1.07 – La falena – The moth (Charlie)

Episodio: 1×07
Titolo originale: The Moth
Sceneggiatura: Jennifer Johnson, Paul Dini
Regia: Jack Bender
Episodio dedicato a: Charlie

Flashback: 2001

Charlie si confessa da un prete in chiesa dopo aver avuto rapporti sessuali con due ragazze che nemmeno conosceva, dice che la colpa è della sua band, i Drive Shaft con i quali suona nei club di Manchester e il successo con le ragazze è grande e le tentazioni sono tante, il prete gli dice che sta a noi scegliere se cedere o no alle tentazioni ma Charlie ha già scelto e deve lasciare la band. Uscendo dal confessionale Charlie si fa il segno della croce e incontra Liam, il fratello che prima lo deride per essere in chiesa ma poi gli mostra un contratto musicale che lo farà diventare il dio del rock, a Charlie non interessa la fama ma solo la musica, Liam però riesce a convincerlo e Charlie si fa promettere di mollare tutto se la situazione dovesse degenerare ancora.
I Drive Shaft suonano ad un concerto la canzone con la quale sono diventati famosi e Charlie si accorge che il fratello è fatto e che canta un pezzo che dovrebbe cantare lui, si accorge che non è cambiato nulla per Liam, ragazze e droga. Charlie decide di interrompere tutto, suo fratello sta mandando se stesso e i Drive Shaft a rotoli per la droga ma è il fratello il cantante e del bassista non si ricorderà nessuno e Charlie allora preso dallo sconforto inizia ad usare l’eroina del fratello.

21 settembre 2004

Il solito Charlie va a fare visita al fratello a Sidney che nel frattempo ha messo la testa a posto e vive con sua moglie e sua figlia di due anni, Charlie gli dice che ci sono 8 settimane di tournée a Los Angeles e che possono trovare una casa discografica seria, Liam non ne ha voglia e ricorda quando si è perso la nascita di sua figlia per cercare una dose con lui, si accorge che Charlie è fatto e si rinfacciano la colpa. Charlie se ne va perché deve prendere un aereo.

Sull’isola: 29 settembre 2004

Charlie suona la chitarra nella grotta, la crisi di astinenza è molto forte e Locke lo invita ad uscire a prendere aria.
Jack torna alla spiaggia a prendere altre cose e consegna a Kate la foto segnaletica che aveva lo sceriffo. Kate pensa che lui sia arrabbiato con lei e non rimane sulla spiaggia per quello ma Jack insiste che la spiaggia non è sicura, Kate dice che Sayid ha un piano per scoprire l’origine del messaggio che si ripete da 16 anni ma Jack cerca di fargli aprire gli occhi, Sawyer li interrompe solo per appropriarsi della tenda di Jack.
Charlie nella giungla pensa di essere seguito da Locke, lo chiama ma scappa a gambe levate quando sente il grugnito di un cinghiale. Charlie corre con il cinghiale dietro finché una rete ben organizzata da Locke non intrappola il cinghiale catturandolo. Locke ringrazia Charlie per avergli fatto da esca ma Charlie furibondo gli chiede indietro la sua droga, Locke allora gli dà la possibilità di chiederla tre volte in tutto, cioè altre due, alla terza volta gliela darà, ma deve fare delle scelte non basandosi solo sull’istinto così da distinguersi dal cinghiale che Locke sta sgozzando.
Sayid sistema un’antenna rudimentale sulla spiaggia con Boone e Kate, dice a Kate di portarne una a due chilometri dalla spiaggia che lui ne sistemerà una su un’altura sopra di loro per formare un triangolo e individuare la fonte del messaggio in francese, il problema sono le batterie quindi devono sincronizzarsi e per farlo possono sparare dei razzi alle 5 in punto, la batteria della trasmittente è completamente scarica, Kate va da Sawyer che legge un libro, si istigano un po’ e poi finalmente estrae una batteria da un computer portatile e la porge a Kate.
Charlie che stava suonando la chitarra nella grotta aiuta maldestramente Jack e Hurley con le borse, quella dei farmaci si rovescia spargendo i medicinali a terra, Charlie si scusa e appena Jack e Hurley si distraggono cerca tra i farmaci di Jack qualcosa che lo faccia stare meglio, Jack lo vede e nota anche che non sta bene ma il Diazepam è per l’ansia e non per il mal di testa e gli consiglia di non stressarsi, Charlie rassegnato riprende la sua chitarra.
Sun si accorge del polso ferito di Jin e vuole farlo vedere da Jack ma Jin la umilia facendole notare la canottiera intima che indossa, Sun risponde decisa che ha caldo.
Hurley porta a Charlie la custodia della chitarra dicendogli di mettersela da qualche parte che a Jack da fastidio, Charlie raggiunge Jack che sta infondo alla grotta per dirgli che lui lo tratta come una specie di idiota ma non lo conosce, lui è il dio del rock! Jack gli chiede di stare calmo e in quel momento un crollo sopra di loro fa cadere dei grossi massi, Sun, Jin e Hurley vedono il crollo e accorrono, Charlie è avvolto solo dal polverone ma Jack è stato sepolto. Hurley dice a Charlie di correre alla spiaggia.
Intanto Kate e Sayid lasciano Boone alla spiaggia e si mettono in cammino per posizionare le antenne. Charlie arriva alla spiaggia per chiamare aiuto e Michael con Walt e Vincent forma una squadra, Boone affida a Shannon, che non ne sa nulla, il compito di accendere il razzo e l’antenna per unirsi al gruppo, Sawyer invece si offre di avvertire Kate e Sayid nella giungla.
Arrivati alla grotta Michael dice di intendersi di crolli data l’esperieza nel settore edile. Walt chiede di Locke che è a caccia nella giungla, Michael capisce dove scavare per non rischiare cedimenti, fa scavare piano con le mani. Sawyer raggiunge Kate e Sayid nella giungla ma a parte qualche battuta con Kate non dice nulla di Jack.
Charlie va da Locke che sta macellando il cinghiale e lo informa di Jack, Locke chiede come mai non sia lì ad aiutare e Charlie risponde che vuole la droga perché sta troppo male, Locke gli fa vedere un bozzolo su un ramo, è un bozzolo di falena e gli racconta di quanto siano importanti le falene rispetto alle farfalle perché filano la seta, sono più forti e veloci e quel baco presto uscirà da un buchetto molto piccolo, lui potrebbe aiutarlo ad uscire ma poi sarebbe troppo debole per sopravvivere e diventare falena, Locke gli fa vedere l’eroina dicendogli che se la chiede una volta ancora poi gliela ridarà.
Alla grotta continuano a spostare massi senza fermarsi e finalmente Michael apre un piccolo varco e in lontananza si sente la voce di Jack che è bloccato. Arrivato nel punto prestabilito Sayid fa posizionare a Sawyer, che vuole aiutare, l’antenna sopra un albero ma non si fida e vuole che sia Kate ad occuparsi dell’antenna mentre lui va a posizionare l’altra. Alla grotta l’unico modo di raggiungere Jack è di entrare strisciando per passare dalla piccola apertura, Charlie si offre volontario.
Sawyer chiede a Kate, aspettando il segnale, che cosa trovi in Jack e non perde occasione per essere irriverente, Kate capisce che vuole paragonarsi a Jack, Sawyer allora comincia a parlare di Jack al passato fingendo poi di aver dimenticato di dirle che l’eroe è sepolto sotto un crollo, Kate gli lancia dietro il razzo e corre alle grotte.
Intanto Charlie si addentra nel cunicolo con una torcia strisciando sui gomiti, con fatica arriva vicino a Jack e il cunicolo dell’entrata crolla. Kate arriva di corsa alle grotte chiedendo di Jack e si mette subito a scavare, Charlie intanto libera la spalla a Jack da un masso, la spalla è slogata, Charlie è spaventato ma gliela deve sistemare, Jack lo guida nella manovra e con un tiro secco va a posto. Parlano dell’astinenza di Charlie dato che Jack se ne accorge che sta male e non si scorderà mai che è andato fin là sotto per salvarlo. L’aria è sempre più rarefatta e a Charlie il posto ricorda un confessionale poi d’un tratto vede una falena e la segue fino ad uno spiraglio di luce, toglie la terra e riesce ad uscire aiutato da tutti che acclamano Charlie come un eroe.
Alle 5 in punto Sayid Shannon e Sawyer fanno partire i razzi e accendono le antenne ma mentre Sayid sta intercettando il segnale si becca un bastonata in testa e sviene. La sera alla grotta Locke arrostisce il cinghiale e Charlie che sta male sceglie di farsi dare la roba, Locke gliela mette in mano e Charlie la butta nel fuoco, Locke è fiero e anche soddisfatto e Charlie guarda una falena volare nella notte.

(autrice: mondrian)

Rispondi