatto arrivare uno specialista per sistemarti al meglio la gamba. È bello rivederti, John” L “Ti conosco?” W “Si. Capisco la tua confusione. Immagina come mi sento io. Ti ho incontrato quando avevo 17 anni. E ora, dopo tutti questi anni, eccoci qua. E tu sei identico” L “E tu saresti…” W “Mi chiamo Charles Widmore. Dimmi, John… Quanto tempo è passato per te dal nostro… primo incontro? Da quando sei arrivato nel nostro campo… e hai parlato a Richard?” L “Quattro giorni” W “È incredibile” L “La videocamera nel deserto… era tua?” W “Si” L “Come sapevi che sarei arrivato lì?” W “Perché quella è l’uscita. Temevo che Benjamin ti convincesse con l’inganno a lasciare l’isola, come ha fatto con me. Io ero il loro leader” L “Degli Altri?” W “Per me non sono “gli Altri”, sono la mia gente. Abbiamo protetto l’isola, pacificamente, per più di trent’anni. Ma poi… sono stato esiliato. Da lui. Proprio come te” L “No. Ben non era neanche lì quando me ne sono andato, lui era già partito. Io non sono stato esiliato, io… ho scelto di andarmene” W “Perché? Perché avresti dovuto farlo, John? Sei venuto a riportarli indietro. Quelli che se ne sono andati” L “No” W “Capisco il fatto che tu mi menta, davvero. Ma c’è una cosa che devi sapere. I tuoi amici, quelli che hanno lasciato l’isola… Sono tornati da tre anni.” L “Tre anni?” W “Sono tornati alle loro vite, e nessuno ha detto la verità su dove sono stati”.

John vede il giornale “I sei dell’Oceanic. I sopravvissuti accolti come eroi”. Locke “Devo riportarli indietro” W “E io farò tutto ciò che è in mio potere per aiutarti a farlo” L “Perché? Perché vuoi aiutarmi?” W “perché è in arrivo una guerra, John. E se voi non siete sull’isola quando accadrà… vincerà la fazione sbagliata”.

Charles ha preparato un passaporto per Locke “”Jeremy Bentham”?” Widmore “È stato un filosofo inglese. Nel darti il nome i tuoi hanno avuto senso dell’umorismo, io non potevo? Per ora questi soldi dovrebbero bastare. Il telefono fa anche chiamate internazionali. Se hai bisogno di contattarmi per qualsiasi cosa, componi 2-3. Quel fascicolo contiene tutte le informazioni sulla tua gente. Su tutti quelli che erano sull’isola e se ne sono andati” L “Li ha tenuti d’occhio?” W “Ho investito molto sul futuro dell’isola, John. Per cui sì, li ho tenuti d’occhio. Non ho potuto palesarmi, non so cosa pensino di me se hanno creduto alle bugie di Benjamin” L “Come so che non sei tu a mentire?” W “Io non ho tentato di ucciderti. Puoi dire lo stesso di lui? Continui a non fidarti di me” L “Hai mandato una squadra di assassini e una nave piena di C4 sull’isola. E questo…  non è che mi incoraggi a fidarmi” W “Era necessario rimuovere Linus… così che venisse il tuo turno. L’isola ha bisogno di te, John. Ormai da lungo tempo” L “Cosa ti fa credere che io sia così speciale?” W “Beh, lo sei. La tua carrozza è arrivata” L “Ha detto che avrei dovuto morire” W “Come, scusa?” L “Richard Alpert. Ha detto che l’unico modo per riportarli indietro era di morire” W “Non so perché te l’abbia detto… ma non permetterò che accada. Lui è Matthew Abaddon, ti porterà ovunque tu voglia andare. E ti proteggerà da chiunque volesse farti del male”. (5.07 – Vita e morte di Jeremy Bentham – The Life and Death of J. B.)

Londra – All’uscita di un ristorante

Sun avvicina Widmore, Sun “Mi scusi, signor Widmore?” Widmore “Si” S “Sono Sun Kwon. La figlia del signor Paik. Sono la manager delle Paik Industries” W “Si, certo. Come sta suo padre?” S “Molto bene, grazie” W “Un gran golfista. Credo di dovergli una cena dopo la nostra ultima partita” S “Ha davvero intenzione di fingere di non sapere chi sono?” W “Temo di non sapere di cosa sta parlando, signorina Kwon” S “Si che lo sa, signor Widmore. Come sa che abbiamo mentito sin dall’inizio su dove siamo stati. E su quello che ci è successo lì. Io e lei abbiamo degli interessi in comune. Quando sarà pronto a parlarne, mi chiami. E come sa, non siamo gli unici ad aver lasciato l’isola” W “Signorina Kwon? perché dovrebbe volermi aiutare?” (4.13 – 4.14 – Casa dolce casa – There’s no place like home, parts 2 & 3)

Aeroporto di Londra

Sun viene fermata e portata in una stanza dell’aeroporto. Widmore “Stanno eseguendo i miei ordini… Lei ha avuto l’audacia di avvicinarmi in pieno giorno, davanti ai miei soci in affari, in pubblico… Perché l’ho fatta venire qui? Perché lei non mi ha mostrato rispetto. Mi farò rispettare, Sun… Ha parlato di un… interesse comune. Perché non mi dice esattamente di cosa si tratta?” Sun “Uccidere Benjamin Linus”. (5.01 – L’assenza e il vuoto – Because you left)

Londra – Nell’ufficio di Charles Widmore

Desmond “Devo sapere dove posso trovare la madre di Daniel Faraday” Widmore “Cosa ti fa pensare che io ti sappia rispondere?” Des “Il fatto che, prima ancora di mettere Faraday sulla tua barchetta e spedirlo sull’isola, hai passato 10 anni a finanziare le sue ricerche. Così ho pensato che dovessi sapere qualcosa… riguardo i suoi parenti più prossimi” W “Desmond… non vedo e non ho notizie di mia figlia da 3 anni. Rispondimi solo a questo. è al sicuro?” D “Dov’è la madre di Faraday?” W “A Los Angeles. Questo è il suo indirizzo. Sospetto che non sarà felice di vederti. è una persona molto riservata. Consegna il tuo messaggio. Ma dopo tirati fuori da questa storia. Non mettere in pericolo la vita di Penny” D “Pericolo?” W “Ti stai immischiando in una faccenda che risale a molti, molti anni fa. Non ha nulla a che vedere con te o con mia figlia. Ovunque vi foste nascosti… tornateci”. (5.03 – La bomba – Jughead)

All’uscita delle Industrie Widmore

Charles riceve una telefonata sul cellulare “Pronto?” Ben al porto di Los Angeles “Charles… Sono Benjamin!” Widmore “Come hai avuto questo numero?” Ben “Non importa. Quello che importa è che oggi tornerò sull’isola” Widmore “L’isola non ti lascerà tornare, fidati. Io ho passato quasi vent’anni cercando di tornare” Ben “Beh, Charles, io riuscirò dove tu hai fallito. Non appena avrò fatto una cosa…” Widmore “Che cosa, Benjamin?” Ben “Uccidere tua figlia. Infatti sto guardando “La nostra comune amica” proprio ora” Widmore “Non so di cosa stai parlando” Ben “È il nome della barca su cui sta Penny” Widmore “Non osare” Ben “Addio, Charles”. (5.12 – Ciò che è morto è morto – Dead is dead)

Los Angeles – Fuori al Long Beach hospital

Widmore “Lui sta bene?” riferendosi a Desmond che è stato colpito da uno sparo infertogli da Ben sul molo per difendere Penny, Eloise “Si, Charles. Sta bene” Widmore “Bene” Eloise “C’è tua figlia là dentro. Perché non vai dentro a salutarla?” Widmore “Purtroppo Eloise, il mio rapporto con Penelope è una delle cose che ho dovuto sacrificare” Eloise “Sacrificare? Non venire a parlarmi di sacrifici, Charles! Ho dovuto mandare mio figlio sull’isola pur sapendo perfettamente che…” Widmore “È anche mio figlio, Eloise”. Eloise gli da uno schiaffo e va via. (5.14 – Costanti e variabili – The variable)

Nel mare di fronte all’Isola – In un sottomarino

Comandante “Signore, ci sono delle persone sulla spiaggia. Dobbiamo fermarci?” Widmore “No. Procedete secondo i piani” comandante “Agli ordini, signor Widmore”. (6.07 – Dr. Linus )

Attraccati sull’Isoletta dove si trova la Stazione Hydra

James è stato mandato da Flocke in ricognizione, James viene portato nel sottomarino di Widmore, davanti ad un armadietto chiuso con due lucchetti nel corridoio chiede “Cosa c’è qui dentro?” Zoe “Non sono affari tuoi. Continua a camminare. Avanti. è qui, signore” Widmore “Grazie, Zoe … Salve, signor Ford. Sono Charles Widmore. Sa chi sono?” James “Certamente. è il tizio che ha spedito sull’Isola quella nave carica di uomini per ucciderci tutti” Widmore “è triste, in verità… quanto poco in realtà lei sappia” James “Beh, so che avete ucciso tutte quelle persone e le avete gettate in un fosso” Widmore “Non li abbiamo uccisi noi. Ma non mi aspetto che lei mi creda” James “Bene, infatti non le credo” Widmore “Allora, perché non mi dice cosa la porta su quest’isola?” James “Mi ha mandato John Locke” Widmore “John Locke è morto” James “Credo che sappiamo entrambi che il tizio a cui mi riferisco non è davvero Locke. Ecco cosa faremo, capo. Io torno da lui e gli dico che la costa è sgombra. Che non ho trovato nessuno. E ti porterò il vecchio dritto sulla porta di casa. Così potrai ucciderlo” Widmore “E cosa vuoi in cambio, James?” James “Prima cosa: le persone con le quali torno, le persone sulla mia barca, non dovete torcere loro neanche un capello. E seconda cosa: devi darci un lasciapassare per andarcene dall’Isola” Widmore “Come faccio a sapere che posso fidarmi di te?” James “Nello stesso modo in cui io so che posso fidarmi di te. Allora… Siamo d’accordo?” Widmore “Direi di sì”. (6.08 – Ricognizione – Recon )

Nella Stanza 23 della Stazione Dharma Hydra

Jin viene rapito dal gruppo di Widmore e si risveglia chiuso nella Stanza 23, Jin “Dove mi trovo?” Zoe “Viene chiamata “Stanza 23”. Qui dentro la Dharma Initiative conduceva esperimenti sui messaggi subliminali. Ma lei sa tutto sulla Dharma Initiative, vero, signor Kwon?” Jin “Perchè mi avete portato qui?” Zoe “Si rilassi, è al sicuro” Jin “Me ne vado” Zoe gli da una scarica elettrica, “Mi spiace. Ma abbiamo affrontato molte difficoltà per portarla qui dall’altra isola. E non posso lasciarla andar via” Jin “Cosa volete da me?” Zoe “Queste sono carte topografiche che quelli della Dharma usavano per segnare le sacche di elettromagnetismo. Chiunque le abbia usate potrebbe aiutarmi tantissimo. So… So che è la calligrafia non è facile da leggere, ma… sembra proprio che ci sia scritto… “Jin-Soo Kwon”” Zoe “Perciò… è lei o no?” Jin “Se vuoi avere delle risposte alle tue domande, allora portami dal tuo capo. Voglio parlare con Charles Widmore” Zoe “Beh, allora è fortunato… signor Kwon, perchè anche lui desidera parlare con lei”.

Sulla spiaggia dell’Isoletta separati da una defence sonica

Flocke “Calma, amico. Vengo in pace” Widmore “Sai chi sono?” Flocke “Charles Widmore. Tu sai chi sono?” Widmore “è ovvio che tu non sia John Locke. Tutte le altre cose che so sono una combinazione di mito, storie di fantasmi e rumori notturni nella giungla. Credo che tu sappia molto di più a giudicare da questi… piloni” Widmore “Perchè sei venuto qui?” Flocke “Hai preso uno dei miei, Jin Kwon” Widmore “Non so di cosa tu stia parlando” Flocke “Una volta, un uomo saggio disse che stava per arrivare la guerra su quest’Isola. Penso sia appena arrivata”.

Nella Stazione Hydra

Widmore “Cosa diavolo ti passa per la testa?” Zoe “Mi dispiace. Lo so, ci siamo fatti prendere dal panico…” Widmore “Siamo in anticipo di diversi giorni, dobbiamo rispettare il programma” Zoe “Sì, ma stava per lasciare l’accampamento” Widmore “Allora avreste dovuto lasciarlo fare e catturarlo in mezzo alla giungla” Zoe “Beh, allora avresti dovuto mettere al comando un mercenario, e non una geofisica” Widmore “Beh, quel che è fatto è fatto. Ma adesso devi prendere il pacco dal sottomarino e portarlo in infermeria”.

Widmore “Signor Kwon, le mie scuse più sentite per tutto quello che le è stato fatto. Mi chiamo…” Jin “Lo so chi è lei. Perchè mi ha portato qui?” Widmore “Abbiamo perquisito il volo dell’Ajira, abbiamo trovato la valigia di sua moglie e dentro c’era questa. Ho pensato che avrebbe voluto vederla. Forza. La accenda. Si chiama Ji Yeon. è sua figlia. Da quello che ho capito, non l’ha mai vista prima d’ora. Anch’io ho una figlia. So cosa si prova a non poterla vedere. A quanto ho capito… l’unica cosa che desidera è ricongiungersi con sua moglie e sua figlia, ma durerebbe poco… se quella… cosa che si spaccia per John Locke riuscisse a lasciare l’Isola. Sua moglie, sua figlia, mia figlia, tutti i nostri cari… semplicemente smetterebbero di esistere. Sono qui per assicurarmi che non succeda” Jin “Come?” Widmore “Mi segua. Credo che si arrivato il momento di mostrarle il pacco” Jin “Che cosa c’è in questo pacco?” Widmore “Non è un “cosa” è un “chi””. (6.10 – Il pacco – The Package)

Il “pacco” si risveglia

Desmond “Cosa mi è successo? Dove sono?” Widmore “Ti hanno sparato. è stato Benjamin Linus. Te lo ricordi?” Desmond “Sì, me lo ricordo. Sì, voglio parlare con Penny. Penny!” Widmore “Non è qui. Ma ti assicuro che sia lei che vostro figlio stanno benissimo. Mi… dispiace molto di averti portato via da loro ma… non ho avuto la possibilità di spiegare e… se l’avessi fatto… non saresti mai venuto con me” Desmond “Venire con te? Venire con te, dove?” Widmore “Ti ho riportato sull’Isola”… Desmond aggredisce Widmore… “Non posso riportarti indietro. L’Isola non ha ancora finito con te”.

Widmore riferendosi a Jin, “Portalo con te alla stanza del generatore. Verrò con Hume, così potremo iniziare il test” Zoe “Charles, il test è programmato per domani” Widmore “So per quando è programmato. Preparateli subito!”

Seamus “Ricontrolliamo dentro” Zoe “Stanno portando giù Hume, ora” Seamus “Cosa?” Zoe “Mi hai sentito. Cominciamo ora, quanto tempo vi serve?” Seamus “Non siamo neanche lontanamente pronti, questo generatore non è attivo da forse 20 anni. Come posso…” Zoe “Widmore ha fretta” Jin “Cosa state facendo?” Zoe “Un piccolo test” … Seamus “Riusciamo a creare un campo magnetico funzionante, gente? Facciamo un test di potenza, generatore al massimo, prego. Ok. Cominciamo. Conto alla rovescia. Tre. Due. Uno. Accensione. Grandioso! Probabilmente c’è un falso contatto da qualche parte, qualcuno lo trovi. Simmons, vai giù a controllare i circuiti dei solenoidi” Simmons “Sì, signore” Seamus “Sai una cosa, Angstrom? Il prossimo a entrare in scena sei tu” Tecnico “Trovato. C’è un interruttore rotto sul generatore. Lo rimetto in funzione subito” lo attiva, il campo magnetico viene generato e il tecnico che era vicino al solenoide, cercando il falso contatto, muore.

Widmore “So cosa sembra, Desmond. Ma se tutto quello che mi hanno detto su di te è vero… allora starai benissimo” assistente “Non hai metallo con te? Chiavi, monete?” Desmond “Certo che no, idiota” Widmore “Odio ricorrere alla forza con te per questa cosa, Desmond. Ma una volta che sarà finita…ti chiederò di fare un sacrificio. E spero, per il bene di tutti, che mi aiuterai” Desmond “Un sacrificio? Che cavolo ne sai tu dei sacrifici?” Widmore “Mio figlio è morto qui… per il bene di quest’isola. Tua moglie, la mia stessa figlia, mi odia. E non ho neanche mai incontrato mio nipote. Ma se tu non mi aiuti, Desmond, tutto questo sarà inutile. Penny, tuo figlio e chiunque altro… spariranno… per sempre”. … Widmore “Va bene, accendetelo” Jin “No, se lei vuole il mio aiuto per qualsiasi cosa stia facendo qui, deve spiegarmi…” Widmore “Quell’uomo, che io sappia, è l’unica persona al mondo che è sopravvissuto ad un evento elettromagnetico catastrofico. Devo accertarmi che possa farlo di nuovo, o moriremo tutti. Accendetelo”. Desmond viene investito da una scarica elettromagnetica

“Entriamo a controllare” Seamus “Sta bene” Widmore “In ottima forma. Come stai, Desmond? Come ti senti?” Desmond “Bene. Per quanto sono rimasto privo di sensi?” Widmore “Solo pochi secondi” Desmond “Mi daresti una mano ad alzarmi, per favore?” Widmore “Spiacente di averti dovuto sottoporre a tutto questo, Desmond. Ma come ti ho detto, la tua… capacità è fondamentale per la nostra missione. Quindi se solo mi lasci spiegare…” Desmond “Va tutto bene. Capisco perfettamente” Widmore “Come?” Desmond “Ho detto che capisco perfettamente. Hai detto di avermi portato sull’Isola per fare qualcosa di estremamente importante…” Widmore “Esattamente” Desmond “Quando cominciamo?”. (6.11 – E vissero felici e contenti – Happily Ever After)

Flash Sideways

Londra – Nell’ufficio di Widmore

Widmore a telefono “Non mi interessa un cavolo di quello che ha fatto o quanto mi costerà. Fallo citare in giudizio e fallo uscire di li’” attacca “Scusami, Desmond. Sembra che dobbiamo terminare qui i nostri festeggiamenti per l’affare australiano. Sai che mio figlio è un musicista, vero?” Desmond “Sì, e anche piuttosto dotato” Widmore “Sì, più o meno. Comunque, mia moglie sta organizzando uno dei suoi eventi di beneficenza e il ragazzo ha avuto la pazza idea di combinare la musica classica con il rock moderno. Conosci un gruppo chiamato… Drive Shaft?” Desmond “No, non posso dire di sì” Widmore “Il loro bassista è andato in overdose e si è fatto arrestare. Ed ora, se non riesco a portare questo tossico all’evento di mia moglie, lei, per farla breve, mi distruggerà” Desmond “Perciò vuole che io gli faccia da balia” Widmore “So che è una cosa semplice, ma ho bisogno di qualcuno di cui mi possa fidare” Desmond “Non dire altro, Charles. Consideralo fatto” Widmore “Tu sì che sai come vivere, figliolo. Niente famiglia. Niente impegni. Ah, l’essere libero da ogni legame” Desmond “Sono un uomo fortunato, signore” Widmore “No. Sono io a essere fortunato ad averti alle mie dipendenze. Un drink per celebrare il tuo essere indispensabile” Desmond “Quello è il tuo scotch invecchiato 60 anni, Charles” Widmore “Niente è troppo buono per te”.

Desmond chiama Widmore dall’ospedale

A telefono Widmore “Che significa “è sparito”?” Desmond “è scappato. Ha travolto un medico con un carrello ed è fuggito dall’ospedale” Widmore “L’hai lasciato andare?” Desmond “è un tossico che ha fatto finire la mia auto nell’oceano, Charles. A proposito, sto bene. Grazie per l’interessamento” Widmore “Sono entusiasta che tu sia sopravvissuto, Desmond. Quando ti affido un compito, mi aspetto che tu lo svolga” Desmond “Con tutto il rispetto, signore… è soltanto un cavolo di concerto” Widmore “Stammi a sentire, Desmond. Se non porterai Pace, perchè non lo dici tu alla signora Widmore che è solo un cavolo di concerto?”. (6.11 – E vissero felici e contenti – Happily Ever After)

Ad Otherville

Nella cucina di Ben “E tu chi diavolo sei?” Widmore “è con me. Ciao, Benjamin. Posso entrare?” Ben “Cosa ci fai qui? Metti giù il fucile, Benjamin” a Zoe “Vai al molo. Prendi l’equipaggiamento dalla canoa e poi falla affondare” Zoe “Agli ordini” Ben “Lei non va da nessuna parte. Se non mi rispondi, giuro che…” Widmore “Se mi spari… con me se ne va la tua ultima possibilità di sopravvivenza. Vai. Non ti farà nulla. Cosa ci fai qui, Richard?” Richard “Stiamo prendendo l’esplosivo per distruggere l’aereo sull’altra isola” Widmore “E perchè mai vorreste fare una cosa simile?” Ben “Non sono fatti tuoi” Widmore “Ho fatto riempire quell’aereo di esplosivo non appena sono arrivato. Come al solito, Benjamin, sono sempre tre passi avanti a te” Ben “Come hai fatto a tornare qui, Charles?” Widmore “è stato Jacob a chiedermelo” Ben “Stai mentendo. Tu nemmeno l’hai mai visto Jacob” Widmore “Direi proprio di sì, invece. Mi ha fatto visita. Non molto tempo dopo che la tua gente ha distrutto la mia nave. Mi ha fatto capire che i miei metodi erano sbagliati… e mi ha detto tutto quello che dovevo sapere proprio per questo scopo” Ben “Che scopo?” Zoe dal walkie talkie “Charles…” Widmore “Dimmi” Zoe “Locke. Sta arrivando” Widmore “Ti ha vista?” Zoe “No, non credo. La canoa è ancora lì. Non ho fatto in tempo a…” Widmore “Scappa. Torna qui più in fretta che puoi. Se non volete morire… dobbiamo nasconderci”.

Zoe li raggiunge nella cucina di Ben

Zoe “Charles, andiamocene” Widmore “Non c’è tempo. Linus ha una stanza segreta. Forza. Cosa stai aspettando?” Ben “Non ho intenzione di nascondermi. Mi troverà comunque prima o poi. Preferisco farla finita” Miles “Sono entrambi degli ottimi piani, ma penso che sceglierò di sopravvivere. Casomai aveste bisogno di noi, ci troverete correre nella giungla” Ben “Miles, aspetta. Datemi i walkie-talkie” Widmore “Perchè?” Ben “Perchè ve l’ho chiesto. Grazie. In caso avessi bisogno di voi” Widmore “Ti ucciderà, lo sai benissimo” Ben “Allora immagino che questo sia un addio”

Flocke vede Ben che lo attende seduto sotto il patio di casa

Flocke “Proprio la persona che stavo cercando” Ben “Beh, mi hai trovato. Posso offrirti un bicchiere di limonata?” Flocke “Ho bisogno che tu… uccida alcune persone per me, Ben” Ben “E… perchè dovrei farlo?” Flocke “Perchè una volta che avrò lasciato quest’Isola…potrai averla tutta per te” Ben “D’accordo” Flocke “Bene. Ora… di chi è quella canoa attraccata al molo?” Ben “Credo che sia di Charles Widmore” Flocke “E sai per caso dove posso trovarlo?” Ben “è nascosto nel mio rifugio”.

Lo fa entrare, Ben “Dopo di te. Charles e la sua amica sono là dentro. Lei è armata. Ma immagino che questo non rappresenti un problema per te” Flocke “Aspetta qui fuori. Non c’è bisogno che tu assista a tutto questo” Ben “Io voglio assistere. Mi spiace, Charles” Flocke “Che piacevole sorpresa. è bello… poter parlare senza quelle recinzioni a dividerci. E lei sarebbe…” Zoe “Zoe. Mi chiamo Zoe. Io…” Widmore “Non parlargli. Non dire nulla” Flocke le taglia la gola, Widmore “Perchè lo hai fatto?” Flocke “Le hai detto di non parlarmi. Ciò l’ha resa del tutto inutile. Allora, Charles. è chiaro che non hai paura di morire. Quindi c’è solo un modo per spronarti a dirmi quello che voglio sapere. Presto tutto questo sarà finito, otterrò quel che voglio e finalmente lascerò quest’isola. E quando lo farò, la prima cosa che farò sarà uccidere tua figlia. Penny” Widmore “La ucciderai comunque, che io parli o no” Flocke “No, non è vero. Ti do la mia parola” Widmore “E dovrei fidarmi della tua parola?” Flocke “Dimmi perchè sei tornato quaggiù e non farò alcun male a tua figlia” Widmore “Ho riportato Desmond Hume di nuovo qui, per via della sua eccezionale resistenza all’elettromagnetismo. Era una specie di ultima risorsa” Flocke “Cosa intendi per “ultima risorsa”?” Widmore “Non aggiungerò altro davanti a lui” Flocke “Beh, allora sussurramelo all’orecchio” Charles sussurra qualcosa all’orecchio di Flocke ma Ben gli spara tre colpi di pistola “Non deve avere la possibilità di salvare sua figlia” Flocke “Ben… Non smetti mai di sorprendermi. Per fortuna mi aveva già detto quello che volevo sapere, per cui… poco male!”. (6.16 – Quello per cui sono morti – What they died for)

Alan Dale

alandale3

Data di nascita: 6 May 1947, Dunedin, South Island, New Zealand
Statura: 6′ 2″ (1.88 m)

Mini Biografia

Alan Dale è conosciuto principalmente per il suo ruolo di Jim Robinson per otto anni nella serie TV australiana “Neighbours”, ha interpretato Caleb nella serie di punta della FOX “The OC” (2003), apparso in “Lost” (2004) e per una lunga lista di ruoli ricorrenti. Tra questi c’è “24” (2001), “Navy:NCIS” (2003), “West Wing, The” (1999), “ER” (1994) e “The X Files”.
I ruoli cinematografici includono quelli in After The Sunset (2004), Hollywood Homicide (2003) e Star Trek: Nemesis (2002).

Filmografia

autrici:losttuttalavita e keira
fonte filmografie: imdb.com / viewimages
Scroll Up