Stuart Radzinsky – Eric Lange

Isola 1977

Appena Jin rincontra Jack, Kate e Hurley che lo informano d’essere precipitati di nuovo lì con un aereo e a bordo c’era anche Sun, Jin sale di corsa sulla jeep blu, James gli chiede dove va, Jin “Alla Fiamma. Se è atterrato un aereo sull’isola, Radzinsky lo saprà”

Jin arriva defilato e trova Stuat che costruisce il modellino della Stazione Dharma del Cigno, si precipita verso il macchinario di sorveglianza, Radzinsky, innervosito, “Nessuno può toccare una rotella di questa stazione tranne me” Jin “Devo controllare i registri del radar… Devo sapere se è atterrato un aereo sull’isola” R “Se è atterrato un aereo? Qui? E tu pensi che se fosse atterrato un aereo sulla nostra isola, io me ne starei lì a costruire il mio modellino? Che non avrei chiamato qualcuno? Che non avrei dato l’allarme?” Jin “Magari non te ne sei accorto. Puoi controllare con le altre stazioni?” R “Ti ho appena detto che non sarei…” Jin “Controlla con le altre stazioni” R “A tutte le stazioni, questo è un messaggio a lungo raggio da Radzinsky alla Fiamma. Sto facendo un controllo per vedere se qualcuno avesse visto un aereo sull’isola. Nessun altro l’ha visto, ma se così fosse, potete contattarmi, per favore? Passo e chiudo”

Radzinsky “Ho appena sentito lo Specchio. Con quella ho chiesto a tutte le stazioni, niente a parte il sottomarino in arrivo, perché non te ne vai a casa, e se succede qualcosa ti chiamo io? Via, levati dai piedi. Quei bastardi!” Jin “Cosa vedi?” Radzinsky “Griglia 325, i sensori di movimento si sono accesi. Un Ostile all’interno del perimetro”.

Jin accorre, è Sayid, ma dietro di se è seguito da Radzinsky quindi cattura l’Ostile. Jin chiama Miles che informa LaFleur, “è… è Jin. C’è un 14-J alla stazione Fiamma”. (5.09 – Namaste)

Non riescono in alcun modo ad estorcere informazioni all’Ostile Sayid quindi decidono di portarlo da Oldham in mezzo al bosco, Horace “hallo there” Oldham “Voglio che ti rilassi e che rispondi sinceramente. Non è che tu abbia altra scelta. Come ti chiami? ” Say “Sayid. Sayid Jarrah” Oldham “Va bene, Sayid. Perché eri ammanettato quando ti abbiamo trovato” Say “Perché… Perché sono un uomo cattivo” Oldham “Stavi scappando dalla tua gente? ” Say “Quale gente?” Oldham “Gli Ostili” Say “Non sono un Ostile” Horace “Allora da dove vieni, Sayid? ” Say “Sono venuto con un aereo” Oldham “Che aereo? ” Say “Volo della Ajira 3-1-6. Ed è così che sono ritornato sull’isola” Oldham “Ritornato? Sei già stato qui prima? ” Say “Oh, sì. La prima volta… ero sul volo della Oceanic 8-1-5. È precipitato. Sono rimasto qui per un centinaio di giorni. E poi me ne sono andato. Chiedilo a Sawyer” Oldham “Chi è Sawyer?” Radzinsky “Chi se ne frega. Nulla di tutto questo è importante. Chiedigli della Fiamma” Horace “Stai calmo” Oldham “Cosa sai delle nostre stazioni” Say “So che la Fiamma era una stazione per le comunicazioni. La Perla serviva per osservare le altre stazioni. Il Cigno serviva per studiare l’elettromagnetismo. Naturalmente prima dell’incidente…” Radzinsky “Il Cigno? Come fa a sapere come la chiameremo? Non l’abbiamo neanche costruita ancora. Te l’ho detto. Ha visto il modellino. Vedi, è una spia, lo sapevo” Horace “Ehi, Radzinsky. Non te lo ripeterò un’altra volta, calmati! ” Say “Morirete tutti, lo sapete?” Horace “Che cosa? ” Say “Verrete uccisi” Horace “E tu come lo sapresti esattamente, Sayid? ” Say “Perché io vengo dal futuro” Oldham “Forse avrei dovuto usare metà contagocce?” Say “Tu… hai usato la quantità esatta”.

A casa di Horace si tiene una riunione per decidere il destino dell’Ostile Sayid.

Radzinsky “O prendiamo una decisione o chiamo Ann Arbor…e la prenderanno loro per noi”. I membri della Dharma votano l’uccisione dell’Ostile Sayid, Amy li convince di ucciderlo per esser tutti al sicuro. (5.10 – Lui è il nostro “te” – He’s our you)

Vicino alla Stazione Dharma Cigno

Radzinsky ferma il furgoncino Dharma guidato da Miles sbarrandogli la strada e puntando un fucile su di lui “Fermo lì! Miles? Che ci fai qui? Mi aspettavo LaFleur” Miles “LaFleur è occupato. Horace ha mandato me al suo posto. Sono nel cerchio della fiducia” Radzinsky “Scendi” Miles “Devo darti questo. mi ha detto che mi avresti dato qualcosa in cambio”. È un sacco per cadaveri. Due operai portano di peso un uomo morto. Tutti loro, compreso Radzinsky hanno il Logo della Stazione Cigno sulle loro tute.
Miles “Cosa gli è successo?” Radzinsky “Ha avuto un incidente” Miles “Che tipo di incidente?” Radzinsky “È caduto in un fossato” Miles “È il foro di un proiettile quello che ha in testa? Il fossato aveva una pistola?” Radzinsky “Non importa quello che gli è successo. Non sei qui per quello, sei qui per fare quello che ti dico. Portalo subito da Horace, Miles”. (5.13 – Il padre che non c’era – Some like it Hoth)

Nei pressi dell’officina ad Otherville

Stuart ed altri due agenti della sicurezza scoprono Faraday, Jack e Kate che tentano di trafugare una jeep. Radzinsky “Cosa sta succedendo qui? Non sei uno dei fisici venuti con il sottomarino?” Daniel “Sì, beh, stavamo solo controllando…” Radzinsky “Dovresti essere al cantiere del Cigno” Daniel “Sì, c’è stato… c’è stato un incidente alla stazione Orchidea… Il dottor Chang ci ha chiesto di dare una mano” Radzinsky “Ha una pistola! Sono appena stato dal dottor Chang… è a casa con sua moglie e suo figlio. Stai mentendo. Adesso gettate le armi e mettetevi faccia a terra” Daniel “Ehi, ascoltami, non sai proprio cosa c’è in ballo. Non ne hai la minima idea. Non abbiamo tempo. Dobbiamo andare. Ce ne andremo e basta” Daniel viene ferito, Daniel colpisce la mano sinistra di Radzinsky, inizia una sparatoria, alla fine Jack colpisce un contenitore di benzina e saltando sulla jeep scappano lui, Kate e Daniel.
LaFleur e Juliet vengono scoperti da Radzinsky, accompagnato da altri due uomini, che avevano sequestrato Phil. Li fanno inginocchiare.

Vengono portati nella Stazione di monitoraggio

Radzinsky, riferendosi a Kate nel monitor dalla registrazione fatta quando lei e Sawyer hanno portato il piccolo Ben ferito dagli Ostili, “Quella donna… dove si trova adesso?” Sawyer “Chiama il mio avvocato” Horace “Stuart! Cosa diavolo stai facendo?” Radzinsky “Mi procuro delle risposte. Dove si trova?” Horace “Ehi, ehi… fermo! Fermo, maledizione. È un ordine, qui comando ancora io” Radzinsky “No, tu comandavi prima, Horace. Ma se vogliamo proteggere la nostra gente e il lavoro che facciamo qui, non hai il fegato per sopportare quello che succederà a breve…. Credimi, mi sto stancando anch’io, Jim. Quindi perchè non mi dici dove la tua ragazza ha portato il bambino? L’ha portato dagli Ostili? Sai dove si trovano?” Juliet “Smettila, per favore!” Radzinsky “Vuoi che la smetta? Allora dimmi quello che voglio sapere!” Juliet “Stuart, per favore… Ci conosciamo da tre anni. Non siamo cattivi, non siamo qui per farvi del male!” Sawyer “Juliet… Non farlo. Qualsiasi cosa dirai loro, non ti crederanno. Causerà solo dolore ad altre persone” ….Horace “Picchiarlo è inutile, ok? Non parlerà” Phil “Io posso farlo parlare” colpisce Juliet, Sawyer “Figlio di puttana! …. Sei un uomo morto, Phil. Ti ucciderò” Mitch “Signor Radzinsky? Non abbiamo ancora notizie di Miles o Jin. Ma i nuovi membri della scorsa settimana… ho chiesto la loro carta d’imbarco ad Amy. Ci sono state tre aggiunte dell’ultimo minuto. E sono le due persone che ti hanno sparato, Shephard e Austen, e un tizio che non riusciamo a rintracciare. Dev’essere invischiato anche lui” Radzinsky “Chi diavolo è Hugo Reyes?” Phil “È il grassone”.

Chang “Dovete evacuare l’isola da tutto il personale non essenziale e dovete farlo… Cosa diavolo sta succedendo qui?” Radzinsky “Non dovresti essere al Cigno ora, Chang? Dobbiamo iniziare i lavori di scavo fra meno di venti ore” Chang “Siamo sotto una minaccia imminente, se cominciamo a trivellare, c’è un’alta probabilità che si verifichi un incidente catastrofico” Radzinsky “Stiamo già trivellando e procede tutto come previsto” Chang “Horace, sei tu al comando” Radzinsky “Lui non è più al comando. È una mia decisione. Ed è stata già presa. Continuiamo a lavorare” Sawyer “Metteteci sul sottomarino. Ha ragione. Qui non è sicuro. Mettete donne e bambini sul sottomarino e mandateli via di qui. E se farete salire me e Juliet su quel sottomarino con loro… vi diremo tutto quello che volete sapere. Tu sei d’accordo, tesoro?” Juliet “Assolutamente” Radzinsky “Vuoi salire su quel sottomarino, Jim? Disegnami una mappa. Voglio sapere con precisione dove si trovano gli Ostili”. (5.15 – Il nuovo leader – Follow the leader)

Alla Stazione Dharma Cigno

Radzinsky “Chi è stato a fermare gli scavi, cazzo?” Chang “Sono stato io” Radzinsky “perché?” Chang “perché passati i 70 metri, la temperatura della scavatrice è arrivata a 60 gradi. E non volevo rischiare di fonderla” Radzinsky “Pierre, è per questo che abbiamo un camion pieno d’acqua. Quindi raffreddala e riaccendila” Chang “Stuart, abbiamo appena evacuato l’isola da tutto il personale non essenziale. Siamo nel bel mezzo di una possibile rivolta. Credi sia il momento giusto per i tuoi esperimenti?” Radzinsky “Lavoro a questo progetto da sei anni, ho progettato una stazione in grado di manipolare l’elettromagnetismo che potevamo solo sognarci” Chang “Hai mai pensato a cosa potrebbe succedere scavando in quella sacca? Non abbiamo idea di quello che…” Radzinsky “Se Edison si fosse preoccupato delle conseguenze saremmo ancora al buio. Sono venuto su quest’isola per cambiare il mondo, ed è quello che voglio fare. Ricominciamo!”

Chang “Radzinsky!” Radzinsky “Cosa c’è ora?” Chang “I misuratori di campi elettromagnetici sono andati fuori scala” Radzinsky “Fammi vedere” Chang “Eccoci. Siamo proprio sopra la sacca. Se continuiamo a scavare e colpiamo quella sacca, si scatenerà l’inferno”. Phil avverte che Sayid ha una bomba, Radzinsky gli dice di raggiungerli al Cigno armati.

Sawyer “Spegnete quel cavolo di affare!… Che problema c’è?” Chang “Non si spegne!” Sawyer “E perché?” Chang “Qualcosa sta tirando giù la trivella” Radzinsky “Abbiamo colpito la sacca!” Sawyer “Sbrigati, doc! Che stai aspettando? Lasciala andare!” ma la bomba non esplode, Sawyer “Non mi sembra per niente l’aeroporto di Los Angeles”. Gli indicatori dal massimo crollano al minimo. Dal foro iniziano a risucchiarsi dentro tutti gli oggetti metallici. Il ponteggio s’accartoccia sul foro. Radzinsky tenta di fuggire con la jeep ma viene risucchiata anche quella, salta giù appena in tempo. (5.16 – 5.17 – L’incidente – The Incident, parts 1 & 2)

radzinsky

Isola 2001/2004

Di Radzinsky sappiamo l’esistenza dalle parole di Kelvin Inman, raccontando il suo passato a Desmond: R. era il suo partner, dice anche “fratello”, nel compito assegnatogli dalla Dharma Initiative presso la Stazione il Cigno, l’uomo con cui si dava il cambio nel premere il pulsante del pc ogni 108 minuti.

Fu l’iniziatore della magica mappa che apparirà al buio per intero a Locke sulla porta di ferro della stazione quando vi si troverà intrappolato con la gamba sotto. Scopriamo che Radzinsky capì come agirare la procedura di chiusura porte della stazione mandando in cortocircuito consapevolmente il sistema per poi iniziare e proseguire l’opera grazie alla propria memoria fotografica disegnando apparentemente “alla cieca”. (dopo il suo suicidio Inman completerà il disegno).

Radzinsky è anche responsabile dei tagli sul filmino Dharma di Orientamento della stazione Cigno, le cui parti verranno ritrovate da Mr. Eko, in una bibbia intagliata internamente, dall’altra parte dell’isola nella stazione Freccia. Kelvin dirà che, mentre stava dormendo nel suo turno di riposo, Radzinsky s’è suicidato sparandosi con un fucile in bocca, e di lui resta solo una macchia di sangue sul soffitto della stazione. (2.23 – 2.24 – Si vive insieme si muore soli – Live together, die alone)

Curiosità

Sugli appunti presi dalla Stazione la Perla, in osservazione dei “soggetti” che assolvevano il compito assegnatogli nella Stazione Cigno, uno di questi è identificato con un “S.R.” quindi si presuppone che il nome di Radzinsky inizi per “S”.

La modalità in cui s’è suicidato è la stessa messa in atto da Sam Toomey, nella sua casa nel deserto Australiano, per colpa dell’ossessione dei numeri maledetti ascoltati per caso a lavoro. I produttori scherzando ipotizzarono un programma intitolato “I viaggi di Radzinsky”, in cui questo personaggio esplorerà l’isola per poi creare la mappa sulla porta della Stazione Cigno.

Il Casting Call della 5^ stagione lo descrive come: [Marty Jankowsky] Uomo caucasico tra i 40 e i 50 anni, intelligente e capace di tenere sotto il controllo in ogni situazione. Marty ha un suo modo di fare le cose e Dio ti aiuti se lo incroci e vuoi alterare il percorso della sua strada/decisioni. Un profondo e libero pensatore che usa il suo feroce intelletto come arma. Guest Star. È possibile che diventi ricorrente.

Eric Lange

Filmografia

autrici:losttuttalavita e keira
fonte filmografie: imdb.com
Scroll Up