I’m Dying Up Here

Serie Usa per appassionati di cabaret e stand-up comedy creata da David Flebotte e Jim Carrey.

Los Angeles, primi anni ’70, un gruppo di giovani comici tenta di raggiungere il successo nel cabaret “Goldie”, il club numero 1 della città, per poi riuscire ad ottenere un ingaggio al “Tonight Show” di Johnny Carson, quello significa “arrivare”. Ma stare in cima costantemente non è facile e quando si arriva al top è inevitabile una ricaduta, come si fa a rimanerci per sempre divenendo un mito?

La proprietaria del Goldie guida i giovani comici, solo lei decide quando sono pronti oppure no, miscelando sapientemente durezza, fermezza e schietta sincerità con perle di saggezza e d’incoraggiamento per aumentare le loro possibilità di successo.
Tutto gira intorno alle lotte quotidiane e ai successi di Goldie e dei suoi comici.

Non ci sono argomenti e tecniche proibite, l’originalità è la benvenuta. La serie non mostra quasi masi spettacoli comici, l’enfasi principale è la loro vita personale, in cui l’umorismo lascia il posto al dramma.

Per ora esistono 2 stagioni da 10 episodi ognuna, le puntate durano 60.

La serie è basata sul romanzo best seller di William Knoedelseder.
Per appassionati, a me ha annoiato a morte.

Rating: ★★★★★★☆☆☆☆ 

Ideatore: David Flebotte, Jim Carrey
Sceneggiatore: David Flebotte, William Knoedelseder, Al Madrigal, Cindy Chupack, Cindy Caponera, Alex Herschlag, Justin Hillian, Dave Holstein, Jeff Shakoor, Martin Weiss, Jim Carrey

Cast

Melissa Leo: Goldie Herschlag
Ari Graynor: Cassie Feder
Clark Duke: Ron Shack
Michael Angarano: Eddie Zeidel
Andrew Santino: Bill Hobbs
Stephen Guarino: Sully Patterson
Erik Griffin: Ralph Carnegie
RJ Cyler: Adam Proteau
Al Madrigal: Edgar Martinez
Jake Lacy: Nick Beverly
Anno: 2017

Rispondi