Lost in Mozart in the Jungle – Michael Emerson

L’uomo dagli occhi a palla che ha sempre un piano questa volta, fuori dall’isola, è stato quello di accumulare il maggior numero di oggetti appartenuti a illustri compositori e musicisti che hanno fatto e fanno la storia della musica immortale.
Non è facile da descrivere ed è assolutamente da gustare questa interpretazione totalmente ironica e sopra alle righe, come solo i grandi riescono a fare.

Il Maestro Rodrigo De Souza non riesce più a “vedere” Mozart, il suo spirito guida, una donna gli dice che se ha un oggetto appartenuto al defunto potrà metterlo in contatto con lui.

Così il Maestro va dal più grande esperto collezionista nel capo, ergo Morton Norton.

Lui vive realmente in un’altra epoca, è vestito come un famoso compositore che i “rumors” dicono uccise la moglie e colleziona reliquie di Mozart, Beethoven ecc ha anche i capelli del Maestro De Souza e un suo oggetto di quando era bambino.
Ovviamente gli dice che non potrà prestargli nulla, ma con la maschera di Mozart, fatta sul suo viso appena dopo morto, potrà lui stesso indossarla, cadere in trance e mettersi in contatto con lui.

Volete sapere Mozart cosa dirà? Guardatevi Mozart in the jungle e non ve ne pentirete.

Rispondi