Dark Angel UK

Drama inglese in due parti basato sulla storia vera dell’avvelenatrice Mary Ann Cotton, che durante l’epoca vittoriana ha ucciso dalle 13 alle 21 persone, tra mariti, bambini, figli e amici; un numero certo non c’è ed è stata scoperta accusata e impiccata solo per l’ultimo commesso.

Mary Ann è una moglie e una madre amorevole da poco tornata nel nord-est dell’Inghilterra, il posto in cui è nata e in cui la madre e il patrigno possiedono una locanda.

Ma Mary vorrebbe di più, di più di quella povertà, di più dell’uscir incinta ogni volta che ha un rapporto con il marito, di più del partorire e accudire i figli tra parassiti nei letti e fame quasi disperata.

Quando si rende conto che il marito è un fallito, che quella sarà sempre la sua condizione decide che l’unico modo per sperare di più è usare l’arsenico, comprato per la disisnfestazione del letto dai parassiti, nel tea del marito, così poi da incassare quegli scellini che le spettano dall’assicurazione sulla vita stipulata da lui. Ma le morti non son finite qui, i figli malati pure moriranno man mano procurando in Mary un dolore sempre più forte da farla diventar sempre più cinica, pratica, fredda e risoluta.

L’unica soluzione è risposarsi ancora ancora ancora per puntare sempre più in alto alla scala sociale e conforto economico, ma man mano questi uomini le impediranno questa libertà e per questo l’unica soluzione sarà l’arsenico.

Miniserie basata sul romanzo “Mary Ann Cotton: Britain’s First Female Serial Killer” di David Wilson.

Due puntate da 90 minuti ognuna decisamente mortali.

Rating: ★★★★★★½☆☆☆ 

Sceneggiatore: Gwyneth Hughes
Regista: Brian Percival

Cast

Joanne Froggatt
Alun Armstrong
Penny Layden
Laura Morgan
Jonas Armstrong
Sam Hoare
Emma Fielding
John Hollingworth
Anno: 2016

Rispondi