The dressmaker

La vendetta va servita fredda, o forse no.

1951, Tilly è tornata a Dungatar, Australia, il suo paesino d’origine formato per lo più da cinque case e una roulotte nel deserto, qui è nata e cresciuta e da qui fu cacciata decenni prima da bambina, accusata dell’omicidio di un suo coetaneo.
Quell’incidente l’ha traumatizzata al punto da averlo rimosso da allora, da li poi finì nella capitale, Londra e a Parigi divenendo una formidabile stilista, arte del cucito che imparò dalla madre.

Tilly è tornata per lei, per cercar di ricordare e capire cosa accadde allora e per vendicarsi della popolazione cattiva e meschina che può cambiar aspetto ma nell’animo è sempre la stessa.

Tilly farà i vestiti per le donne locali trasformandole in dei cigni, quello che vorrebbero essere, nella speranza di conquistare il loro affetto, ma le maledizioni sono quasi impossibili da sradicare. E fare vestiti per gli abitanti di Dungatar per Tilly è solo un modo per iniziare a scoprire cosa ci sia nel suo passato, cosa abbia fatto impazzire sua madre, perché ancora venga insultata e in ultima analisi, vendicarsi.

Il regista sostituisce i vestiti da favola alle pallottole, in questo apparente western al femminile, adattando la storia del romanzo omonimo di Rosaline Ham.

L’obiettivo è la liberazione del corpo dal giogo della ristrettezza e ottusità mentale.

Orrendi segreti e orrendi abitanti si bilanciano con lo gnocco Liam Hemsworth, la sempre eccelsa Kate Winslet e abiti da lasciar a bocca aperta.

Fatto bene, diverte, indigna e fa soffrire al punto giusto.

Rating: ★★★★★★★½☆☆ 

Regista: Jocelyn Moorhouse

Cast

Kate Winslet
Judy Davis
Liam Hemsworth
Hugo Weaving
Caroline Goodall
Kerry Fox
Rebecca Gibney
James Mackay
Olivia Sprague
Sarah Snook
Anno: 2015

Rispondi