4.12 – Casa dolce casa – There’s no place like home (part 1)

Episodio: 4×12
Titolo originale: There’s No Place Like Home, prima parte
Sceneggiatura di Damon Lindelof e Carlton Cuse
Regia di Stephen Williams
Episodio dedicato agli: Oceanic 6

Keamy torna sull’isola per catturare Ben

Jack e Sawyer cercano di raggiungere l’elicottero per portare via dall’isola i naufraghi.
Kate e Sayid sono catturati da Richard Alpert
Faraday con lo zodiac riesce a riportare i primi naufraghi sul cargo mentre Desmond trova dell’esplosivo a bordo del Kahana

Isola, il gruppo di Jack

Durante la notte dopo avere raccolto il telefono satellitare i Losties discutono fra loro per decidere cosa sia meglio fare. Rose suppone che Sayid e Desmond siano sull’elicottero e che siano stati loro a lanciare il telefono ma Sun è perplessa e si chiede per quale ragione non siano semplicemente atterrati. Jack si accorge che il telefono è in modalità Gps e lo passa a Daniel perché lo metta in modo che si possa sentire la conversazione all’interno dell’elicottero.
Sentono Frank Lapidus e Keamy che discutono, Frank dice che si trovano a 5 kilometri dalla meta ma Keamy vuole atterrare. Poi sentono che Keamy ordina ai suoi uomini di uscire velocemente dall’elicottero e di dirigersi subito verso l’Orchidea.
Jack chede a Juliet se ha già sentito parlare “dell’Orchidea” lei risponde che non la conosce e fa notare che non ha sentito le voci di Desmond e Sayid.
Jack decide di andare verso l’elicottero perché pensa che quello sarà il mezzo che consentirà loro di raggiungere la salvezza.
Juliet cerca di trattenerlo visto che ha appena subito l’intervento di appendicectomia ma Jack non vuole neanche sentirne parlare e fa cenno a Kate di seguirlo.
I due si allontanano insieme e Jack dice a Kate di cercare l’acqua mentre lui prenderà le armi e poi rassicura Juliet dicendo che rientreranno nel giro di poche ore.

Intanto Daniel sfoglia il suo diario e trova il logo della stazione “Orchidea”, questo fatto lo porta ad affermare che i mercenari sono passati al secondo protocollo, mentre Charlotte resta stupefatta dalle sue parole e non capisce di che cosa stia parlando.
Daniel, sembra spaventato ora dice che devono assolutamente andarsene dall’isola.
Intanto mentre cammina nella giungla Kate si accorge che la ferita di Jack sanguina, lui tenta di tranquillizzarla e lei gli fa capire che sa che sta mentendo per rassicurarla.
A un tratto però Jack si accorge che c’è qualcuno, alza la sua pistola ma si trova davanti Miles con Sawyer che ha Aaron in braccio.
Stupita Kate chiede dove sia finita Claire, Sawyer ha l’aria molto preoccupata e dice che l’hanno persa malgrado l’abbiano cercata per una intera giornata.
Poi i gruppi si raccontano quello che sta succedendo e Sawyer li informa che i mercenari sono arrivati e hanno attaccato le baracche. Jack vuole proseguire devono arrivare al più presto all’elicottero e con l’aiuto di Lapidus potranno finalmente lasciare l’isola.
Sawyer ne ha abbastanza di sentire parlare di lasciare l’isola….gli sembra ormai un disco rotto e Kate ferma Jack che stava per replicare.
Poi il piccolo gruppetto si divide, Kate prende il piccolo Aaron in braccio e si dirige da sola verso la spiaggia mentre Sawyer e Jack restano insieme e continuano verso l’elicottero.

Arriva Sayid

Sayid finalmente arriva sulla spiaggia con lo zodiac e spiega che Desmond è rimasto sul cargo e poi dice che devono rapidamente salire sul gommone, soltanto sei alla volta e devono raggiungere in fretta il cargo, secondo lui è importante arrivare prima dell’elicottero.

Juliet non capisce..

vuole sapere per quale ragione devono affrettarsi allora Sayid spiega che Keamy e i suoi mercenari hanno l’intenzione di uccidere tutti quelli che sono sull’isola.
Questo preoccupa molto Juliet perché non sanno come avvertire Jack e Kate che sono partiti proprio alla ricerca dell’elicottero.

Verso “l’Orchidea”

Locke e Hurley marciano attraverso la giungla e chiedono a Ben di spiegare dove sono diretti, lui risponde che stanno andando all’Orchidea che descrive come una serra.
Solo allora potranno “spostare” l’isola e Hurley vuole sapere perché mai non ha pensato di farlo prima dell’arrivo del cargo.
Ben replica che si tratta di una cosa che può avere risvolti imprevedibili ed è una operazione pericolosa da fare quindi è una risorsa alla quale ricorrere quando proprio non ci sono altre possibilità, insomma è l’ultima spiaggia.
A un certo punto Ben si ferma per prendere una valigetta che è nascosta fra le pietre e toglie alcuni oggetti: uno specchietto, della corda, un binocolo e dei biscotti vecchi di 15 anni.
Con lo specchio Ben cattura i raggi del sole e manda dei segnali ma non vuole dire ai suoi compagni con chi sta comunicando, in effetti immediatamente con lo stesso metodo qualcuno risponde.

Sulla spiaggia

Sayid ha deciso di andare a raggiungere Kate e Jack nella giungla mentre Daniel che conosce bene la rotta si offre di cominciare a partire con un primo gruppo di persone. Sayid potrà seguirli successivamente
I Losties iniziano a riunirsi intorno al gommone. Juliet dice che Sun aspetta un bambino e dunque deve essere la prima a lasciare l’isola. Sun sorride, ringrazia e si appresta a partire.
Proprio in quel momento arrivano Miles, Kate con in braccio Aaron e si meravigliano di trovare Sayid sulla spiaggia.
Kate racconta che Sawyer e Jack stanno andando in direzione dell’elicottero proprio perché credevano di trovarlo là.
A Sun viene affidato Aaron e il gommone guidato da Daniel inizia il suo primo viaggio verso il cargo, mentre Kate e Sayid vanno a cercare Jack e Sawyer per informarli di quello che sta succedendo.
Sullo zodiac, Jin è seduto vicino a Sun e le ricorda che glielo aveva promesso che avrebbero lasciato l’isola e ora finalmente vanno verso la salvezza. Jin è contento, promessa rispettata!

Nella giungla

Durante il cammino Sawyer e Jack trovano l’elicottero e Frank Lapidus è all’interno solo e ammanettato.
Frank spiega che Sayid e Desmond sono sul cargo che in questo momento è l’unico luogo sicuro perchè Keamy si sta dirigendo alla Orchiedea per prendere Ben e quello che succederà dopo non sarà niente di buono.
Sawyer realizza in quel momento che Hurley è con Locke e Ben ed è in pericolo…..
Intanto Kate e Sayid sono nella giungla e si accorgono di essere accerchiati.. ma troppo tardi! Ormai non riescono a nascondersi e si trovano davanti Richard Alpert e gli « Others » Sono tutti armati e gli intimano di seguirli.

Le domande di Hurley

Hurley è preoccupato e chiede a Ben cosa ne sarebbe dei mercenari se lui dovesse riuscire a spostare l’isola.
Ben dice che purtroppo si sposterebbero anche loro, ormai è troppo tardi, poi prende il binocolo e guarda verso la stazione dell’Orchidea.
Attraverso la vegetazione vede che ci sono i mercenari proprio davanti all’ingresso e lui decide di entrare ugualmente…poi dice a Locke che ha sempre un piano (!) poi entra nella stazione dell’Orchidea.
Subito Ben si trova accerchiato dai mercenari e Keamy punta la sua arma contro di lui…
My name is Benjamin Linus. I believe you’re looking for me.

Finalmente salvi, ecco il cargo!

Daniel arriva al cargo con i primi naufraghi, Desmond vedendoli arrivare lancia una scaletta e li aiuta a salire a bordo.
Daniel dice che Sayid è andato nella giungla a cercare Sawyer e Jack e lui gira il gommone e riparte verso l’isola per portare in salvo altre persone.
Intanto arriva Michael per avvertire che i motori sono stati riparati. La gioia di tutti è grande e Desmond va subito ad informare Hendricks l’addetto alla navigazione che ora possono andare all’isola e salvare tutti.
Hendricks si prepara a partire, accende i motori e regola la rotta a 305 gradi…ma il profondimetro non funziona, c’è ancora qualche problema.
C’è ancora una interferenza radio e proviene dal cargo e Desmond va a cercare la fonte di quelle interferenze.

Michael

Michael si confronta con Sun, le spiega che lavora per Ben perché vuole rimediare ai suoi errori ma proprio in quel momento arriva Desmond disperato e tutti lo seguono.
In una cabina del cargo c’è un quantitativo spaventoso di esplosivo C4.
Jin allontana Sun e Aaron e lei ritorna sola e spaventata verso il ponte…

Flashforward: Ovest di Honolulu

Un giovane pilota stringe fra le mani un portafortuna, parla con il suo secondo e dice che visto il “carico” che stanno portando devono stare molto attenti, nel frattempo Karen Decker una rappresentante della Oceanic Airlines è seduta dietro di loro.
Poco prima dell’atterraggio la Decker va nella carlinga dell’aereo e tiene un discorso ai passeggeri.
L’aereo della guardia costiera Americana li sta portando nei pressi di una base militare ad ovest di Honolulu dove i loro famigliari li stanno già aspettando, a bordo ci sono Jack, Sayid, Sun e Kate con Aaron.
La Decker li avverte che ci saranno i giornalisti ad aspettarli e Jack risponde a nome di tutti dicendo che non sarà un problema parlare con la stampa.
Quando restano soli Jack si rivolge al gruppo pregandoli di attenersi alla storia che hanno preparato e inoltre se non vogliono rispondere ad alcune domande possono anche tacere visto che potrebbero anche essere ancora sotto shock. Sun replica “ma noi siamo sotto shock.”

Oceanic 6

I parenti attendono il rientro degli Oceanic, ci sono tutti: Carmen e David Reyes, Mr. e Mrs. Paik e per finire anche Margo Shephard la mamma di Jack, solo per Kate non c’è nessuno.

Ora arriva il bello…

Ufficialmente i Losties sono stati ritrovati l’8 gennaio 2005.
La conferenza stampa ha inizio, il disagio degli Oceanic è quasi palpabile, tutte le dichiarazioni che vengono rilasciate sono bugie ma confermano le notizie diffuse in occasione del falso ritrovamento.
C’è una prima introduzione fatta dalla Signorina Decker che racconta come siano riusciti a salvarsi, dopo essere stati un giorno in acqua sono finiti su di un’isola dell’Indonesia poi c’è stato un tifone loro hanno trovato una piccola barca e sono riusciti spostarsi raggiungendo un’isola abitata da pescatori. Erano trascorsi 108 giorni dall’incidente.

Poi è la volta di Jack, lui racconta come sono andate le cose dice che tutto è avvenuto molto in fretta, l’aereo è finito in mare e ha iniziato rapidamente a riempirsi di acqua.
In otto sono riusciti ad uscire da un portello di emergenza, tutti avevano un giubbotto di salvataggio e sono rimasti in acqua per un giorno mentre la corrente li ha spinti verso una piccola isola disabitata

A Kate viene chiesto cosa si prova a partorire su di un’isola deserta e lei risponde che e’ stata una esperienza spaventosa.
Qualcuno azzarda qualche conto e quindi deduce che lei doveva già essere incinta di sei mesi quando lo sceriffo l’ha arrestata in Australia.

Qualcuno fa notare che sembrano piuttosto in forma e allora Hurley chiede se si riferiscono a lui, tutti ridono.
Una giornalista chiede ad Hurley che effetto fa pensare di riavere presto i suoi soldi , lui risponde che non li rivuole proprio indietro.
Quando è il turno di Sun le viene chiesto di suo marito e lei racconta che purtroppo è fra quelli che non ce l’hanno fatta che è morto subito al momento dell’incidente.

Quando tutto è finito Karen si avvicina a Sayid per dirgli che c’è una donna che non era nella lista dei famigliari che vuole vederlo e dice di chiamarsi Noor Abed Jazeem. Sayid esce e si trova davanti Nadia, poi tutti e due si accarezzano il viso e si abbracciano felici e increduli di essersi ritrovati.

Vendetta…tremenda vendetta!

Sun va a trovare suo padre, la sua gravidanza è evidente e lei è molto bella e elegante. Quando suo padre si informa sulla sua salute Sun replica gelida di non fare finta di essere interessato al suo bambino e a suo marito perché sa benissimo che lui ha sempre odiato Jin lei considera suo padre una delle due persone responsabili della morte di Jin.
Sun aggiunge che la Oceanic Airlin le ha fatto avere un cospicuo risarcimento che ha utilizzato per acquistare il pacchetto di maggioranza della Paik e conclude dicendo che non appena avrà avuto il bambino penserà alla società per la quale lei ha in mente dei nuovi progetti.

Sorpresa!

Hurley torna a casa e non trova nessuno ad attenderlo, lui inizia a girare per le stanze vuote quando calpesta una noce di cocco sul pavimento e poi comincia a sentire dei sussurri e si spaventa.
Hurley si guarda in giro e poi non trova di meglio che prendere una statuetta di Gesù e la impugna come se fosse un arma apre la porta pronto a difendersi. Apre la porta di colpo e
sua madre dice: “Jesus Christ is not a weapon!”
Hurley resta a bocca aperta perché davanti a lui ci sono oltre i suoi genitori anche i suoi amici e poi Kate con Aaron, Sayid e Nadia.
Tutti si sono riuniti per fare una festa a sorpresa in occasione del suo compleanno.
Jack non c’è e Kate dice ad Hurley che farà tardi.

Ancora i numeri!

Il padre di Hurley lo prende in disparte e lo porta davanti alla porta del garage. C’è una sorpresa per lui sì tratta di un regalo che non è stato acquistato con i soldi maledetti, ma è qualche cosa che suo padre ha fatto per lui quando lo credeva morto.
Suo padre quindi apre il garage e gli mostra la Camaro rimessa a nuovo, Hurley è davvero sorpreso e felice.
Hurley si siede in macchina di fianco a suo padre e la sua attenzione viene attirata dal contachilometri.
I numeri che lui vede corrispondono a quelli che ha giocato alla lotteria e che gli hanno fatto fare una vincita miliardaria ma che lui definisce “maledetti” e allora spaventato esce dalla macchina e scappa.

C’è una sorpresa anche per Jack

Sono trascorsi dieci mesi dall’incidente e Jack sta facendo un discorso di commiato al funerale di suo padre Christian Shephard
Jack si rammarica di non avere il riportato a casa corpo del padre e ammette di averlo tanto amato, Kate e sua madre lo osservano commosse. Dopo la cerimonia tutti se ne vanno e Jack resta solo con Kate quando una donna bionda gli si avvicina.
La donna gli dice che suo padre era in Australia perché era andato a trovare lei e la figlia che loro avevano avuto dalla loro relazione.
Carole Littelton, questo è il suo nome, dice anche che la cosa assurda è che sua figlia, (quindi la sorellastra di Jack) si trovava sullo stesso aereo della Oceanic e che il suo nome era Claire.

Prima di allontanarsi Carole dice che crede fosse giusto che lui sapesse e poi indugia un momento vicino a Kate per farle i complimenti per Aaron dice che è un bellissimo bambino Jack e Kate si guardano, lui è sconvolto.

(autrice: Katrina)

Rispondi