Lost in The Blacklist Redemption – Terry O’Quinn

Quanto ci mancava il nostro John Locke apparentemente visionario, apparentemente del tutto pazzo ma con un piano ben preciso.

In The blacklist Redemption, Terry O’Quinn non è assolutamente da meno, qui finge la sua morte e contatta il figlio, che non sapeva chi fossero in realtà i suoi genitori, lo avvicina, convince e affascina al punto di reclutarlo come spia nella società che una volta era sua ed ora gestita dalla moglie.

La domanda è la stessa: è un pazzo paranoico con visioni irreali o tutto ciò che ha visto, capito e messo in atto è …. un perfetto plan?

Nulla è come appare ed ovviamente anche in The blacklist redemption non può esser altrimenti.
Abbiate fede!

Rispondi