Once Upon a Time

Vi son sempre piaciute le favole? Qui ci sono tutte, da quelle dei Fratelli Grimm a quelle proposte dalla Disney fino a citazioni da Ritorno al futuro con relativo cavo collegato all’orologio del paese che raccogliendo l’energia di un fulmine trasportava nel tempo la DeLorean di Marty McFly; ma ci son anche chicche Lost.

L’unico che ancora spera nei tarallucci e vino è un intelligente bambino di 10 anni, Henry, che ha scoperto nel suo libro di fiabe intitolato “Once upon a time” il senso del tutto e perchè nella sua cittadina, Storybrooke nel Maine, è come se il tempo si fosse fermato e tutti i personaggi delle favole si ritrovano lì inconsapevoli del loro passato e di chi siano in realtà.

Potrà spezzare la maledizione solo Emma, figlia di Biancaneve e il Principe Charming scampata alla Regina cattiva, madre naturale di Henry che lo ha dato in affidamento alla nascita, perchè troppo giovane per crescere un figlio.

Il povero Henry è stato adottato da Regina Mills (Greta in Lost), il sindaco di Storybrooke, che è in realtà proprio la Regina cattiva delle favole, apparentemente sembra che solo lei sia consapevole del passato e del presente e fa in modo costantemente che nulla cambi, che nessuno esca dalla città e che nessuno ricordi la propria reale identità.

Henry scappa da Storybrooke in cerca di Emma Swan, che in città fa la cacciatrice di teste, per convincerla a seguirlo e a rompere l’incantesimo.

Ci son Biancaneve, insegnate alle elementari di Storybrooke, il Principe Charming (detto Pusil-Pusillanime) John Doe in coma che Biancaneve riuscirà a risvegliare, il Grillo parlante nel presente è uno psicologo, Geppetto, la Bella addormentata, il Cacciatore di Biancaneve è lo sceriffo, la Bella e la Bestia, Cappuccetto sexy Rosso che fa la cameriera in un bar, il Genio della lampada, il Nano Brontolo, Hansel e Gretel la Principessa figlia di Re Mida e l’enigmatico Mr. Gold-Tremotino il degno rivale di Regina…. non manca più nessuno, anzi i due leocorni.

Belle ricostruzioni architettoniche nel mondo da favola, un po’ meno gli effetti speciali grafici nella svrapposizione degli attori negli ambienti.

Tra tutti la migliore interpretazione è quella di Robert Carlyle, Mr Gold, bravissimo attore inglese di Full Monty, Trainspotting ecc, un mago strozzino mefistofelico che baratta le proprie magie in cambio del prezzo più alto che possano mai pagare.

Il miglior personaggio è il bambino… ci salverà tutti.

Le citazioni a Lost abbondano e vi appariranno anche degli stessi attori, come vogliono i loro inventori e produttori Adam Horowitz ed Edward Kitsis di entrambi i telefilm.

Fatto bene ed appassionante per chi ama il genere.

43 minuti a puntata di cui le prime tre stagioni sono da 22 episodi, la quarta e quinta da 23, la 6° inizia il 25 settembre 2016. Stay tuned!

Rating: ★★★★★★¾☆☆☆ 

Cast

Ginnifer Goodwin: Biancaneve/Mary Margaret Blanchard
Jennifer Morrison: Emma Swan/Salvatrice/Signora Oscura (Tre numero perfetto – Table for Three)
Lana Parrilla: Regina Cattiva/Regina Mills (Lost)
Josh Dallas: Principe James “Azzurro”/David Nolan
Jared S. Gilmore: Henry Mills
Robert Carlyle: Tremotino/Signore Oscuro/Coccodrillo/Bestia/Signor Gold (Full monty, Trainspotting)
Raphael Sbarge: Grillo Parlante/Archibald “Archie” Hopper (The Guardian)
Jamie Dornan: Cacciatore/Sceriffo Graham Humbert
Eion Bailey: Pinocchio/August Wayne Booth
Meghan Ory: Cappuccetto Rosso/Ruby/ lupo
Emilie de Ravin: Belle/Lacey French (Lost)
Colin O’Donoghue: Capitan Uncino/Killian Jones/Signore Oscuro
Michael Raymond-James: Baelfire/Neal Cassidy
Michael Socha: Fante di Cuori/Will Scarlet
Sean Maguire: Robin Hood
Rebecca Mader: Perfida Strega dell’Ovest/Zelena (Lost)
Daniel Francis: Dr. Facilier / Baron Samdi
Anno: 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *