Find 815


Non si tratta dell’evoluzione di Lost Experience, ma di un nuovo reality game su Lost prodotto dalla ABC, per tenere compagnia ai fans in attesa della quarta stagione.

Il gioco si chiama Find 815 e la storia inizia il 28 dicembre 2007, quando la compagnia aerea Oceanic Airlines annuncia tramite un comunicato stampa su ABC Medianet il suo ritorno in affari dopo mesi di ricerche del volo 815, misteriosamente scomparso il 22 settembre 2004.

Nel comunicato appare un numero di telefono con referente Georgia Cavanagh -(818) 460-5520. Cercando di contattarla, si ottiene un messaggio vocale pre-registrato, che indirizza gli utenti sul nuovo sito della compagnia aerea, flyoceanicair.com, disponibile dal 31 dicembre.

Sul sito viene pubblicato inizialmente un video promozionale della Oceanic, ma nella serata di quello stesso giorno il video viene hackerato da un certo Sam Thomas, che compare come un’interferenza dichiarando di non aver perduto le speranze di trovare il volo 815 sul quale volava come hostess la sua ragazza Sonya. La compagnia aerea avrebbe annunciato nei giorni successivi la sospensione delle ricerche dell’aereo, dichiarando morti tutti i passeggeri. In questo video appare anche un indirizzo web, Find815.com, e da questo sito inizia il vero e proprio gioco.

CAPITOLO 1

Sam Thomas sta seguendo al telegiornale il servizio riguardante il volo 815, nel quale la compagnia aerea Oceanic Airlines dichiara di essere intenzionata a sospendere le ricerche dell’aereo dichiarando deceduti tutti i passeggeri.

Sam si rivede intervistato al telegiornale mentre commenta la scomparsa della sua ragazza, Sonya con la quale era insieme da circa 8 anni. Un momento dopo riceve un messaggio email da un mittente sconosciuto. In allegato c’è una foto di Sonya ritoccata; ingrandendola parecchio si scopre che la foto nasconde le parole “Sunda Trench“, “Christiane I“, “Black Rock” e “Tell no one, grave consequences” (non dirlo a nessuno, gravi conseguenze).

L’uomo risponde al messaggio ma riceve un’ulteriore email indecifrabile. Contiene lettere e caratteri sparsi a caso, ma celato in una riga si nasconde un indirizzo web, the-maxwell-group.com. Sam si alza e guarda l’enorme mappa che occupa l’intera parete. Scorge la Faglia di Sunda ad est della Christmas Island, e la cerchia a penna.

Invia allora un messaggio email ad una sua amica, Tracy, cercando di scoprire qualcosa di più su “Christiane I”, che si rivela essere una nave di recupero attraccata al momento a Jakarta.

A quel punto contatta nuovamente per posta elettronica un suo amico, David Massingham pregandolo di procurargli un volo per Jakarta nonostante i voli siano tutti completi.
Sam viene contattato telefonicamente dalla madre, che dice di averlo visto al notiziario e di essere preoccupata per la sua salute. Lo prega inoltre di richiamarla. Il messaggio è udibile sulla segreteria telefonica del cellulare di Sam.

Di notte, l’uomo viene svegliato dal rumore di un ramo che sbatte ripetutamente sulla sua finestra. Alzatosi per chiuderla, vede riflesso nel vetro il volto di Sonya vestita da hostess che gli sussurra “Love you madly” (ti amo da impazzire). Si volta all’improvviso, ma vede soltanto l’uniforme Oceanic della ragazza appesa fuori dall’armadio.

A questo punto bisogna cercare nella camera da letto di Sam gli indizi relativi alle prime tre stagioni di Lost. Solo selezionando i tre indizi in ordine cronologico, si può individuare il quarto indizio nascosto, ma prima viene suggerita la visita ad un “network partner” (Yahoo Australia oppure ABC.com); a questo punto si dovrà risolvere un gioco, sistemando in modo corretto gli oggetti di Sam all’interno della sua valigia, per ottenere l’indizio relativo alla stagione 4.

Digitando la parola nello spazio apposito si ottiene il nuovo numero della Oceanic – 888 548-0034. Chiamando questo numero (il 2 gennaio 2008), una voce femminile avvisa:

“Grazie per aver chiamato la linea diretta della Oceanic Airlines , volo 815. Le informazioni verranno aggiornate secondo il procedere delle investigazioni. Le ricerche vengono svolte in maniera dettagliata e potrebbero richiedere molto tempo per essere terminate. Al momento non disponiamo di nessuna informazione aggiuntiva riguardo l’incidente del volo 815. Se siete familiari o parenti dei passeggeri del volo, siamo spiacenti per la vostra perdita. Maggiori dettagli verranno forniti durante il briefing giornaliero dei familiari. Questo incontro aggiorna i parenti e le famiglie sugli sviluppi della ricerca e sono permesse domande al coroner ed alle altre figure di rilievo connesse con questa ricerca. Per favore contattate il vostro cordinatore o chiamate più tardi per maggiori informazioni.”

Successivamente Sam riceve un’ulteriore e-mail da parte della Oceanic, che lo informa del suo licenziamento dovuto alle sue continue esternazioni pubbliche lesive nei loro confronti. Invia allora un messaggio alla compagnia Austral Air per avanzare una domanda di assunzione. A questo punto cliccando sulla videocamera sulla sua scrivania, diventa accessibile un video-diario registrato da Sam, dove parla delle sue intenzioni di raggiungere Jakarta per salpare a bordo della nave Christiane I alla ricerca del relitto.

CAPITOLO 2

Sam trova la Christiane I a Jakarta e cerca di imbarcarsi come passeggero di fortuna. Ma il capitano, Mr. Ockham, lo informa che non c’è posto per lui a bordo. Nel frattempo il plotter cartografico si guasta minacciando seriamente la spedizione; il capitano dice a un tale Owen Talbot di parlare con Sukarno al telefono per aggiustarlo. Talbot dice a Ockham che è inaccettabile. Ma Sam interviene dicendo che lui è in grado di sistemare il guasto, in cambio di un passaggio a bordo della nave.

A questo punto il giocatore deve risolvere un gioco, sistemando dei circuiti in 3 minuti. Se il tentavivo fallisce, Ockham dice a Sukarno al telefono che ha bisogno di un esperto per sistemare il guasto. In questo modo si perde il posto sulla nave e il giocatore dovrà ripetere il gioco fino alla sua riuscita per poter proseguire la storia.

Se il giocatore riesce a completare la prova con successo, Sam sarà stato in grado di aggiustare il plotter cartografico, guadagnandosi un passaggio sulla Christiane I, e il gioco può proseguire. Talbot inizia a nutrire sospetti per l’interesse di Sam circa la Faglia di Sunda e inizia a porre domande al ragazzo, che risponde di essere in viaggio solo per staccare un pò.

Ockham chiede perchè Talbot stia facendo domande a Sam, e Talbot risponde che non possono rischiare sorprese. Talbot fa capire a Sam di sapere qualcosa a proposito della sua ragazza, e insinua che stia scappando da qualcosa. Sam si innervosisce e Ockham dice a Talbot che hanno bisogno di Sam a bordo visto che la loro destinazione potrebbe creare problemi alla strumentazione elettrica. Talbot acconsente.

Sam successivamente riceve una misteriosa e-mail senza oggetto e senza mittente, contenente una lunga sequenza di numeri intervallati occasionalmente da punti e trattini. Otto numeri sono grigi, anzichè neri come gli altri: – 1 1 . 1 7 8 4 (Indizi di Find 815/7 gennaio)

Riceve poi anche la risposta dalla compagnia Austral Air alla quale aveva fatto domanda di assunzione. Isaac Chapman, delle Risorse Umane gli comunica che al momento non ci sono posizioni disponibili da potergli offrire. Sam manda allora una mail a Tracey raccontandole del suo imbarco sulla Christiane I e chiedendole di scoprire qualcosa in più su Talbot. Le chiede anche come stia andando la sua ricerca sulla Black Rock. Trova informazioni in un sito web sulla Faglia di Sunda, con dettagli circa i vari incidenti aerei e navali capitati in quella zona. (Indizi di Find 815/8 gennaio)

Nella sua cabina, Sam guarda l’anello che avrebbe dovuto regalare a Sonja per il loro 8° anniversario, che ha portato con sè. Nota poi una vecchia radio analogica e cerca di stabilire una frequenza. Sebbene ci siano molte interferenze Sam incappa in un notiziario dove la voce di un giornalistadal passato che afferma di aver perso i contatti radio con Amelia Earhart e che la sua ultima trasmmissione è avvenuta quel mattino alle 8:43. Sam rimette a posto la radio e spegne le luci.

Tracey risponde all’email confessando di trovare difficoltà nella sua ricerca sulla Roccia Nera, ma ha delle informazioni su Talbot: proviene da una ricca famiglia della costa est americana che da molto tempo si occupa di commercio di diamanti.

A questo punto il giocatore deve cercare nella cabina gli indizi relativi alle 3 stagioni passate di Lost. Il primo indizio è il Fumo nero che si trova sul dipinto appeso nella zona bagno, proprio sopra l’asciugamano. L’indizio della Stagione 2 è la mongolfiera e si trova muovendo il mouse su una cassettina di legno che si trova sul tavolo, a destra. L’indizio della terza stagione è il Ping-Pong e si scopre cliccando sulle racchette nascoste in alto sopra il letto.

Dopo aver cliccato i tre indizi in ordine cronologico di stagione, si può scoprire sul libro che Sam ha lasciato sopra il letto l’indizio della 4 stagione, ma non prima di essere andati sul sito della ABC ed aver risolto un semplice giochino. A questo punto verrà rilasciata una password (423 cheyne walk oppure Daniel Faraday), che inserita nel riquadro apposito del network partner rivelerà l’indizio della quarta stagione: 020 7946 0893, il numero di Penny a Londra. Ma anche questo numero risulta inesistente come quello precedentemente trovato il 9 gennaio. (Indizi di Find 815/9 gennaio)

Sam riceve un ulteriore messaggio telefonico da parte della madre, la cui preoccupazione cresce sempre di più visto che il figlio non ha risposto al primo messaggio. Manda invece un messaggio email alla Broadcasting Authority (Ente delle trasmissioni radio), chiedendo delucidazioni sulla misteriosa trasmissione radio ascoltata poco prima riguardante la scomparsa di Amelia Earhart.

Rispondono dicendo che potrebbe trattarsi di una radio amatoriale, che trasmetteva registrazioni del passato. Manda un’altra email a Tracey dicendo che la telecamera che gli ha prestato non funziona bene. Lei conferma invece che prima funzionava benissimo. Tracey invia anche un’altra e-mail a Sam, con informazioni relative alla Roccia Nera. Compaiono a questo punto sul portatile di Sam due nuovi siti web: un articolo su Amelia Earhart, e uno sulla Roccia Nera. (Indizi di Find 815/10 gennaio)

Sam registra un altro video-diario, confessando di avere ripensamenti sulla spedizione della Christiane I. E’ ancora confuso su cosa abbia a che fare con il volo 815 ed è scettico riguardo al significato dell’email ricevuta dal Gruppo Maxwell che considera un probabile scherzo. Conclude dicendo che scenderà al prossimo porto.

CAPITOLO 3

Ockham comunica a Sam che non torneranno a casa in tempo per natale ma saranno ancora in mare per scandagliare i fondali, almeno fino a gennaio. Sam e Ockham parlano di Oscar Talbot e si chiedono da dove provengano i soldi della spedizione, anche se Ockham è a conoscenza del fatto che tutto è finanziato da un sindacato.

La curiosità di Sam lo porta ad introdursi di soppiatto nella stanza di Talbot per scopreire qualcosa in più. Inizia qui il gioco del 3 capitolo, nel quale esaminando la stanza, bisogna trovare informazioni relative alla spedizione.

Indovinando la corretta combinazione della valigetta di Talbot, si si trova un file riservato del Maxwell Group con titolo “Proposta di recupero del relitto della Roccia Nera”. Sam quindi esce dalla stanza e si imbatte proprio in Oscar Talbot che lo accusa di ficcanasare in giro e gli dice che non reputa la sua presenza necessaria per la spedizione. (Indizi di Find 815/14 gennaio)

Sam riceve un’altra misteriosa email con mittente sconosciuto. Il testo contiene una lunga serie di lettere, ma con alcune lettere più piccole: A A B B C F C. Manda una e-mail a Tracey chiedendole di far sapere alla madre che sta bene ma che non riuscirà ad essere a casa per natale. Riceve poi una mail dai genitori di Sonya, Ian e Pam, che gli propongono di passare con loro il giorno dell’anniversario suo e di Sonya. Sam è costretto a rifiutare dicendo che sarà in viaggio fino all’anno prossimo. (di Find 815 /15 gennaio Indizi di Find 815 /15 gennaio])

Mentre si trova alla scrivania della Christiane I, Sam sente alcuni strani rumori provenire dal ponte. Va a controllare e scopre che l’apparecchiatura elettronica è impazzita. Dopo aver premuto alcuni pulsanti tornano le luci e tutto si stabilizza.

Tracey in seguito offre a Sam che le aveva chiesto chiarimenti per email alcune spiegazioni per l’anomalia: dei fulmini, un’interruzione momentanea all’interno del sistema elettronico, o meno probabilmente una forte onda di energia elettromagnetica. Consiglia a Sam di prendersi qualche giorno di riposo, suggerendogli il sito dell’agenzia di viaggi BaliHolidayFun.

Dopo aver collegato Talbot al Gruppo Maxwell (il mittente della misteriosa e-mail), Sam crede di poter forse scoprire qualcosa. Capisce che l’e-mail con tutti i numeri sparsi contiene in realtà delle coordinate geografiche, e decide di trovarle con il plotter cartografico di Talbot.

CAPITOLO 4

Sam decide di usare il plotter cartografico e riesce ad entrare facendo finta di aggiustarlo. Dopo aver inserito i numeri che crede possano essere coordinate, gli viene rivelata una località nota come Sunda Trench, Faglia di Sunda.

Talbot successivamente si scontra con Sam, accusandolo di aver mentito a proposito del plotter cartografico. Talbot gli mostra il foglio dove erano scritte le coordinate e chiede spiegazioni, rivelando che le coordinate gli sono state indicate dal Gruppo Maxwell. Talbot lo mette in guardia dicendogli di stare alla larga perchè non troverà ciò che cerca.

Sam rifiuta il consiglio di Tracey circa il sito BaliHolidayFun.com; la ragazza ha parlato con la madre ed è davvero preoccupata per il figlio. Sam inoltre viene a sapere tramite un messaggio in segreteria che riceverà un rimborso in quanto un incendio ha distrutto una fabbrica di scatole in cui aveva investito.

Mentra di notte cammina sul ponte, Sam nota delle strane luci verdi in mare. Tracey gli spiega che potrebbe aver visto l’aurora, un fenomeno naturale causato da forze magnetiche nell’atmosfera. Lei sostiene inoltre che di solito si avvistano vicino alle regioni polari e normalmente non scompaiono così velocemente come racconta Sam.

Sam decifra l’ultimo messaggio dal Gruppo Maxwell in Love you Madly, Ti amo da impazzire, una frase che gli ripeteva spesso Sonya, e decide così di continuare le ricerche nonostante creda sia una cosa da pazzi.

CAPITOLO 5

Sam riesce a convincere Ockham a viaggiare seguendo le coordinate ricevute dal Gruppo Maxwell alla ricerca della Roccia Nera, ma arriva Talbot che capisce e spinge Ockham a riprendere la rotta originale. Talbot racconta che il suo capo è in possesso di moltissime coordinate ricavate dal diario di bordo di Magnus Hanso, tutte riguardanti la Roccia Nera, e chiede a Sam perchè le sue dovrebbero risultarein qualche modo più importanti. Sam gli rivela come ne sia entrato in possesso e il modo criptico in cui le ha ricevute. Dopo aver quasi invertito rotta del tutto per ordine di Talbot, il radar segnala la presenza di qualcosa e Ockham afferma che finalmente hanno trovato la Roccia Nera.

La compagnia Austral Air informa Sam di un potenziale posto di lavoro per lui ma Sam declina l’invito per un colloquio. Tracey lascia un messaggio dicendo di essere preoccupata ma sostenendo l’amico. Appare un ulteriore messaggio cifrato nelle e-mail di Sam; tradotto dice “Tutto è perduto” – “All is lost”.

Sam è sul ponte di notte quando sente quelli che sembrano sussurri di Sonya “Sam… love you madly.” Ockham gli dice di non preoccuparsi spiegando che il vento può fare degli scherzi in quella zona. Sam convince Ockham a fargli guidare uno dei ROV per poter vedere il relitto ma il brutto tempo li costringe a rimandare.

Il giorno dopo Sam manovrando il ROV scopre che sul fondo della fossa non c’è la Roccia Nera, bensì il relitto del volo Oceanic 815.

Pochi giorni dopo Sam tornato a casa, sta guardando il telegiornale. Il presentatore dice che sono stati appena ritrovati i resti del volo Oceanic 815 grazie alle operazioni della nave Christiane I nell’Oceano Indiano. Parla anche di Sam, menzionando il fatto che lui si trovava sulla nave e che la sua compagna era sul volo.

Talbot compare come portavoce della spedizione, esprimendo quasi una sorta di comprensione per Sam, che guarda la televisione stringendo l’anello di fidanzamento di Sonya. L’espressione finale di Sam ci fa capire però che qualcosa non lo convince in quanto dichiarato ufficilamente da Talbot. Ci attenderà un nuovo capitolo?

Ecco i video correlati al gioco.

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Personaggi di “Find 815”

A cura di: Nika
I sub ita dei filmati sono a cura di: Linus
Fonte immagine: darkufo

Rispondi