Lost in Chicago PD

Il non molto simpatico Omar (Anthony Azizi) in Lost, mercenario arrivato sull’isola a bordo del mercantile Kamara con l’odine di far saltar tutto, da mussulmano anche a Chicago desta subito il sospetto che possa essere un attentatore.

Già sono esplose delle bombe in città e lui, oratore abbastanza estremista a capo di una moschea di certo da adito a fraintendimenti e sospetti. Infatti già uno del team del Police Department si è infiltrato nella moschea come abituè tra preghiere e desiderio di passare all’azione per far la differenza, anche usando la violenza.
Lui, il mullā Akeem Dabiri della moschea, è molto sospettoso e poco incline a far entrare qualche nuovo adepto nei suoi affari.
Ma un uomo mascherato, armato fino ai denti e con una bomba entra nel luogo di culto.
Akeem Dabiri è colpevole oppure no?
Fatevi un giro a Chicago e lo scoprirete.

Rispondi