Jack Shephard

Jack Shephard
È nato nel 1967 e vive a Los Angeles
Figlio di Christian e Margo Shephard
Chirurgo all’Ospedale St. Sebastian

Ha preso il volo Oceanic 815 per andare a Sydney e riportare a casa le spoglie di suo padre.
Subito dopo l’incidente Jack Shephard diventa il leader dei sopravvissuti della sezione centrale dell’aereo.
E’ una persona rigorosa e intransigente fa del suo meglio per risolvere i problemi e le difficoltà che il gruppo deve affrontare cercando di andare incontro alle necessità di tutti.

Prima dell’incidente

Suo padre era poco affettuoso e molto severo con lui e riusciva sempre a farlo sentire inadeguato.
Fin da bambino doveva dimostrasi sempre all’altezza della situazione e Christian Shepard non gli perdonava nessuna debolezza.
Jack ha scelto la stessa specializzazione di suo padre e si è laureato alla “Columbia Universtiy” con un anno in anticipo. (3.01 – Storia di due città – A tale of two cities)

Christian Shepard era un abilissimo chirurgo spinale ed era primario all’Ospedale St. Sebastian e Jack va a lavorare con lui.

2001 – Los Angeles

Adam Rutherford (il padre di Shannon) e Sarah hanno un incidente di macchina, tutti e due sono gravissimi e poi Jack salva la ragazza che comunque ha la colonna vertebrale seriamente compromessa e rischia di restare per sempre paralizzata.
Christian Shepard gli consiglia di essere molto prudente con i pazienti per non dare loro false speranze ma malgrado questo Jack promette a Sarah che la guarirà.
Si tratta di un caso disperato e Jack dopo l’intervento che non ha dato buon esito, deve prepararsi a dire a Sarah che non potrà riprendere l’uso delle gambe, per sciogliere la tensione va allo stadio a correre.

La stessa sera su quei gradini si trova a correre anche Desmond Hume, i due si incontrano e hanno una breve conversazione. Desmond ha per lui delle parole gentili e di incoraggiamento.
Quando Jack torna da Sarah in ospedale scopre che si è verificato un vero e proprio miracolo e la ragazza riesce a muovere le dita dei piedi e a sentire le gambe. Sarah potrà riprendere a camminare.

Sarah e Jack 2003

Jack e Sarah iniziano a frequentarsi tra loro nasce un’amicizia e poi si innamorano, quindi decidono di sposarsi. (1.20 – Non nuocere – Do no harm)

La loro vita matrimoniale però non è molto felice perché Jack passa molte ore in Ospedale e ha poco tempo da dedicare alla giovane moglie che si sente infelice e trascurata.
In quel periodo un italiano di nome Angelo Busoni, affetto da una grave forma di tumore si presenta a Jack in compagnia della bella figlia Gabriela perché erano venuti a conoscenza del miracolo che lui aveva compiuto con Sarah.

Gabriela è consapevole che la situazione di suo padre è disperata ma conta su Jack perché crede fermamente che lui sia l’unica persona che possa aiutarli.
Angelo Busoni purtroppo non riece a superare l’intervento e Jack prova un grandissimo senso di frustrazione, la sera stessa mentre sta per salire in macchina Jack incontra Gabriela, i due hanno una breve conversazione e poi si baciano.
Jack allontana Gabriela e le dice che quella non è la cosa giusta da fare.

Quella sera Jack parla con sua moglie e le racconta quello che è successo, lei a quel punto sfoga tutta la sua rabbia e gli dice che da qualche tempo ha cominciato a vedersi con un altro uomo perché si sentiva molto trascurata, poi decide di andarsene da casa.Jack non si da pace e inizia a sospettare che Sarah abbia una storia con suo padre, così una sera interrompe un incontro degli alcoolisti anonimi a cui suo padre partecipava e lo aggredisce, per questa ragione viene arrestato.

Sarah paga la cauzione e lo fa uscire dicendo che è stato proprio Christian Shepard a telefonarle e a raccontarle l’accaduto anche se era completamente ubriaco.
Jack insiste vuole sapere da sua moglie chi è l’uomo del quale lei si è innamorata ma Sarah ma lei è risoluta e non gli risponde.

Luglio 2004

Una giovane donna muore a causa di un errore del Dottor Christian Shepard che ha eseguito l’intervento anche se era ubriaco, Jack interviene ma non riesce a salvare la paziente. (1.11 – Inseguimento – All the best cowboys have daddy issues)

Christian fa pressione su suo figlio perché non lo denunci quando deve compilare il rapporto per la commissione dell’ospedale.
Quando Jack scopre che la ragazza aspettava un bambino ne resta sconvolto e non riesce a mentire così racconta la verità sull’accaduto. Suo padre non glielo perdona.
Un giorno sua madre lo informa che Christian è andato a Sidney e incarica Jack di andare a riprenderlo per riportarlo a casa e gli fa notare che la responsabilità di tutto quello che sta succedendo è sicuramente sua.

Jack, si reca in Australia all’Hotel dove suo padre alloggia ma non riesce a trovarlo e poi scopre che purtroppo è morto a causa di un attacco cardiaco causato dall’abuso di alcool.
Nell’animo di Jack ci sono fortissimi sensi di colpa e con grande tristezza si prepara a tornare a casa con la salma del padre e si imbarca sul volo Oceanic 815.

All’imbarco – 21 settembre 2004

Jack deve riportare il cadavere di suo padre negli Stati Uniti e con difficoltà riesce ad imbarcarsi sul volo Oceanic 815. Poco prima del volo Jack ha una breve conversazione con Ana Lucia, bevono un drink insieme e si ripromettono di berne un altro sull’aereo.

Sull’aereo

Jack è seduto nella sedia 23A vicino a Rose scambia qualche parola con lei mentre il marito Bernard si è allontanato per andare in bagno.
Quando la turbolenza inizia, Rose ha paura e Jack la rassicura dicendole che tutto andrà per il meglio, ma subito dopo l’aereo precipita.
Più tardi Jack parla con Kate e insieme cercano di ricostruire l’accaduto. Jack dice che al momento dell’impatto al suolo lui aveva perso conoscenza.

Sull’isola

Jack è nella giungla quando riprende conoscenza, subito dopo sente delle urla provenire dalla spiaggia e corre in quella direzione.
Aiuta Claire, aiuta Rose e cerca di soccorre tutte le persone che gridano e sono terrorizzate, anche se controvoglia accetta il ruolo di leader che tutti i sopravvissuti gli riconoscono sin dai primi momenti passati sull’isola.

Con l’aiuto di Kate e Charlie riesce a ritrovare la cabina di pilotaggio nella speranza di trovare una radio ricetrasmittente che permetta loro di lanciare una richiesta di aiuto.
Decide di bruciare la fusoliera di cremare i cadaveri dei passeggeri morti che attiravano i cinghiali selvatici.

Attua l’eutanasia su Edward Mars dopo che Sawyer lo ha mortalmente ferito.
Jack salva Boone che stava tentando di raggiungere a nuoto una donna che stava annegando e poi cerca lui stesso di raggiungere la donna a nuoto ma non riesce e la ragazza annega.
Per due volte Jack crede di vedere suo padre (1.04 – La caccia – Walkabout – 1.05 – Il coniglio bianco – White rabbit) e lo segue ma poi ne perde le tracce.

Riesce a ritrovare la bara di suo padre ma non il corpo, però questo gli permette di trovare le grotte che è un luogo che lui reputa più sicuro perché i sopravvissuti saranno più riparati dalle aggressioni degli animali durante la notte e molte più vicini all’acqua.
Alcuni sopravvissuti scelgono di restare alla spiaggia e altri invece seguono Jack alle grotte.

Quando Jack resta intrappolato in una frana avvenuta all’interno delle grotte è Michael con l’aiuto di altre persone che tenta di salvarlo.
Charlie in quella circostanza si dimostra molto coraggioso ed essendo piccolo e minuto riesce a entrare attraverso uno stretto passaggio a raggiungere Jack e a portarlo in salvo. (1.07 – La falena – The moth)

Charlie

Charlie era scomparso insieme a Claire e viene ritrovato appeso ad un albero e sembrava morto ma Jack è preso dalla disperazione e lo colpisce sul torace con forza e riesce a rianimarlo praticandogli un massaggio cardiaco.

Uno degli “Others”

Ethan Rom un “Others” che si è infiltrato tra i Losties e ha rapito Claire. Jack studia un piano e riesce a catturarlo, purtroppo Charlie lo uccide senza che ci sia stata la possibilità di farlo parlare.

Un grande dolore

Boone è vittima di un grave e misterioso incidente, Jack ritiene che l’unica sua possibilità di salvezza sia quella di amputargli una gamba, ma il ragazzo lo prega di non farlo, preferisce morire. Jack rinuncia ad intervenire ma si dispera per la sua morte.
Jack si arrabbia con Locke lo ritiene responsabile dell’accaduto perché non ha raccontato la verità sull’incidente, e non ha reso partecipe il gruppo delle sue scoperte.

Black Rock

Jack, insieme a Kate, Rousseau, Locke, Hurley e Arzt si incammina nel “territorio oscuro” per prendere della dinamite necessaria per aprire la botola.
Sulla strada del rientro Jack, insieme a Kate, salva Locke che sta per essere trascinato in un cunicolo dal “Mostro”

Seconda stagione

Strane coincidenze

Jack entra nella botola alla ricerca di Kate e Locke e si trova davanti Desmond e tutti e due ricordano di essersi già incontrati a Los Angeles.
Jack non vuole inserire i numeri nel computer, ma poi alla fine si lascia convincere e con Kate e Locke stabilisce dei turni mentre insieme decidono di non raccontare niente agli altri sopravvissuti.

Quando un uomo di nome Henry Gale viene misteriosamente catturato dalla Rousseau Jack spera di poterlo scambiare con gli “Others” in cambio di Walt.
Il piano fallisce perché Michael stringe un patto con il “nemico” e torna al campo e convince Jack Sawyer Kate Hurley ad andare con lui alla ricerca di Walt e permette agli “Others” di tendere una trappola ai suoi amici e di prenderli prigionieri.

Gli “Others” e il loro capo

Dopo il tradimento di Michaell, Sawyer Kate e Jack vengono presi prigionieri dagli “Others”, scoprono che Henry Gale è il loro capo e dopo essere stati legati e incappucciati vengono trascinati via in una località misteriosa.

Terza stagione

Dopo essere stato preso prigioniero Jack viene separato da Sawyer e Kate e rinchiuso in una stanza della stazione Idra.
Jack tenta di fuggire ma ignora di non essere più sull’isola dove si trovano i suoi compagni e di non avere nessuna possibilità di fuga.
Jack conosce Juliet , scopre dalla sue parole che gli “Others” sanno tutto di lui non solo della sua vita professionale ma anche della sua storia privata. Gli “Others” sono in contatto con il resto del mondo. Jack capisce che il loro gruppo è volutamente tenuto prigioniero sull’isola.

Henry Gale si presenta a lui con il nome di Benjamin Linus e dice di essere nato e vissuto sempre sull’isola.
Jack scopre che Benjamin Linus è affetto da una grave forma di tumore e ha bisogno delle sue cure.
Se accetta di cooperare in cambio otterrà il permesso di tornare a casa.
Juliet durante un colloquio con Jack fa in modo di dirgli di non fidarsi assolutamente di Ben perché è un terribile bugiardo ed è anche un uomo molto pericoloso quindi gli suggerisce di ucciderlo.
Juliet viene scoperta e viene processata e senza l’intervento di Jack che intercede a suo favore, probabilmente gli “Others” l’avrebbero uccisa.

Una sera Jack riesce a vedere attraverso un monitor Kate e Sawyer che sono rinchiusi in gabbie e sono insieme abbracciati e si baciano e questo è evidente che lo addolora.
Jack capisce che l’operazione di Ben può essere la sua occasione per aiutare i suoi amici e accetta il patto di Ben ed esegue l’intervento.
Il giorno dell’operazione Jack crea un finto incidente e dice a Tom che Ben è in pericolo e lui non lo salverà se Sawyer e Kate non saranno liberati..
Prima di andarsene Kate e Jack riescono a parlarsi con un walie talkie e lui le fa promettere di non tornare a cercarlo.
Kate a malincuore va via con Sawyer ma convince Locke e Sayid a tornare a prendere Jack.

Nel frattempo gli “Others” lasciano l’isola dell’Idra e tornano a Othersville e Jack è con il loro gruppo.
Dopo varie peripezie Locke Sayid e Kate arrivano a Otherville e vedono Jack che gioca a football con Tom e sembra felice e questo li sconcerta.
Quando Kate riesce a parlare da sola con Jack lui le dice “non avresti dovuto tornare” in realtà lui sa che sono seguiti da telecamere ma appena può le si avvicina e le sussurra in un orecchio “io tornerò per te”
Purtroppo però Locke fa saltare il sottomarino, e dopo aver contribuito a togliere ai Losties qualsiasi possibilità di comunicare con il resto del mondo ora ha annientato l’unica possibilità di lasciare l’isola.
Locke abbandona Othersville con gli “Others” e lascia Sayid Kate e Jack alle sue spalle.

Ritorno al campo

Jack decide di tornare al campo portando anche Juliet e poiché i Losies non si fidano di lei questa sua decisione viene molto criticata e inizia a generare una sorta di diffidenza anche nei suoi confronti.
Juliet intanto si prende cura di Claire che stava molto male e riesce a guadagnarsi la fiducia dei Losties, la gelosia di Kate e la sincera amicizia da parte di Jack.
Juliet informa Jack che gli “Others” hanno intenzione di attaccarli e di rapire le donne incinte quindi insieme tentano di preparare un piano per fronteggiare gli avversari prendendoli di sorpresa.

Jack chiede aiuto alla Rouseau che procura la dinamite e poi fa allontanare tutti dalle tende per mettere in atto un piano di difesa dagli “Others”
Sayid, Jin e Bernard lasciano il campo per andare alla torre radio, intanto Jack va allo scontro diretto con Ben che gli dice di avere catturato i suoi amici.
Jack, furioso si scaglia contro di Ben e giura a Tom mediante il walkie-talkie che non appena lo avrebbe trovato lo avrebbe ucciso.

I Losties con Jack riescono ad arrivare alla torre radio interrompono il messaggio della Rousseau e riescono finalmente a parlare con i soccorritori che rispondono che stanno arrivando:
Jack e i Losties sono felici lo loro la gioia è grande, finalmente cominciano a pensare di poter davvero tornare a casa.

Quarta stagione

Locke ha ucciso Naomi (4.01 – L’inizio della fine – The beginning of the end) ma la ragazza scompare lasciando delle tracce di sangue sul terreno sarà Kate a ritrovarla.
Kate le concede di telefonare e Naomi parlando con i suoi amici del cargo dice che si è ferita quando si è paracadutata sull’isola e dice di riferire a suo sorella che lei le vuole bene.

Kate non lo sa ma questa è una frase in codice per informare le persone sul cargo che sull’isola ci sono stati dei problemi.Più tardi il gruppo dei Losties si riunisce e Jack e Locke hanno uno scontro durissimo.
Jack non riesce a perdonare Locke di avere ucciso Naomi e perchè ha sempre tentato di impedire ai suoi compagni di lasciare l’isola, senza mai consultarsi con nessuno di loro prima di prendere delle decisioni.

Lasciandosi trascinare dalla rabbia punta la pistola a Locke che gli dice “Non mi sparerai” e Jack preme il grilletto.
Per fortuna l’arma è scarica ma a questo punto inevitabilmente il gruppo si separa.
Kate con Sayid Bernard Rose Jin e Sun restano con Jack mentre Hurley Claire e Sawyer seguono Locke.
Entrambi i gruppi si separano nella convinzione avere fatto la scelta migliore per poter sopravvivere.

Molto presto ogni componente di tutti e due i gruppi si pentirà della scelta fatta.

Tutte le azioni di Jack sono state dettate dal desiderio di lasciare l’isola e di riportare a casa sani e salvi i suoi amici.
Quando i fantastici 4 arrivano sull’isola Jack inizia a sospettare che non siano arrivati per salvarli ma che il motivo del loro arrivo sia un altro.
Le comunicazioni con il cargo sono sempre difficoltose e Sayid e Desmond che avrebbero dovuto mandare i soccorsi a riprenderli non hanno più fatto avere nessuna notizia.

Jack insieme a Juliet scopre una nuova stazione della Dharma. La stazione si chiama “Tempesta” e Juliet dice che quella è la centrale elettrice dell’isola.
I fantastici 4 sono armati, hanno con loro delle maschere antigas e non vogliono dire quale sia il loro obiettivo.

Mentre Jack con il suo gruppo attende l’arrivo dei soccorsi, viene trovato in riva all’oceano il corpo di uno dei boaties con la gola tagliata, intanto lui non si sente bene e inizia a soffrire di forti dolori addominali.

Flash forward Los Angeles – Data imprecisata precedente all’aprile 2007

Dopo avere lasciato l’isola Jack e Hurley si incontrano alla clinica per malattie mentali dove Hurley è ancora ricoverato, fra loro l’imbarazzo è tangibile.
Hurley dice di avere sbagliato quando ha deciso di restare con il gruppo di Locke e gli chiede scusa per averlo fatto, Jack risponde che ormai è acqua passata.
Hurley però aggiunge anche che sa che l’isola li rivuole indietro e Jack risponde: “No, non torneremo mai.”

Widmore è stato pubblicamente smentito

Durante il processo a Kat, Jack ha smentito pubblicamente la notizia del falso ritrovamento del volo Oceanic 815 e racconta che il loro aereo è stato recuperato nell’Oceano Pacifico e che soltanto 8 dei passeggeri sono sopravvissuti allo schianto e poi successivamente due non ce l’hanno fatta. Dunque sono tornati a casa soltanto in 6.
Tante bugie bugie bugie..e mezze verità…

Aprile 2007- Los Angeles

Jack non sembra più la stessa persona ha la barba lunga fa uso di strani farmacie si da al bere.
è famoso tutti lo chiamano “eroe” ma lui è visibilmente infelice
Tenta addirittura di suicidarsi e questo suo gesto causa un grave incidente ad una donna con il suo bambino. Jack la salva ma questo episodio alimenta il suo malessere e il suo senso di colpa.
Jack ruba dall’ospedale dei medicinali che la farmacia non gli consegna senza una ricetta e quando il medico che ha sostituito suo padre lo coglie in flagrante Jack si arrabbia e dice di chiamare immediatamente il dottor Christian Shepard come se avesse dimenticato che lui è morto.

L’ultimo saluto

Jack è l’unico che va a portare l’ultimo saluto a una misteriosa persona che si è suicidata lasciando un figlio minore. (articolo di giornale)
Quando il reverendo, che è un uomo di colore della piccola chiesa gli chiede se fosse “parente o conoscente” del morto lui risponde che non era nessuno dei due.
Jack telefona a Kate e quando si incontrano lo fanno in modo quasi clandestino e lei è molto distaccata perché ha fretta di tornare a casa, mentre lui le confessa che non sogna altro che tornare indietro e ora è convinto che il loro destino non era quello di lasciare l’isola

Jack parla come Locke e sogna come Desmond

Jack vorrebbe poter tornare indietro per poter cambiare le cose…
Ora è lui a parlare di destino e si esprime come Locke e dice a Kate:
“ We were not supposed to leave. We have to go back, Kate. …We have to go back!!”
Ora è convinto di avere sbagliato vorrebbe poter tornare in dietro e cambiare il corso degli avvenimenti.. proprio come è successo Desmond.

Forse…

Jack e Claire sono fratelli e il piccolo Aaron è suo nipote, chissà se riusciranno mai a scoprirlo.
Claire dice che suo padre le cantava sempre una ninna nanna speciale…chissà magari sarà prprio un piccolo dettaglio come questo che permetterà di scoprire questo legame.

Commenti

Il gruppo dei sopravvissuti ha riconosciuto a Jack un ruolo da leader fin dal primo giorno lui non avrebbe voluto farlo ma poi suo malgrado accetta questa pesante responsabilità.
E’ sempre stato molto leale e democratico con i suoi compagni e questo lo ha riconosciuto anche Locke.
Si è preso cura di tutti i passeggeri, senza mai risparmiarsi, ogni volta che è servito il suo aiuto.
Ha cercato di scambiare Ben con Walt e ha cercato di tendere una trappola a Ben quando sapeva che sarebbe arrivato al campo dei Losties per rapire le donne incinte.
Purtroppo contro gli inganni e le diaboliche” magie” del mago di Oz ogni mossa è stata una causa persa.

Lui è Locke sono sempre stati in contrapposizione sono due personaggi bellissimi ma totalmente diversi, Jack è l’uomo che usa sempre la ragione e Locke segue la sua fede, sull’isola inevitabilmente arrivano allo scontro.
Malgrado questa loro enorme differenza tra loro c’è sempre stato un forte sentimento di reciproco rispetto.
Jack è una persona capace di affrontare qualsiasi tipo di situazione lo fa con coraggio e determinazione e cerca sempre di controllare i sentimenti e le emozioni e di comportarsi da uomo giusto.
Con Locke ha perso la calma e fortunatamente l’arma non era carica altrimenti lo avrebbe ucciso. Se lo avesse fatto probabilmente non se lo sarebbe mai perdonato.

Nell’aprile dell’anno 2007 (probabilmente due anni dopo il rientro a casa) Jack non sembra neanche più lo stesso uomo è distrutto e tormentato dai sensi di colpa e non solo…non pensa ad altro che di tornare sull’isola ma non sa come trovarla.

Jack bambino – John O’Hara

A cura di: katrina
Fonte immagine: lost-media.com
Scroll Up