Deadpool

Quello che doveva essere il più politicamente scorretto supereroe tratto dai Comic della Marvel alla fine risulta solo volgare, trash e irritante, non facendo ridere quasi per niente ma forse all’uomo medio Americano si, chi può dirlo.
Per giunta molto lento e parossistico in alcuni punti dando la sensazione che il film duri per l’eternità, ma partiamo dall’inizio.

Wade Wilson è un mercenario senza scrupoli per cui tutto ha un prezzo, mena i cattivi più cattivi di lui, finché scopre la sua anima gemella: una prostituta di nome Vanessa.
Sono veramente fatti l’uno per l’altra e decidono di sposarsi, ma lui tramortisce a terra nudo e scopre di avere un cancro all’ultimo stadio. Per questo viene avvicinato da un sinistro figuro che gli propone una cura insolita, divenire un mutante che ha il dono di rigenerarsi. Wilson accetta ma finisce per essere un esperimento genetico, solo dopo torture di ogni tipo quando il dolore sarà massimo riuscirà a mutare, ne uscirà sfigurato, riesce a scappare ma giura vendetta verso il “medico” che alla fine gli aveva assicurato di restituirgli il viso che aveva.
Non si fa più vedere da Vanessa e cerca il suo seviziatore mentre due X-men cercano di reclutarlo per far parte dei good guys.
Ma il cattivo rapisce Vanessa e i nodi verranno al pettine.
Il film val solo per le chiappe di Ryan Reynolds? Un pò poco direi.

A parte l’attore che lo incarna, poco accomuna questo Deadpool con quello introdotto in veste di villain in X-Men Origins: Wolverine, ma in alcuni momenti la sceneggiatura gioca e si riferisce a quella prima apparizione. Qui Reynolds/Deadpool ironizza su se stesso (personaggio), sui fumetti Marvel, su Star Wars, su Liam Neeson, Hugh Jackman/Wolverine e infine su Lanterna Verde e quindi sull’altro se stesso (attore), visto che fu sempre Reynolds a vestirne i panni.

Rating: ★★★★★☆☆☆☆☆ 

Regista: Tim Miller

Cast

Ryan Reynolds
Morena Baccarin
Ed Skrein
T.J. Miller
Gina Carano
Brianna Hildebrand
Rachel Sheen
Andre Tricoteux
Jed Rees
Taylor Hickson
Leslie Uggams
Ben Wilkinson
Anno: 2016

Rispondi